Metti fuorigioco il COVID-19 seguendo i cinque punti dell'Organizzazione Mondiale della Sanità e della FIFA per aiutare a fermare la diffusione della malattia.

1. Lavarsi le mani 2. Tossire sul gomito piegato 3. Non toccarsi il viso 4. Mantenere la distanza fisica 5. Stare a casa in caso di malessere.
Maggiori informazioni >

La Russia rialza la testa

Russia - Belgio 3-1
Una doppietta di Anna Cholovyaga rilancia le ambizioni russe e condanna il Belgio all'eliminazione.

La Russia rialza la testa
La Russia rialza la testa ©Sportsfile

Una doppietta di Anna Cholovyaga consente alla Russia di centrare il primo successo ai Campionati Europei UEFA Under 19 Femminili e condanna il Belgio all'eliminazione.

Il primo tempo si conclude in parità in virtù delle reti di Cholovyaga e Justine Vanhaevermaet, poi nella ripresa la Russia trova il 2-1 sempre con Cholovyaga e chiude i conti con capitan Tatiana Ananyeva. 

La Russia parte forte e guadagna subito due punizioni: sugli sviluppi della prima Daria Makarenko calcia oltre la traversa, mentre sulla seconda Cholovyaga scalda le mani di Quirina D'Haeseleir. Il portiere del Belgio devia poi un cross di Ksenia Veselukha in direzione di Anastasia Pozdeeva, ma recupera la posizione e nega il gol alla centrocampista.

Passano altri 2' e la squadra di Aleksandr Shagov si porta in vantaggio: Snezhana Kobeleva serve il pallone all'indietro per Cholovyaga, che insacca dai 12 metri. La rezione belga si concretizza in una conclusione a fil di palo di Anais Renais e a un tentativo di Tessa Wullaert al 35', che costringe all'intervento Margerita Shirokova.

E' proprio Wullaert, tuttavia, a propiziare il pareggio del Belgio 1' più tardi, confezionando un cross dalla destra che Vanhaevermaet spedisce in rete con un potente colpo di testa. Nella ripresa la N°10 del Belgio coglie una traversa dai 25 metri, ma è di nuovo la Russia a colpire con Cholovyaga, che sfrutta un lungo lancio di Veselukha e raddoppia dopo aver aggirato D'Haeseleir.

Passano appena 2' e un errore difensivo belga consente alla Russia di triplicare: D'Haeseleir respinge un tiro sui piedi di Ananyeva, che da due passi non ha problemi a insaccare. Il successo permette alle russe di salire a quota tre punti, tre in meno dell'Italia capolista, e di agganciare la Svizzera, mentre il Belgio incassa la seconda sconfitta consecutiva e resta a quota zero.

In alto