L'Atlético festeggia con la sua gente a Madrid

Dopo il trionfo nella finale di UEFA Europa League a Bucarest, i giocatori del Club Atlético de Madrid sono stati accolti nella capitale spagnola con lo stesso entusiasmo del primo successo nel 2010.

I festeggiamenti a Madrid
I festeggiamenti a Madrid ©Getty Images

TLe scene saranno simili a quelle di due anni fa, quando il Club Atlético de Madrid aveva portato il trofeo della UEFA Europa League in giro per le strade della capitale spagnola, ma l'entusiasmo di una città dipinta di bianco e rosso non è di certo inferiore quando ha accolto gli eroi di Bucarest.

Alcuni – tra cui l'allenatore in seconda Germán Burgos – non hanno dormito da quando Antonio López e Gabi hanno sollevato il trofeo dopo il successo per 3-0 contro l'Athletic Club alla National Arena.

Ma nonostante la stanchezza, l'entusiasmo per condividere la vittoria con i tifosi è stato evidente sin da quando la squadra è atterrata all'aeroporto di Barajas a mezzogiorno.

Dopo un pranzo di festeggiamento, i giocatori e lo staff tecnico si sono diretti al Vicente Calderón, dove sono saliti su un bus scoperto con la scritta 'Campioni – tre titoli europei in due anni – la vita è meravigliosa'. Il presidente Enrique Cerezo spera adesso che i Rojiblancos vinceranno un'altra Supercoppa UEFA ad agosto dopo quella del 2010.

In realtà i festeggiamenti erano cominciati per le strade di Madrid mercoledì notte con fuochi di artificio che sono partiti sin dal gol di Diego che ha chiuso i conti a cinque minuti dalla fine. Una finale dominata dalla squadra di Diego Simeone grazie anche alla doppietta nel primo tempo di Falcao.

"Questi giocatori hanno mostrato grande fame e dedizione da quando sono arrivato [a dicembre]," ha spiegato il tecnico vincente al quartier generale del Comune di Madrid giovedì. "Hanno reso questo club orgoglioso".

"Hanno lavorato molto, giocando di giovedì e di domenica per buona parte della stagione. Meritano un grande applauso. Spero che riusciremo a regalare altre giornate di gioia come questa in futuro".

Il sindaco di Madrid Ana Botella ha detto ai giocatori che possono "affermare che questo è il loro torneo" dopo aver vinto la UEFA Europa League per la seconda volta da quando è nata la competizione. "Una delle tradizionali domande che si fanno i tifosi di questa squadra è 'Perchè tifo Atléti?' - ha continuato -. Beh ieri sera c'è stata la risposta con una grande prestazione e un grande successo".

Ma c'è ancora un obiettivo questa stagione. E prima dell’ultima tradizionale fermata dove si concludono i festeggiamenti presso la fontana del Nettuno, il presidente Cerezo ha ricordato a tutti l'importanza della partita della Liga contro il Villarreal CF in programma questo weekend.

"La nostra ultima sfida è la qualificazione alla UEFA Champions League ma sono fiducioso perché questi giocatori sono capaci di tutto".