Diciannove candidate per UEFA EURO 2020

Sono stati presentati 19 dossier di candidatura per ospitare le partite di UEFA EURO 2020, da altrettanti paesi e città relative, prima della scadenza di venerdì 25 aprile.

Il trofeo Henri Delaunay finirà nelle mani dei vincitori di UEFA EURO 2020
Il trofeo Henri Delaunay finirà nelle mani dei vincitori di UEFA EURO 2020 ©Sportsfile

La UEFA ha ricevuto il dossier finale sulle candidature per ospitare UEFA EURO 2020 da 19 federazioni affiliate prima della scadenza per la loro presentazione di venerdì.

Le fasi finali di UEFA EURO 2020si terranno in 12 città in tutta Europa, in seguito alla decisione presa dal Comitato Esecutivo UEFA nel gennaio 2013. Le partite si dividono in 13 diversi pacchetti - 12 pacchetti standard, che includono tre gare della fase a gironi e una della fase a eliminazione diretta (ottavi o quarti di finale), e un pacchetto per le semifinali e la finale.

Le federazioni affiliate/città che hanno presentato il proprio dossier per i pacchetti standard sono: Azerbaigian (Baku), Bielorussia (Minsk), Belgio (Bruxelles), Bulgaria (Sofia), Danimarca (Copenhagen), Inghilterra (Londra), ERJ Macedonia (Skopje), Germania (Monaco), Ungheria (Budapest), Israele (Gerusalemme), Italia (Roma), Olanda (Amsterdam), Repubblica d'Irlanda (Dublino), Romania (Bucarest), Russia (San Pietroburgo), Scozia (Glasgow), Spagna (Bilbao), Svezia (Stoccolma), Galles (Cardiff).

Le federazioni affiliate/città che hanno presentato il proprio dossier per il pacchetto che comprende semifinali e finale sono: Inghilterra (Londra) e Germania (Monaco).

Trentadue federazioni affiliate avevano espresso il desiderio di ospitare il torneo in occasione della prima scadenza del 12 settembre 2013 e in seguito avevano ricevuto i dettagli sulle caratteristiche necessarie per compilare i dossier relativi alla fase successiva della procedura.

"Siamo estremamente felici di aver ricevuto un così alto numero di richieste per ospitare UEFA EURO 2020", ha detto il Presidente UEFA Michel Platini. "L'edizione del 60esimo anniversario del torneo sarà storica, con le partite che si giocheranno in tante città europee.

"Portando EURO in tutto il continente, permetteremo a un maggior numero di tifosi di più nazionalità di condividere l'emozione di ospitare un tale evento magico. Le federazioni affiliate trarranno grande beneficio da questo format, dato che un maggior numero di loro potrà condividere un torneo d'elite e avere l'opportunità di far crescere il calcio nel proprio paese. Auguro a tutti i candidati grande fortuna nella procedura di assegnazione".

L'amministrazione UEFA esaminerà le candidature e preparerà relazioni di valutazione scritte da sottoporre al Comitato Esecutivo UEFA. La decisione finale sulla scelta delle 13 nazioni che ospiteranno UEFA EURO 2020 verrà presa dal Comitato Esecutivo UEFA il 19 settembre a Ginevra.

Ulteriori informazioni sulla cerimonia di annnuncio verranno comunicate a tempo debito.

In alto