UEFA.com funziona meglio su altri browser
Per la migliore esperienza possibile, consigliamo Chrome, Firefox or Microsoft Edge.

EURO 2016: la doppietta di Ronaldo il Portogallo contro l'Ungheria

Ungheria-Portogallo 3-3
CR7 riprende due volte l'Ungheria nel pomeriggio in cui festeggia il record di 17 presenze nel torneo: i lusitani pareggiano dopo essere andati sotto tre volte e si qualificano, pur finendo terzi nel Gruppo F.

Highlights EURO 2016: Ungheria - Portogallo 3-3
Highlights EURO 2016: Ungheria - Portogallo 3-3
  • Zoltán Gera porta in vantaggio l'Ungheria; Nani pareggia prima dell'intervallo
  • Balázs Dzsudzsák segna due gol, con altrettanti tiri deviati, nella ripresa
  • Cristiano Ronaldo riporta due volte l'incontro in equilibrio, diventando il primo giocatore a segnare in quattro diverse edizioni di UEFA EURO

Il Portogallo finisce terzo nel Gruppo F alle spalle di Ungheria e Islanda, ma raggiunge comunque gli ottavi di finale da ripescata: è Cristiano Ronaldo a evitare il disastro con una storica doppietta a Lione, che frutta ai lusitani un prezioso pareggio 3-3.

EURO 2016: guida completa


Nel pomeriggio in cui ha collezionato la diciassettesima presenza nella fase finale di un Europeo, l'attaccante del Real Madrid si è riscattato dopo essere rimasto a bocca asciutta nei primi due incontri, prendendo per mano la sua nazionale in una partita frenetica. Zoltán Gera porta infatti i magiari, con un tiro che non lascia scampo a Rui Patrício dopo aver controllato di petto una palla respinta non benissimo sugli sviluppi di un calcio d'angolo.

L'Ungheria, già qualificata prima di questa sfida, gioca sulle ali dell'entusiamo, ma in prossimità dell'intervallo Nani pareggia grazie a uno squisito assist proprio di Ronaldo. Entrambi le difese sembrano vulnerabili, una partita già 'frizzante' diventa aperta e spettacolare nella ripresa. Balázs Dzsudzsák, infatti, riporta avanti l'Ungheria con una punizione deviata.

Cristiano Ronaldo in esclusiva nel post partita
Cristiano Ronaldo in esclusiva nel post partita

Il Portogallo rischia l'eliminazione, ma CR7 diventa il primo giocatore a segnare in quattro diverse edizioni di questo torneo e con un gol pazzesco, un colpo di tacco fantastico sul cross di João Mário. L'Ungheria però ha sette vite e torna di nuovo avanti con Dzsudzsák, che segna grazie a un'altra conclusione deviata.

L'ultima parola però è ancora di Ronaldo, inevitabile. Il fuoriclasse del Real Madrid toglie le castagne dal fuoco al Portogallo un'altra volta, con un colpo di testa: cinque gol in 21 minuti, un pareggio spettacolare. Il Portogallo viene ripescato come terza classificata; l'Ungheria affronterà la seconda classificata del gruppo E.


Migliore in campo: Cristiano Ronaldo

EURO 2016: squadra del torneo


Formazioni

Ungheria: Király; Lang, Guzmics, Juhász, Korhut; Gera (Bese 46'), Pintér, Dzsudzsák (c), Elek, Lovrencsics (Stieber 83'); Szalai (Németh 71')
A disposizione: Dibusz, Gulácsi, Kádár, Fiola, Nagy, Böde, Kleinheisler, Nikolić, Priskin
Ct: Bernd Storck

Il Portogallo
Il Portogallo

Portogallo: Rui Patrício; Vieirinha, Pepe, Ricardo Carvalho, Eliseu; Gomes (Quaresma 61'), William Carvalho, João Moutinho (Renato Sanchez 46'), João Mário; Ronaldo (c), Nani (Danilo 81')
A disposizione: Anthony Lopes, Eduardo, Bruno Alves, Fonte, Guerreiro, Eder, Rafa Silva, Cédric Soares, Adrien Silva
Ct: Fernando Santos

Arbitro: Martin Atkinson (Inghilterra)