Metti fuorigioco il COVID-19 seguendo i cinque punti dell'Organizzazione Mondiale della Sanità e della FIFA per aiutare a fermare la diffusione della malattia.

1. Lavarsi le mani 2. Tossire sul gomito piegato 3. Non toccarsi il viso 4. Mantenere la distanza fisica 5. Stare a casa in caso di malessere.
Maggiori informazioni >

La Squadra del Torneo di EURO 2000

Laurent Blanc, Lilian Thuram, Patrick Vieira e Zinédine Zidane sono i quattro campioni della Francia nella selezione del 2000.

Zinédine Zidane è stato il talismano della Francia a UEFA EURO 2000
Zinédine Zidane è stato il talismano della Francia a UEFA EURO 2000 ©AFP via Getty Images

PORTIERE

Francesco Toldo (Italia)
Panchinaro inutilizzato in quattro fasi finali, Toldo ha la possibilità della vita quando Gianluigi Buffon si infortuna alla mano prima di UEFA EURO 2000. Toldo disputa un torneo ineccepibile, parando tre calci di rigore all'Olanda in una storica semifinale. Ha partecipato alla memorabile stagione di UEFA Champions League 1999/2000 con la Fiorentina, passando poi all'Inter nel 2001. In nerazzurro ha vinto cinque scudetti e la Champions League 2010 nella sua nona e ultima stagione con l'Inter.

Il portiere dell'Italia, Francesco Toldo, ha subito solo quattro gol in sei partite di UEFA EURO 2000
Il portiere dell'Italia, Francesco Toldo, ha subito solo quattro gol in sei partite di UEFA EURO 2000@Icon Sport via Getty Images

DIFENSORI

Laurent Blanc (Francia)
Blanc ha fatto parte della Squadra del Torneo nel 1992, 1996 e 2000. Si è ritirato dopo aver vinto quest'ultimo torneo, riscattandosi per l'assenza per squalifica nella finale di Coppa del Mondo FIFA 1998. Soprannominato 'Le Président' per autorità, eleganza e leadeship, il centrale ha chiuso la carriera in nazionale dopo 97 presenze. Ha iniziato come centrocampista al Montpellier, passando successivamente al ruolo di difensore centrale in squadre come Barcellona, Inter e Manchester United. Dopo aver vinto il titolo da allenatore del Bordeaux, ha vinto due volte le tre competizioni nazionali francesi col PSV.

Fabio Cannavaro è stato un baluardo della difesa azzurra a UEFA EURO 2000
Fabio Cannavaro è stato un baluardo della difesa azzurra a UEFA EURO 2000@Popperfoto via Getty Images

Fabio Cannavaro (Italia)
Cannavaro è stato il capitano dell'Italia nella vittoriosa finale di Coppa del Mondo FIFA 2006, vincendo nello stesso anno Pallone d'Oro e FIFA World Player of the Year. Le sue prestazioni a EURO 2000 gli sono valse il posto nella selezione ideale del torneo. Vincitore della Coppa UEFA 1999 con il Parma, il calciatore nativo di Napoli è tornato alla Juventus dopo aver vinto due campionati con il Real Madrid. Ha concluso la carriera all'Al-Ahli dopo aver stabilito l'allora record di 136 presenze in nazionale. Dopo il ritiro ha allenato in Arabia Saudita e Cina.

Paolo Maldini (Italia)
Uno dei più grandi difensori di sempre, Maldini ha giocato oltre 1000 partite tra club e nazionale stabilendo l'allora record di 126 presenze in azzurro tra il 1988 e il 2002. Ha sfiorato la vittoria a USA '94 (sconfitta ai rigori contro il Brasile) e a UEFA EURO 2000 (golden gol della Francia in finale). Per ironia della sorte l'Italia avrebbe vinto la Coppa del Mondo del 2006 senza il suo talismano Maldini che in passato è entrato nella Squadra del Torneo EURO 1998, 1996 e 2000. Menzione a parte va fatta per le cinque UEFA Champions League e i sette scudetti vinti nei 25 anni con i Rossoneri.

Il difensore francese Lilian Thuram ha vinto il Mondiale nel 1998 e UEFA EURO nel 2000
Il difensore francese Lilian Thuram ha vinto il Mondiale nel 1998 e UEFA EURO nel 2000@Icon Sport via Getty Images

Lilian Thuram (Francia)
Nato a Guadalupa, Thuram ha stabilito il record di 142 presenze in nazionale in 14 anni, partecipando a sette tornei e vincendo UEFA EURO 2000 e la Coppa del Mondo FIFA 1998. Nel 2000, la sua freddezza e le sue volate sulla fascia destra sono state fondamentali per il successo della Francia. Nel 2005, è tornato in nazionale insieme a Zinédine Zidane per partecipare al mondiale del 2006. A livello di club ha trascorso cinque anni al Monaco, cinque al Parma e cinque alla Juventus, concludendo la carriera al Barcellona nel 2008.

Il centrocampista della Francia, Patrick Vieira, si è messo in mostra a UEFA EURO 2000
Il centrocampista della Francia, Patrick Vieira, si è messo in mostra a UEFA EURO 2000@Getty Images

CENTROCAMPISTI

Patrick Vieira (Francia)
Marginale nella vittoria della Coppa del Mondo del 1998, è diventato titolare solo a UEFA EURO 2000, giocando tutte e sei le partite. Efficace in fase difensiva come in quella offensiva, con la sua corsa ha permesso a Youri Djorkaeff di segnare il gol della vittoria nei quarti di finale contro la Spagna. In nove anni all'Arsenal, il calciatore nato nel Dakar ha vinto tre Premier League e tre FA Cup, segnando il rigore decisivo in quest'ultima. In Italia ha conquistato quattro campionati in altrettanti anni all'Inter. Ha iniziato allenando il New York City e adesso è il tecnico del Nice.

Zinédine Zidane (Francia)
Zidane, ha giocato il suo 'jour de gloire' con i due gol di testa nella finale di Coppa del Mondo FIFA 1998 ma forse si è addirittura superato a UEFA EURO 2000. Dopo aver annunciato il ritiro dalla nazionale, 'Zizou' è tornato per il mondiale del 2006, meritando il titolo di miglior giocatore del torneo nonostante l'espulsione in finale. Vincitore di diversi scudetti in Italia e in Spagna, ha ripagato parzialmente il trasferimento record da 76 milioni di euro dalla Juventus al Real Madrid con uno spettacolare gol della vittoria nella finale di Champions League 2002. Da allenatore delle Merengues ha vinto tre UEFA Champions League consecutive.

Luìs Figo è stato il calciatore con più presenze nel Portogallo prima di essere superato da Cristiano Ronaldo a UEFA EURO 2016
Luìs Figo è stato il calciatore con più presenze nel Portogallo prima di essere superato da Cristiano Ronaldo a UEFA EURO 2016 @Bongarts/Getty Images

Luís Figo (Portogallo)
Specialista nel dribbling, Figo ha raggiunto le 127 presenze tra il 1991 e il 2006 segnando 32 gol. Ha attraversato il suo momento migliore a UEFA EURO 2000, guidando il Portogallo in semifinale e vincendo il Pallone d'Oro sei mesi dopo. Nel 2004, davanti al pubblico di casa, ha raggiunto la finale perdendo contro la Grecia. È tra i pochi ad aver giocato sia nel Barcellona che al Real Madrid, vincendo due campionati e un trofeo europeo con entrambe. Ha vestito la maglia dell'Inter col quale ha vinto quattro Scudetti prima di ritirarsi nel 2009.

Edgar Davids (Olanda)
Arrivato in semifinale nel Mondiale del 1998 e a UEFA EURO 2000, perdendo sempre ai rigori. Coraggioso, determinato e dinamico, ha vinto la Champions League con l'Ajax nel 1995 e, dopo una stagione al Milan, ne ha trascorse sette alla Juventus, vincendo tre scudetti da sommare ai tre conquistati ad Amsterdam. Semifinalista ancora una volta a UEFA EURO 2004, si è ritirato dalla nazionale l'anno successivo.

Patrick Kluivert festeggia uno dei suoi tre gol contro la Jugoslavia a UEFA EURO 2000
Patrick Kluivert festeggia uno dei suoi tre gol contro la Jugoslavia a UEFA EURO 2000@Popperfoto via Getty Images

ATTACCANTI

Patrick Kluivert (Olanda)
L'attaccante ha partecipato a tre Campionati Europei UEFA ma ha brillato di più nel 2000 quando ha realizzato cinque gol (compresa una tripletta contro la Jugoslavia). Con l'Ajax, ha firmato la rete della vittoria in finale di UEFA Champions League del 1995, a soli 18 anni. Grazie alle marcature contro Argentina e Brasile in Coppa del Mondo FIFA 1998, ha guadagnato un trasferimento al Barcellona prima di trasferirsi in Inghilterra e in Francia. Ha vinto titoli con Ajax, Barcellona e PSV, segnando 40 gol a livello europeo.

Francesco Totti (Italia)
Ampiamente considerato il più grande calciatore della Roma di tutti i tempi, Totti è stato il capitano nell'anno dello scudetto 2000/01 e ha superato il record di presenze e di gol in giallorosso. Rivelazione di UEFA EURO 2000 dove ha segnato due gol e dato verve all'attacco. In finale ha causato numerosi problemi alla celebrata difesa transalpina ed è stato votato migliore in campo. Ha contribuito alla vittoria del Mondiale del 2006 e ha lasciato la nazionale dopo 58 presenze e nove gol.

Contenuti attinenti

In alto