UEFA.com funziona meglio su altri browser
Per la migliore esperienza possibile, consigliamo Chrome, Firefox or Microsoft Edge.

Anteprima Italia - Spagna UEFA EURO 2020: dove guardarla, canali TV e dirette streaming, notizie sulle squadre, stato di forma

L'Italia sfida la Spagna in semifinale di UEFA EURO 2020 – tutto ciò che c'è da sapere.

L'Italia sfida la Spagna in semifinale a UEFA EURO 2020 martedì 6 luglio alle 21:00 CET a Londra.

Italia - Spagna: copertura in diretta

Il punto della situazione

La Spagna del tiki-taka ha battuto 4-0 l'Italia in finale a UEFA EURO 2012, ma da allora le cose sono cambiate parecchio. Gli Azzurri hanno eliminato le Furie Rosse agli ottavi nel 2016 imponendosi 2-0 e arrivano a Wembley reduci da 13 successi consecutivi e da 32 gare senza sconfitte (V27 P5). L'ultima vittima della velocità e della concretezza azzurra è stato il Belgio nei quarti di finale.

La Spagna di Luis Enrique è stata fin qui in chiaroscuro. Dopo i pareggi contro Svezia e Polonia, ha travolto 5-0 la Slovacchia per approdare agli ottavi, poi ha avuto bisogno dei supplementari per avere la meglio sulla Croazia. Una serie di occasioni fallite ha costretto le Furie Rosse ad arrivare fino ai rigori per piegare Svizzera nei quarti, ma l'Italia è avversaria dal peso specifico decisamente maggiore.

Gli highlights della finale di EURO 2012: Spagna - Italia 4-0
Gli highlights della finale di EURO 2012: Spagna - Italia 4-0

Dove guardare la partita in TV

Scopri dove puoi guardare le partite di UEFA EURO 2020 in TV o in streaming.

Probabili formazioni

Italia: Donnarumma; Di Lorenzo, Bonucci, Chiellini, Emerson; Barella, Jorginho, Verratti; Chiesa, Immobile, Insigne
Out: Spinazzola (tendine d'Achille)

Spagna: Unai Simón; Azpilicueta, Eric García, Laporte, Jordi Alba; Koke/Llorente, Busquets, Pedri; Ferran Torres, Morata, Olmo
Out: Sarabia (muscolare)

Le opinioni dei reporter

Spagna - Italia: la sequenza integrale di rigori finali a EURO 2008
Spagna - Italia: la sequenza integrale di rigori finali a EURO 2008

Paolo Menicucci, reporter Italia: Dopo la splendida prestazione contro il Belgio, l'Italia non si pone limiti. Gli Azzurri hanno fatto incetta di record a EURO finora, ma in molti mettevano in dubbio la tenuta della squadra contro un'avversaria di livello. L'Italia a tenere testa alla squadra che guida il ranking FIFA? Vittoria e prestazione a Monaco di Baviera hanno confermato che la risposta è sì. I ragazzi di Roberto Mancini sono pronti ad ogni battaglia.

Graham Hunter, reporter Spagna: la Spagna è proprio così, come la si vede: vicace ed elettrizzante, ma anche svagata e non sempre cinica davanti alla porta. Contro squadre non troppo accorte ha dimostrato di poter fare bene, ma l'Italia non è quel tipo di avversaria. Sebbene Luis Enrique schieri due centrali difensivi mancini, le statistiche hanno dimostrato che la Spagna subisce più gol quando non c'è in campo la coppia Eric García-Aymeric Laporte. Le Furie Rosse non partono favorite, ma ci sarà da divertirsi.

Le ultime dai ritiri

EURO 1988: il gol della vittoria di Vialli contro la Spagna
EURO 1988: il gol della vittoria di Vialli contro la Spagna

Roberto Mancini, Ct Italia: "Sarà difficile, anche se la Spagna è diversa dal Belgio. Non sarà lo stesso tipo di partita rispetto a quella precedente, ma presenterà sicuramente molte difficoltà. La Spagna è straordinaria da anni, anche se adesso c'è stato un ricambio e son più giovani. Hanno un tecnico bravo e giocatori bravissimi".

Luis Enrique, Ct Spagna: "Non credo che entrambe possano dominare, quindi sarà interessante vedere chi vincerà questa sfida. Oltre ad avere ottimi giocatori, l'Italia è una squadra vera. Attaccano e difendono tutti insieme, proprio come facciamo noi. Inoltre pressano alti, cosa impensabile pensando alle nazionali italiane del passato. Adesso sono forti in tanti modi di gioco, il che significa che la partita sarà davvero interessante. Entrambe le squadre avranno i loro momenti di dominio".

Leonardo Bonucci, difensore Italia: "La Spagna è stata anche criticata, lui ha fatto da scudo unendo ancor di più il gruppo. Quando incontri una squadra così forte a livello mentale, chiaramente rischi di trovare tante insidie. Ma se giocheremo come nelle ultime 30 gare, potremo certamente ottenere il risultato che vogliamo".

Pedri, centrocampista Spagna: "Entrambe le squadre hanno un centrocampo molto forte e una grande qualità in quella zona del campo. Sarà una partita molto combattuta a centrocampo. La squadra che avrà la meglio sarà la squadra che commetterà meno errori".

Stato di forma (la partita più recente è indicata per prima)

Italia: VVVVVV

Spagna: PVVPPV

Scarica l'app di EURO