UEFA.com funziona meglio su altri browser
Per la migliore esperienza possibile, consigliamo Chrome, Firefox or Microsoft Edge.

Francia - Svizzera 3-3 (4-5 dcr): Sommer manda gli elvetici ai quarti

Dopo un 3-3 ricco di emozioni, la gara va ai supplementari e quindi ai rigori, con parata decisiva di Yann Sommer su Kylian Mbappé.

Yann Sommer dopo aver parato il rigore decisivo
Yann Sommer dopo aver parato il rigore decisivo POOL/AFP via Getty Images

La Svizzera batte la Francia ai rigori e raggiunge i quarti di finale di UEFA EURO 2020, dove troverà la Spagna. A Bucarest si assiste all'ennesima partita ricca di colpi di scena.

Francia - Svizzera: cronaca della partita e reazioni a caldo

La partita in pillole

Mario Gavranović dopo il gol del 3-3
Mario Gavranović dopo il gol del 3-3

Didier Deschamps schiera una difesa a tre, ma la sua squadra fatica ad adattarsi al modulo e si ritrova in svantaggio al 15', quando Haris Seferović svetta di testa e batte Hugo Lloris. Dopo le conclusioni a lato di Kylian Mbappé e Adrien Rabiot, gli elvetici chiudono il primo tempo meritatamente in vantaggio.

L'inserimento di Kingsley Coman cambia il volto dei Bleus, prptagonisti del più classico momento "Sliding Doors". L'arbitro assegna un rigore alla Svizzera per fallo di Benjamin Pavard su Zuber, Ricardo Rodríguez va dal dischetto ma si fa ipnotizzare da Lloris.

La Francia approfitta del contraccolpo psicologico e pareggia dopo 5'. Griezmann pesca al limite Mbappé, che fa filtrare la sfera in area per Benzema: l'attaccante del Real Madrid si produce in un complicato controllo in corsa e batte Sommer con un pregevole tocco di sinistro.

Al 59' arriva il colpo dell'uno-due. Griezmann tenta il pallonetto sull'uscita di Sommer, che sporca la traiettoria, ma Benzema, piazzato sul secondo palo, ribadisce in rete con un comodo tap-in di testa.

La delusione di Lloris
La delusione di Lloris

A un quarto d'ora dalla fine la chiusura apparente della gara. Dopo un tentativo di Benzema respinto da Xhaka, la palla finisce sui piedi di Pogba, che prende la mira e disegna un meraviglioso destro a giro sotto l'incrocio.

E si arriva agli ultimi 10 minuti, dove accade l'inaspettato. Fassnacht vince il duello sulla trequarti con Coman e allarga sulla destra per Mbabu: il numero 2 serve un perfetto cross per Seferović, che stacca davanti a Varane e insacca di testa.

Al 90', gli elvetici riconquistano il possesso a centrocampo, Xhaka gestisce la sfera e attende il momento giusto per disegnare un perfetto filtrante per l'inserimento centrale di Gavranović: il numero 19 elude la scivolata di Kimpembe e traccia dal limite un diagonale che batte Lloris. Tutto rimandato ai supplementari, proprio come in Croazia-Spagna.

Nell'extra time la Svizzera ci prova ancora, ma si salva anche grazie a una parata di Sommer su Pavard e a un errore di Mbappé da buona posizione. Arriva il 120' e si decide tutto ai calci di rigore. I primi quattro giocatori di ogni squadra non sbagliano; dopo la trasformazione di Mehmedi per gli elvetici, il tiro di Mbappé viene intercettato dall'estremo difensore elvetico. La Francia è clamorosamente fuori.

Star of the Match: Granit Xhaka (Svizzera)

Star of the Match: la reazione di Granit Xhaka
Star of the Match: la reazione di Granit Xhaka

"Straordinario a centrocampo sia in fase offensiva che difensiva. È il leader della squadra grazie un'ottima comunicazione e organizzazione".
Corinne Diacre, osservatore tecnico UEFA

Guarda tutti i vincitori dei premi Heineken Star of the Match a UEFA EURO 2020.

Formazioni

Francia: Lloris; Varane, Lenglet (Coman 46', Thuram 111'), Kimpembe; Pavard, Pogba, Kanté, Rabiot; Griezmann (Sissoko 88'); Mbappé, Benzema (Giroud 94')

Sommer sulla 'incredibile' vittoria svizzera
Sommer sulla 'incredibile' vittoria svizzera

Svizzera: Sommer; Elvedi, Akanji, Rodríguez (Mehmedi 87'); Widmer (Mbabu 73'), Freuler, Xhaka, Zuber (Fassnacht 79'); Shaqiri (Gavranović 73'); Embolo (Vargas 79'), Seferović (Schär 97')

Prossima partita

Svizzera – Spagna, venerdì 2 luglio, San Pietroburgo