UEFA.com funziona meglio su altri browser
Per la migliore esperienza possibile, consigliamo Chrome, Firefox or Microsoft Edge.

EURO 2004: ciclone Baroš, la Repubblica Ceca manda a casa la Danimarca

Repubblica Ceca - Danimarca 3-0
La nona vittoria consecutiva regala la semifinale alla Repubbilca Ceca, per il centravanti altre due reti.

Ciclone Baroš, Danimarca a casa
Ciclone Baroš, Danimarca a casa ©AFP

La Repubblica Ceca è la quarta semifinalista di UEFA EURO 2004. La nazionale di Pavel Nedved travolge 3-0 la Danimarca staccando il biglietto per la sfida di giovedì contro la Grecia, che si giocherà in questo stesso stadio. Di Jan Koller e Milan Baroš (doppietta) le reti del trionfo ceco, Danimarca mai in partita.

Nella Danimarca recupera Martin Jørgensen che compone il tridente offensivo con Jon Dahl Tomasson e Jesper Grønkjær sulla destra. Ebbe Sand, risentimento muscolare, siede in panchina così come Dennis Rommedahl. Il Ct Morten Olsen, che propone un inedito 4-3-3, schiera dunque Claus Jensen trequartista, avanzando il centravanti dell'AC Milan al centro dell'attacco. Karel Brückner può contare su tutti gli effettivi. Dopo l'ottava vittoria consecutiva, a spese della Germania, rientrano i titolari, compreso Pavel Nedved che si è ripreso da un affaticamento muscolare. Solito modulo, 4-4-2, con Jan Koller e Milan Baroš in attacco.

EURO 2004: guida completa

In apertura sono i cechi a fare la partita. Già al 2' ci prova Nedved, con una punizione dalla lunga distanza. Thomas Sørensen può bloccare con facilità. Al 13' dopo un'incertezza della difesa danese, Karel Poborský mette al centro dalla destra, Koller manda a lato di testa. Più tardi è Tomás Galásek con un destro dai 30 metri a calciare sul fondo.

I danesi, che possono contare sul sostegno anche della principessa Alessandra, giocano un primo tempo compassato, accademico, senza sussulti nè accelerazioni. Si fanno vedere in una sola occasione dalle parti di Petr Cech poco prima del 20': punizione di Jensen, Christian Poulsen anticipa tutti ma non trova la porta. Per il resto della frazione sono i cechi, pur imprecisi e talvolta prevedibili nella manovra, a controllare il gioco. E proprio allo scadere, al termine di un'azione in percussione, il cross Poborský sbatte sulla traversa.

I gol più belli di EURO 2004
I gol più belli di EURO 2004

Al rientro dagli spogliatoi il tema della partita non cambia e la Repubblica Ceca trova il meritato vantaggio. Nedved conquista generosamente un calcio d'angolo. Sulla palla va Poborský che centra per Koller. Il gigante ceco sovrasta Martin Laursen e firma - primo gol personale a EURO 2004 - il vantaggio ceco.

Chi si aspetta la reazione danese resta deluso. La squadra di Olsen continua con il suo calcio lezioso quanto sterile. Tomasson è un fantasma, Jørgensen non punge, Thomas Gavesen sbaglia anche gli appoggi più facili. I cechi non hanno quindi difficoltà ad annullare i timidi tentativi scandinavi.

Al contrario, è la Repubblica Ceca ad archiviare la pratica nel giro di due minuti, grazie ai due gol di Baroš. Al 18' l'attaccante del Liverpool FC, imbeccato da Poborský, scatta sul filo del fuorigioco e supera con un morbido pallonetto Sørensen. Quindi al 20' si ripete con una potente conclusione sotto la traversa su assist di Nedved.

La partita si chiude qui, mezz'ora prima del triplice fischio finale. Baroš - capocannoniere con cinque gol in quattro gare - esce accompagnato da una standing ovation. La Danimarca, già abulica prima del triplice svantaggio, non si raccapezza più. Il taccuino segna un paio di velleitarie conclusioni di Jørgensen e Poulsen, e nulla più. Troppo poco per una squadra con ambizioni europee.

EURO 2004: squadra del torneo

Formazioni

Le squadre a Oporto
Le squadre a Oporto

Repubblica Ceca: Čech; Jankulovski, Bolf (Rozenhal 65'), Ujfaluši Jiránek (Grygera 39'); Nedvĕd (c), Galásek, Rosický, Poborský; Baroš (Heinz 70'), Koller
A disposizione: Blažek, Kinský, Mareš, Šmícer, Lokvenc, Vachoušek, Hübschman, Týce, Plašil
Ct: Karel Brückner

Danimarca: Sørensen; Bøgelund, Henriksen, Laursen, Helveg; Gravesen, Claus Jensen (Madsen 71'), Poulsen; Jørgensen (Løvenkrands 85'), Tomasson, Grønkjær (Rommedahl 77')
A disposizione: Peter Jensen, Maigaard, Niklas Jensen, Sand, Kahlenberg, Krøldrup, Daniel Jensen, Priske, Perez
Ct: Morten Olsen

Arbitro: Valentin Ivanov (Russia)

Man of the Match: Milan Baroš (Repubblica Ceca)