Ibra record, Arsenal e Bayern volano

Il fuoriclasse svedese diventa il miglior marcatore di sempre del PSG; i Gunners travolgono 3-0 il Manchester United, i Bavaresi rifilano cinque reti al malcapitato Dortmund: l'analisi del rendimento delle squadre della fase a gironi.

La gioia di Alexis Sánchez, grande protagonista nella vittoria dell'Arsenal sul Manchester United
La gioia di Alexis Sánchez, grande protagonista nella vittoria dell'Arsenal sul Manchester United ©AFP/Getty Images

Gruppo A
Atletico Madrid-Real Madrid 1-1
Con tutti gli occhi puntati su Cristiano Ronaldo, è Karim Benzema a portare le merengues in vantaggio nel derby della capitale spagnola. Ronaldo è attualmente a pari merito con Raúl González come miglior marcatore di tutti i tempi del Real Madrid (323 gol), ma Benzema realizza il sesto gol stagionale nella Liga con un colpo di testa sul cross di Dani Carvajal, dopo appena nove minuti. Luciano Vietto pareggia nel finale, comunque, e lascia la squadra di Rafael Benitez a un punto dalla capolista Villarreal. 

Paris-Marseille 2-1
Zlatan Ibrahimović segna una doppietta dal dischetto e supera Pauleta come miglior marcatore di tutti i tempi del PSG, che ottiene una vittoria in rimonta nel Le Classique. Michy Batshuayi aveva porta in vantaggio l’OM contro gli arci-rivali, ma Ibrahimović trasforma due rigori in prossimità dell’intervallo: il bottino del fuoriclasse svedese con il PSG sale a 110 reti, poi è Kevin Trapp a neutralizzare un tiro dagli undici metri di Abdelaziz Barrada.

AIK-Malmö 2-1
Henok Goitom e Stefan Ishizaki vanno a segno per l’AIK terzo in classifica, che mette fine alla striscia di imbattibilità nell’Allsvenskan del Malmö, che durava da cinque partite. Vladimir Rodić segna il gol della bandiera per la squadra guidata da Åge Hareide, prima dell’espulsione di Rasmus Bengtsson nei minuti di recupero. 

Mönchengladbach celebrate another league victory
Mönchengladbach celebrate another league victory©Getty Images

Shakhtar Donetsk-Chornomorets Odesa 2-0
Alex Teixeira firma una doppietta in una partita della Premier League ucraina per la sesta volta in stagione, portando il suo bottino personale a 14 reti. Mykola Matviyenko, 19 anni, fa il suo esordio nella squadra guidata da Mircea Lucescu. 

Gruppo B
Ajax-PSV Eindhoven 1-2
Gaston Pereiro realizza una doppietta nel suo esordio a pieno regime con i campioni d’Olanda, che infliggono all’Ajax capolista la prima sconfitta della stagione. Il 20enne firma il vantaggio dopo sette minuti, prima che la bella conclusione di Amin Younes ripristini la parità subito dopo. Pereiro, a undici minuti dalla fine, trova un altro tiro risolutivo che supera Jasper Cillessen e regala alla sua squadra un preziosissimo successo esterno.

Arsenal-Manchester United 3-0
La squadra di Louis van Gaal scivola al terzo posto in Premier League dopo la netta sconfitta di Londra. I Gunners fanno loro la sfida segnando tre reti nei primi 20 minuti, con Alexis Sánchez che realizza una doppietta; va a segno anche Mesut Özil. Memphis Depay e Matteo Darmian sono sostituiti all’intervallo, i Red Devils provano una reazione, ma l’Arsenal tiene duro e porta a casa la seconda vittoria consecutiva in campionato.

Dinamo Moskva-CSKA Moskva 0-2
Il settimo gol in undici partite di campionato di Ahmed Musa aiuta la squadra di Leonid Slutsky a trionfare nel derby di Mosca. Pontus Wernbloom realizza il vantaggio sul campo della Dinamo, prima che Musa metta al sicuro il successo esterno: il CSKA mantiene il suo primato con cinque punti di vantaggio.

Mönchengladbach-Wolfsburg 2-0
Sale a tre partite il digiuno di vittorie del Wolfsburg. Håvard Nordtveit e Ibrahima Traoré condannano la squadra di Dieter Hecking alla seconda sconfitta in campionato, la terza nelle ultime quattro partite considerando tutte le competizioni. 

Gruppo C
União da Madeira-Benfica (rinviata)
Il Benfica deve rinviare l'appuntamento con il primo punto esterno nella Liga portoghese: la partita delle Aquile è rinviata a causa della fitta nebbia.

Atletico Madrid-Real Madrid 1-1
Luciano Vietto entra dalla panchina e regala all’Atlético un punto con appena sette minuti da giocare nel suo primo derby di Madrid. Subito costretti a inseguire per il gol di Karim Benzema dopo nove minuti, gli uomini di Diego Simeone avevano fallito il rigore del possibile pareggio con Antoine Griezmann, “ipnotizzato” da Keylor Navas. Simeone getta nella mischia Vietto e il 21enne trova in area il guizzo decisivo a sette minuti dalla fine. 

İstanbul Başakşehir-Galatasaray 0-2
Lukas Podolski segna il quarto gol della stagione e i giallorossi ottengono la terza vittoria consecutiva nella Süper Lig. Il Galatasaray annuncia a fine partita che il centrocampista Wesley Sneijder ha prorogato il suo accordo fino alla fine della stagione 2017/18.

Atyrau-Astana 0-1
Tanat Nuserbayev segna il gol decisivo a dieci minuti dalla fine: in Kazakistan, i Blue e Yellows tornano alla vittoria. L’Astana è a sette punti dalla capolista Kairat Almaty, grazie alla prima vittoria in campionato nelle ultime quattro partite. 

Sevilla goalkeeper Sergio Rico and Coke embrace
Sevilla goalkeeper Sergio Rico and Coke embrace©Getty Images

Gruppo D
Juventus-Bologna 3-1
La Juve rimonta dopo essere andata sotto e conquista la seconda vittoria in campionato. Alvaro Morata riporta in equilibrio l’incontro dopo 33 minuti e Paulo Dybala su rigore porta avanti i campioni d’Italia dopo l’intervallo; Sami Khedira chiude il conto con il suo primo gol Bianconero.

Sevilla-Barcelona 2-1
Michael Krohn-Dehli sblocca il risultato dopo l’ottimo lavoro di Kevin Gameiro e serve a Vicente Iborra il cross per il raddoppio, reti che trascinano il Siviglia a una prestigiosa vittoria contro i loro “colleghi” della UEFA Champions League. Neymar, dal dischetto, dimezza lo svantaggio per i Blaugrana di Luis Enrique, che erano stati sconfitti 4-1 sul campo del Celta Vigo nella loro ultima trasferta.

Manchester City-Newcastle United 6-1
Undici giorni dopo i cinque gol di Robert Lewandowski del Bayern München nell’incontro di Bundesliga contro il Wolfsburg, Sergio Agüero ripete l’impresa per un City in grande spolvero. La squadra di Manuel Pellegrini, costretta a inseguire, segna tutti i suoi sei gol nello spazio di 21 minuti. Il fuoriclasse argentino Agüero aveva finora segnato un solo gol in Premier League in questa stagione prima della visita del Newcastle, a secco di successi.

Mönchengladbach-Wolfsburg 2-0
I Foals, che avevano aperto la Bundesliga 2015/16 con cinque sconfitte di fila, ottengono la terza vittoria consecutiva in campionato con l’allenatore ad interim André Schubert. La conclusione al volo di Håvard Nordtveit dalla lunga distanza porta in vantaggio il Mönchengladbach a un quarto d’ora dalla fine e Ibrahima Traoré mette al sicuro il risultato quattro minuti dopo.

Gruppo E
Sevilla-Barcelona 2-1
Il Barcellona incassa la seconda sconfitta nelle ultime tre partite di Liga. La squadra di Luis Enrique è fermata per tre volte dai legni – colpiti da Neymar e Luis Suárez nel primo tempo con il risultato sullo 0-0 e da Sandro Ramírez allo scadere – nel corso di una partita in cui i Blaugrana vanno alla conclusione 28 volte. La loro pressione porta al rigore al 74’ di Neymar, alla presenza numero 100 con i campioni d’Europa, ma al Ramón Sánchez Pizjuán arriva un altro ko.

Leverkusen-Augsburg 1-1
Gli uomini di Roger Schmidt falliscono l’opportunità di salire al quarto posto, mancando diverse occasioni. I padroni di casa sono costretti a inseguire per l’autogol in apertura di Bernd Leno, ma pareggiano prima dell’intervallo con Karim Bellarabi; nella ripresa Hakan Çalhanoğlu sbaglia un calcio di rigore.

BATE Borisov-Granit Mikashevichi 1-1
Il BATE è bloccato sul pareggio in casa e fallisce l’opportunità di assicurarsi matematicamente il titolo. Aleksey Timoshenko dà agli ospiti un sorprendente vantaggio dopo cinque minuti, prima che Nemanja Milunović ristabilisca la parità a nove minuti dalla fine. I campioni in carica portano a 13 punti il vantaggio sulla più immediata inseguitrice, la Dinamo Minsk, con quattro giornate da giocare; la capolista ha però giocato una gara in più. 

Palermo-Roma 2-4
Gervinho realizza due gol, i Giallorossi tornano alla vittoria dopo la brutta sconfitta di martedì, 3-2, sul campo del BATE. Miralem Pjanić e Alessandro Florenzi vanno inoltre a segno per la squadra di Rudi Garcia, che ottiene la seconda vittoria consecutiva in Serie A. Alberto Gilardino e Giancarlo Gonzalez salvano l’onore dei Rosanero. La Roma ora è al quarto posto, staccata di quattro punti dalla capolista Fiorentina.

Gruppo F
Bayern München-Borussia Dortmund 5-1
Il Bayern porta a sette punti il suo vantaggio in vetta alla Bundesliga ed eguaglia il proprio record di otto vittorie nelle prime otto giornate di campionato. Thomas Müller e Robert Lewandowski, in grande forma, realizzano una doppietta a testa e i campioni di Germania interrompono l’imbattibilità del Dortmund con una roboante vittoria. Mario Götze realizza il quinto gol al 66’, con Thomas Tuchel che rimedia il primo ko da allenatore dei Gialloneri. Pierre-Emerick Aubameyang conferma la sua grande prolificità e diventa il primo giocatore a segnare in tutte le prime otto giornate di Bundesliga. 

PAOK-Olympiacos 0-2
L’Olympiacos resta a punteggio pieno nel campionato greco, dove ottiene la sesta vittoria su altrettante giornate. Ideye Brown, acquistato questa estate, segna il suo primo gol con i campioni di Grecia dopo 27 minuti e Luka Milivojević realizza il raddoppio poco dopo.

Inter Zaprešić-Dinamo Zagreb 2-2
Travolta 5-0 dal Bayern mercoledì, la Dinamo risponde alla prima sconfitta nelle ultime 46 gare con un pareggio in rimonta sul campo del Zaprešić. La capolista del campionato croato dimezza lo svantaggio con un rigore trasformato da Junior Fernandes cinque minuti prima dell’intervallo e pareggia con Armin Hodžić a inizio ripresa.

John Terry reacts to another defeat for Chelsea
John Terry reacts to another defeat for Chelsea©AFP/Getty Images

Arsenal-Manchester United 3-0
Alexis Sánchez sigla una doppietta, va a segno anche Mesut Özil: i Gunners stendono il Manchester United con tre gol nei venti minuti iniziali. La squadra di Arsène Wenger sale al secondo posto in Premier League. La sconfitta relega i Red Devils in terza posizione, dietro all’Arsenal per la differenza reti.

Gruppo G
Vorksla Poltava-Dynamo Kyiv 0-4
La Dynamo ottiene la nona vittoria su dieci partite della Premier League, passeggiando in trasferta. Vitaliy Buyalskiy e Antunes colpiscono nel primo tempo, prima dei gol nella ripresa di Derlis González e Andriy Yarmolenko.

Porto-Belenenses 4-0
Il Porto capolista del campionato torna alla vittoria con una goleada. Jesús Manuel Corona porta in vantaggio i Dragoni dopo 53 minuti e Yacine Brahimi va a segno pochi attimi dopo, prima delle reti nel finale di Pablo Osvaldo e Iván Marcano.

Chelsea-Southampton 1-3
I Blues scivolano al quintultimo posto in Premier League perdendo per la quarta volta nelle prime otto giornate di campionato. La sconfitta contro i Saints segue quella di martedì sul campo del Porto: il Chelsea va comunque avanti dopo dieci minuti con una bella punizione di Willian, che pesca il jolly. Steven Davis, comunque, pareggia prima dell’intervallo, poi nella ripresa Sadio Mané e Graziano Pellè vanno a segno e firmano il blitz della squadra di Ronald Koeman.

Maccabi Tel-Aviv-Hapoel Akko 5-0
Eran Zahavi interrompe un digiuno che durava da sei gare tra club e nazionale e segna una bella doppietta in una vittoria altisonante. Il risultato, abbinato al ko della precedente capolista Maccabi Petach-Tikva, porta i ragazzi di Slaviša Jokanović in vetta al campionato per la prima volta quest’anno.

Gruppo H
Zenit-Rostov 3-0
Artem Dzyuba segna contro la squadra con cui ha giocato la scorsa stagione in prestito dallo Spartak Moskva. Il gol del nazionale russo firma il raddoppio dello Zenit, aiutando la squadra di San Pietroburgo a collezionare la prima vittoria casalinga dal 1 agosto. 

Athletic Club-Valencia 3-1
Daniel Parejo spezza l’equilibrio, prima che i Los Che incappino nella seconda sconfitta nelle ultime tre partite di Liga: l’Athletic vince in rimonta al San Mamés. Aymeric Laporte, Markel Susaeta e Aritz Aduriz vanno a segno e tolgono i padroni di casa dalle ultime tre posizioni in classifica. 

Gent-Club Brugge 4-1
Sven Kums mette a segno una tripletta, i De Buffalo's ottengono un’altisonante vittoria contro il Club Brugge. Laurent Depoitre è l’autore del quarto gol, prima che Ruud Vormer realizzi il gol della bandiera per gli ospiti: il Gent, secondo in classifica, riduce a tre punti il distacco dalla capolista Oostende.

Lyon-Reims 1-0
I Les Gones tornano a brindare alla vittoria dopo due sconfitte di fila, contro nell’ordine Bordeaux e Valencia. Il tiro deviato di Alexandre Lacazette basta a piegare il Reims. La conclusione vincente è una liberazione per il capocannoniere della scorsa Ligue 1, che tre minuti prima aveva centrato la traversa su calcio di rigore. 

Contenuti attinenti