UEFA.com funziona meglio su altri browser
Per la migliore esperienza possibile, consigliamo Chrome, Firefox or Microsoft Edge.

Anteprima: Croazia-Belgio, Germania-Spagna

Il Belgio proverà a sorprendere la Croazia, che non subisce gol da 524 minuti, prima del big match dei quarti di finale tra Spagna e Germania.

Al via i quarti di finale del torneo
Al via i quarti di finale del torneo ©LAP.bg

Venerdì

Croazia - Belgio (15.00CET, Burgas)
• Con la sua squadra già qualificata, Dario Bašić ha mischiato le carte contro la Spagna, gara in cui ha mantenuto per la sesta volta consecutiva inviolata la propria porta. Ora l'ostacolo si chiama Belgio. "Sono grandi partite da giocare, partite che rendono giocatori e allenatori migliori di quello che sono. I nostri avversari hanno giocatori eccellenti come Ismail Azzaoui e i due ragazzi a centrocampo, Alper Ademoglu e Orel Mangala", ha detto.

• Dopo aver raggiunto i quarti, Browaeys ha dichiarato che il Belgio ha centrato il suo obiettivo iniziale: "Era il traguardo che ci eravamo prefissati: volevamo giocare almeno cinque partite nel torneo. Ci siamo riusciti e per questo siamo felici. La Croazia è una squadra molto forte, sarà una vera battaglia". 

Germania - Spagna (18.00, Stara Zagora)
• Christian Wück confida nella buona sorte dopo aver perso già due volte in questa stagione con gli spagnoli: "Speriamo che la terza volta porti fortuna. Li abbiamo affrontati a ottobre e perso due volte [1-0 e 2-0], quindi siamo felici di incontrarli ancora perchè vogliamo le cose vadano diversamente", ha detto il Ct tedesco. 

• La Germania è diventata "sempre più forte" dalle amichevoli a Nerja e Ronda, secondo il Ct spagnolo Santi Denia. "Hanno giocatori impressionanti in tutte le posizioni ed è una squadra cresciuta molto difensivamente. Noi resteremo fedeli al nostro stile e alla nostra filosofia".

Sabato
Inghilterra - Russia (16.00, Burgas) – Eurosport 2
Francia - Italia (19.00, Stara Zagora) – Eurosport 1