UEFA.com funziona meglio su altri browser
Per la migliore esperienza possibile, consigliamo Chrome, Firefox or Microsoft Edge.

Azzurrini beffati ai supplementari

Italia – Olanda 0-1 dts
Olanda in finale, Italia per il terzo e quarto posto.

Paul Saffer, Stadio Ettore Mannucci

Al rientro dall’infortunio, Melvin Zaalman realizza di testa il gol decisivo che estromette gli Azzurrini dal Campionato Europeo Under-17 UEFA e regala all’Olanda la finale contro la Turchia.

Sfida equilibrata
Sono serviti i tempi supplementari all’Olanda per avere ragione degli Azzurrini. Finisce qui dunque il torneo per i padroni di casa, mentre l’Olanda si giocherà sabato la finale, assicurandosi anche la qualificazione per il Mondiale Under 17 FIFA in programma in autunno.

Tre squalificati
Dopo la vittoria di domenica contro l’Inghilterra, l’Italia deve rinunciare per squalifica al suo portiere titolare Enrico Alfonso (due giornate) e al centrocampista Ivan Castiglia, schierando il portiere di riserva Paolo Tornaghi e facendo a meno di un estremo difensore in panchina. Squalificato anche il capitano olandese Dirk Marcellis. Al suo posto dal primo minuto, in difesa, Mike van der Kooij.

Due volte Emnes
Dopo un inizio equilibrato ma emozionante, l’Olanda crea il primo pericolo con Marvin Emnes, che va vicino al gol. Poco dopo è lo stesso giocatore olandese ad andare alla conclusione, intercettata da un difensore, con l’Italia però condizionata nelle battute iniziali dal forte vento.

Palo dell’Italia
Intorno alla mezz’ora, Andrea Russotto, decisivo con i suoi gol contro Turchia e Inghilterra, si fa largo nella retroguardia arancione ma non riesce a superare il capitano olandese Tim Krol. Russotto riesce a battere il portiere avversario allo scadere del primo tempo, ma la sua conclusione si infrange sul palo.

Attacchi olandesi
Russotto è rilevato a inizio ripresa da Davide de Gennaro, con Salvatore Foti unica punta. L’Olanda sfiora poi il gol con Jeffrey Sarpong, di poco al lato, e con due conclusioni a effetto fuori misura di Vurnon Anita e John Goossens.

Rientro di Zaalman
Dopo un’ora di gioco, Emnes lascia il campo al posto dell’ala Zaalman, al rientro dopo l’infortunio alla caviglia nella gara d’esordio contro la Croazia. Goossens impegna Tornaghi da posizione angolata, mentre l’azzurro Marco Mancosu ci prova con un tiro a giro.

Necessari i supplementari
Una bella combinazione tra Anita e Biseswar vede Goossens sbagliare di poco la misura del pallonetto. Le due squadre si equivalgono e dopo un altro intervento di Krol su Mancosu, si rendono necessari i tempi supplementari.

Risultato sbloccato
Un tiro di Goossen è deviato in angolo sul finire del primo tempo, e dal susseguente calcio d’angolo, calciato da Jordy Buijs, nasce il gol di testa di Zaalman. L’Olanda resiste poi fino al termine, costringendo gli Azzurri ad accontentarsi della sfida per il terzo posto con la Croazia e a giocarsi il restante posto per il Mondiale, sabato, a Santa Croce sull'Arno.