UEFA.com funziona meglio su altri browser
Per la migliore esperienza possibile, consigliamo Chrome, Firefox or Microsoft Edge.

Arsenal, Atlético e Chelsea partono forte

L'Arsenal è stata l'unica squadra a imporsi in trasferta nella seconda tornata di gare della Giornata 1 della UEFA Youth league, nonché una delle tre formazioni insieme ad Atlético Madrid e Chelsea a segnare quattro gol.

L'Atlético festeggia il successo 4-2 sullo Zenit
L'Atlético festeggia il successo 4-2 sullo Zenit ©Club Atlético de Madrid

Gruppo C
Olympiacos FC - Paris Saint-Germain FC 0-0
Il PSG domina il possesso di palla nel primo tempo, ma non crea occasioni limpide. L'Olympiacos si difende con ordine e riparte in contropiede, rendendosi pericoloso con una conclusione dal limite di Antonis Papasavvas che si stampa sul palo. La migliore occasione francese capita a Devon Romil, che calcia a lato a tu per tu con il portiere avversario Giorgos Strezos.

Gruppo E
Chelsea FC - FC Basel 1893 4-0
I Blues partono con un ampio successo contro gli avversari elvetici, passando in vantaggio al 20' con un'autorete di Deni Kadoic. Passano altri 7' e John Swift raddoppia, poi, dopo un avvio di ripresa senza emozioni, Islam Feruz firma il tris in seconda battuta. Alexander Kiwomya chiude poi i conti sfruttando un bel pallone filtrante di Charly Musonda.

FC Schalke 04 - FC Steaua Bucureşti 3-0
Lo Schalke si impone al termine di una gara giocata a viso aperto dalle due squadre. La formazione romena si mette in luce per l'ottimo tasso tecnico complessivo, ma raramente punge e al 16' subisce il gol di Daniel Koseler. I tedeschi raddoppiano in avvio di ripresa con Adis Omerbašić e al 68' ringraziano il portiere Janik Schilde, che para un rigore a Toni Razvan. Tocca poi al subentrato Maurice Multhaup chiudere i conti al 79'.

Gruppo F
Olympique de Marseille - Arsenal FC 1-4
I Gunners centrano un rotondo successo esterno e passano subito in vantaggio con Alex Iwobi. L'OM replica con Thomas Ephestion, che a 7' dall'intervallo coglie il palo interno, e Fode Guirassy, che in avvio di ripresa calcia alto da distanza ravvicinata, ma è l'Arsenal a raddoppiare con Serge Gnabry. I padroni di casa accorciano le distanze con Deyan Iliev prima del secondo gol personale di Gnabry ed infine è jack Kebb a siglare il quarto gol inglese sugli sviluppi di un calcio di punizione.

SSC Napoli - Borussia Dortmund 1-0
Il Napoli si impone grazie a un rigore trasformato al 16' da capitan Gennaro Tutino, atterrato in area da Moise Emmanuel Mbende (espulso nell'occasione). Il Dortmund rimane addirittura in nove a 5' dall'intervallo, quando Pascal Stenzel riceve il secondo giallo della serata, ma i padroni di casa non ne aprofittano e ristabiliscono la parità numerica con le espulsioni rimediate da Vincenzo Guardiglio e Antonio Romano. La squadra di Giampaolo Saurini però non si scompone e porta a casa i tre punti.

Gruppo G
FK Austria Wien - FC Port0 3-0
Il tecnico dell'Austria Vienna Herbert Gager ha detto che il gol di Nikola Zivotic a metà primo tempo è stato decisivo. Una volta in vantaggio la sua squadra, compatta e veloce in contropiede, ha potuto giocare il suo miglior calcio. Con Sascha Horvath padrone del centrocampo, Dominik Prokop ha raddoppiato e Peter Michorl ha firmato il tris con un o splendido tiro al volo. "I nostri ragazzi hanno messo in mostra grande spirito di squadra, motivazione, disciplina e voglia di vincere", ha spiegato Gager.

Club Atlético de Madrid - FC Zenit 4-2
Atlético irresistibile a Majadahonda, nord di Madrid, con tre gol nella prima frazione che spianano la strada al successo spagnolo. Borja Martínez, l'attivo Jony e Iván Calero vanno tutti a segno nel primo tempo, mentre Ivi firma il poker a 16 minuti dalla fine. Lo Zenit non si arrende e va a segno con Artem Simonyan (rigore al 77)' e Aleksei Gasilin a due minuti dalla fine, ma il successo dei padroni di casa non è mai in discussione.

Group H
AC Milan - Celtic FC 1-3
Una doppietta di Marco Pinato propizia il successo dei Rossoneri di Filippo Inzaghi. Il giocatore apre le marcature al 7' con una deliziosa punizione, ma il Celtic pareggia in chiusura di primo tempo con Jamie Lindsay. Milan di nuovo avanti al 50' sempre con Pinato (rigore), poi al 75' Krisztián Tamás chiude i conti. "Pinato è un'arma importante - ha dichiarato Inzaghi -. Sapevo di poter contare su questi ragazzi, sono davvero felice per questo successo".