I rimpianti di Di Francesco

Un finale da incubo risulta fatale al Sassuolo per un pareggio che sa tanto di sconfitta: "L’abbiamo buttata via", dichiara senza mezzi termini Di Francesco.

©Getty Images

Se i tifosi del Sassuolo sono tornati a casa con l’amaro in bocca per la vittoria sfumata sul filo di lana, figuriamoci come si può sentire Eusebio Di Francesco.

Fino a quattro minuti dal termine la sua squadra era avanti di due gol e stava tranquillamente portando a casa un successo che l’avrebbe proiettata in testa al Gruppo F di UEFA Europa League.

"Per quello che abbiamo fatto meritavamo di vincere, è davvero un peccato - dichiara il tecnico abruzzese al termine del 2-2 -. Sono molto soddisfatto della prestazione dei miei ragazzi, che hanno giocato una grande partita. Purtoppo però sono anche deluso dal risultato, perché il Rapid ha tirato due volte in porta e segnato due gol.”

Se il risultato non può di certo soddisfarlo, a Di Francesco non è comunque sfuggito il carattere della sua squadra, in questo periodo letteralmente falcidiata dagli infortuni: “Non è facile digerire questa sconfitta, non è mai facile quando ci si mette tanto impegno e non si viene premiati. Tocca a me evitare che ci sia un contraccolpo psicologico".

"Siamo in un momento difficile - continua -, ma la squadra mostra sempre carattere, volontà, determinazione, e senso d’appartenenza. Teniamoci stretti questi valori, che sono importantissimi, e andiamo avanti.”

Un finale frutto della stanchezza e forse anche dell’inesperienza di qualche elemento a sua disposizione: “Abbiamo tanti infortunati e i miei ragazzi si stanno davvero spremendo, da parte loro c’è sempre la massima disponibilità. A un certo punto loro hanno messo più attaccanti e noi abbiamo fatto più fatica a mantenere il possesso palla e a stare alti: purtroppo stasera abbiamo pagato un po’ d’inesperienza".

La gioia del Sassuolo dopo il gol di Pellegrini
La gioia del Sassuolo dopo il gol di Pellegrini©Getty Images

 ccc

I tifosi del Rapid
I tifosi del Rapid©UEFA.com
In alto