Si torna a giocare: la UEFA si sta preparando per un ritorno alle sue competizioni d'elite nella massima sicurezza.

Maggiori informazioni >

Reazioni al sorteggio UEL

UEFA.com passa in rassegna le reazioni da tutta Europa al sorteggio per gli spareggi di UEFA Europa League, svoltosi a Nyon.

L'Astana punta a sorprendere ancora negli spareggi
L'Astana punta a sorprendere ancora negli spareggi ©Vladimir Shapovalov

FK Sarajevo (BIH) - VfL Borussia Mönchengladbach (GER)
Dženan Uščuplić, allenatore Sarajevo: "Sarà una sfida difficile, ma non partiamo battuti. Il Borussia è favorito, ma proveremo a sorprendere i nostri avversari".
Christoph Kramer, centrocampista Mönchengladbach: "Non vedo l'ora di scendere in campo perché non ho mai giocato una gara internazionale a livello di club. Forse Sarajevo non sarà la capitale del calcio europeo, ma l'atmosfera sarà molto calda".

FC Astana (KAZ) - Villarreal CF (ESP)
Baurzhan Dzholchiyev, attaccante Astana: "Il Villarreal è una buona squadra, ma dipenderà tutto da noi. Non abbiamo nessun timore, possiamo giocarcela con tutti".

PEC Zwolle (NED) - AC Sparta Praha (CZE)
Vítězslav Lavička, allenatore Sparta: "Abbiamo ottimi ricordi della sfida di due anni fa contro il Feyenoord. Lo Zwolle è all'esordio in Europa, ma ha vinto la Coppa d'Olanda, non sarà facile".

Asteras Tripolis FC (GRE) - Maccabi Tel-Aviv FC (ISR)
Staikos Vergetis, allenatore Asteras: "Il Maccabi Tel-Aviv vanta una buona tradizione contro le squadre greche, ma pensiamo di poter invertire la tendenza. Giocheremo la gara di andata in casa e servirà subito un risultato positivo".

©Getty Images

FC Dnipro Dnipropetrovsk (UKR) - HNK Hajduk Split (CRO)
Myron Markevych, allenatore Dnipro: "L'Hajduk è una buona squadra e gioca un calcio offensivo. Hanno segnato cinque gol contro lo Shakhter Karagandy, ma ne hanno subiti quattro. Inoltre possono contare su Artem Milevskiy, che conosciamo bene qui in Ucraina. Sarà un confronto interessante".
Sven Tino Sušić, centrocampista Hajduk: "Sfideremo una grande del calcio ucraino, non sarà facile. Sono una squadra di qualità, ma se saremo al meglio della condizione non avremo nulla da temere".

Qarabağ FK (AZE) - FC Twente (NED)
Alfred Schreuder, allenatore Twente:
"Non so molto dei nostri avversari, ma li ho visti in azione contro il Salisburgo in Champions League. Sono una buona squadra, come tutte le altre che avremmo potuto pescare".

HJK Helsinki (FIN) - SK Rapid Wien (AUT)
Zoran Barišić, allenatore Rapid: "Sfideremo una delle migliori squadre finlandesi, ma ci faremo trovare pronti. Per noi è meglio giocare in Finlandia che in Russia".

FC Zimbru Chisinau (MDA) - PAOK FC (GRE)
Anatoli Cheptine, centrocampista Zimbru: "Avevo avuto la sensazione che avremmo pescato il PAOK ed è un vero peccato che giocheremo l'andata in casa. Nei turni precedenti abbiamos empre esordito in trasferta e le cose sono andate bene. Non sarà facile, ma nel calcio tutto è possibile".

AC Omonia (CYP) - FC Dinamo Moskva (RUS)

Olympique Lyonnais (FRA) - FC Astra (ROU)
Hubert Fournier, allenatore Lione: "Speravamo di giocare il ritorno in casa, ma non sarà così. Mi aspetto una gara avvincente in Romania".

Neftçi PFK (AZE) - FK Partizan (SRB)

©UEFA.com

IF Elfsborg (SWE) - Rio Ave FC (POR)
Klas Ingesson, allenatore Elfsborg: "Era l'avversaria che volevo, dipenderà tutto da noi".
António Silva Campos, presidente Rio Ave: "L'Elfsborg ha una buona esperienza europea. Rispettiamo i nostri avversari, ma abbiamo fiducia nei nostri mezzi e se le cose andranno come speriamo centreremo il nostro obiettivo principale, cioé la qualificazione per la fase a gironi".

Kardemir Karabükspor (TUR) - AS Saint-Étienne (FRA)
Tolunay Kafkas, allenatore Karabükspor: "Abbiamo poca esperienza e questo è uno svantaggio, ma siamo affamati di successi. Raggiungere la fase a gironi per noi è più importante del piazzamento in campionato perché una chance come questa non capita tutti i giorni".

©Getty Images

Panathinaikos FC (GRE) - FC Midtjylland (DEN)
Giannis Anastasiou, allenatore Panathinaikos: "Il Midtjylland non è molto conosciuto in Grecia, ma affrontare le squadre scandinave non è mai facile. A questi livelli può accadere di tutto, dovremo fare attenzione e sfruttare ogni chance".
Glen Riddersholm, allenatore Midtjylland: "Avremmo preferito lo Sheriff, ma l'obiettivo era evitare Inter e Real Sociedad, direi che il Panathinaikos è una via di mezzo. Nel complesso sono più forti, ma noi siamo più avanti nella preparazione. E' un sorteggio interessante, l'impresa non è impossibile".

Grasshopper Club (SUI) - Club Brugge KV (BEL)
Michael Skibbe, allenatore Grasshoppers: "Non esistono avversarie abbordabili. Dal punto di vista sportivo, abbiamo la possibilità di fare risultato contro il Bruges".
Michel Preud'homme, allenatore Bruges: "Non è l'avversaria più semplice, ma nemmeno la più difficile. Sono felice che giocheremo l'andata in trasferta, dal momento che quattro giorni dopo il ritorno affronteremo l'RSC Anderlecht.".

HNK Rijeka (CRO) - FC Sheriff (MDA)
Miral Samardžić, difensore Rijeka: "Sfiderò la squadra di cui ero capitano prima di trasferirmi al Rijeka. Il sorteggio è stato positivo considerando gli altri nomi in lizza. La nostra forza è il gruppo e lo dimostreremo".
Veaceslav Rusnac, allenatore Sheriff: "Conosco bene il Rijeka e il calcio croato. Il nostro ex capitano Miral Samardžić gioca là, ma siamo determinati a compiere l'ultimo passo che ci separa dalla fase a gironi".

©Getty Images

Apollon Limassol FC (CYP) - FC Lokomotiv Moskva (RUS)
Roman Shishkin, difensore Lokomotiv: "Non conosco bene l'Apollon e credo che lo stesso valga per i miei compagni. Penso che partiremo favoriti e giocare la gara di andata in trasferta è un bene".

BSC Young Boys (SUI) - Debreceni VSC (HUN)

FC Spartak Trnava (SVK) - FC Zürich (SUI)
Urs Meier, allenatore Zurigo: "Non conosciamo i nostri avversari e dovremo cominciare a studiarli. Cercheremo di raccogliere più informazioni possibili. Lo Spartak Trnava ha già superato tre turni di qualificazione, perciç non dovremo prenderlo alla leggera".

AEL Limassol FC (CYP) - Tottenham Hotspur FC (ENG)

FC Dinamo Minsk (BLR) - CD Nacional (POR)

©Getty Images

FC Petrolul Ploieşti (ROU) - GNK Dinamo Zagreb (CRO)
Zoran Mamić, allenatore Dinamo: "Affronteremo una delle squadre romene più forti. In amichevole abbiamo perso contro di loro, ma questo conta poco. Meritano comunque rispetto, il successo contro il Viktoria Plzeň nello scorso turno significa che sono una squadra da non sottovalutare".

Trabzonspor AŞ (TUR) - FC Rostov (RUS)
Vahid Halilhodzić, allenatore Trabzonspor:
"Tutte le avversarie sono insidiose arrivati a questo punto. Giocheremo contro una squadra che ha chiuso los corso campionato russo al settimo posto, ma che io non conosco bene. Il mio timore più grande è quello di non essere del tutto pronti, perché non abbiamo ancora finito di operare sul mercato. Per approdare alla fase a gironi ci servirà l'aiuto dei tifosi".
Miodrag Božović, allenatore Rostov:
"Il Trabzonspor è una buona squadra, con giocatori di esperienza. [Florent] Malouda, [José] Bosingwa e Óscar Cardozo sono tutti molto forti. Il Rostov ha comunque auna chance, dipenderà tutto da noi".

RNK Split (CRO) - Torino FC (ITA)
Ivan Matić, allenatore Spalato: "E' un'avversaria alla nostra portata, avremo una possibilità di approdare alla fase a gironi. Il Torino non è ancora al massimo della condizione e questo potrebeb essere un vantaggio per noi. Dovremo sfruttare al meglio la gara di andata in casa".

Giampiero Ventura, allenatore Torino
"Non siamo stati fortunatissimi, perché andremo ad affrontare una squadra molto più avanti di noi. Sinora hanno già disputato nove partite ufficiali, sei di qualificazione all’Europa League e tre di campionato, e non hanno mai perso. E se nel torneo croato sono davanti all’Hajduk, anche questo conferma la qualità dello Spalato. Il loro livello è decisamente superiore a quello del Brommapojkarna, per cui ci attende un turno molto più difficile. Però se noi abbiamo delle ambizioni non importa tanto chi sarà il nostro avversario ma cosa saremo noi quando lo affronteremo".

FC Aktobe (KAZ) - Legia Warszawa (POL)
Almat Bekbaev, portiere Aktobe: "Io e gli altri giocatori avremmo voluto l'Inter, invece sfideremo il Legia. Chissà, forse ci sottovaluteranno".

KSC Lokeren OV (BEL) - Hull City (ENG)



Willy Reynders, direttore sportivo Lokeren: "Poteva andare peggio. Per i tifosi sarà una bella sfida. Siamo felici di giocare l'andata in casa, ci aspettiamo il tutto esaurito".

Ruch Chorzów (POL) - FC Metalist Kharkiv (UKR)
Volodymyr Homenyuk, attaccante Metalist: "Credo che il Ruch Chorzów sia una squadra di medio livello, ma non un'avversaria semplice. Siamo felici di giocare il ritorno in casa, potrebbe servirci l'appoggio dei tifosi per piegare le resistenze dei polacchi".

PSV Eindhoven (NED) - FC Shakhtyor Soligorsk (BLR)
Sergei Borovski, allenatore Shakhtyor: "Affronteremo una squadra di alto profilo. Amo la filosofia olandese e non c'è dubbio sul fatto che il PSV parta favorito, ma a decidere sarà il campo".

©Eva Björk

Stjarnan (ISL) - FC Internazionale Milano (ITA)
Rúnar Páll Sigmundsson, allenatore Stjarnan: "Si sembra di stare sulle nuvole. Appena abbiamo saputo la notizia abbiamo iniziato a festeggiare". Veigar Páll Gunnarsson, attaccante Stjarnan: "Sarà un'esperienza incredibile per noi, giocheremo a San Siro. per me è un sogno affrontare una squadra [come l'Inter] con lo Stjarnan, il club per cui tifo fin da quando ero bambino".
Javier Zanetti, ex capitano e vicepresidente Inter: "Ho esordito da dirigente dell'Inter in occasione del sorteggio e sono felice. Teniamo molto a questa competizione e vogliamo andare fino in fondo. Non sottovaluteremo nessuno perché in Europa tutte le squadre sono pericolose. I nostri avversari hanno già superato tre turni di qualificazione e quindi saranno più in forma di noi".

Feyenoord (NED) - FC Zorya Luhansk (UKR)
Yuriy Vernydub, allenatore Zorya: "Non ci aspettavamo una sfida facile, ma il Feyenoord è una delle squadre più forti in assoluto. Daremo il massimo e non ci faremo spaventare: la scorsa stagione il Chornomorets Odesa è riuscito a battere il PSV".

©AFP/Getty Images

Real Sociedad de Fútbol (ESP) - FC Krasnodar (RUS)
Jagoba Arrasate, allenatore La Real: "Non conosciamo bene i nostri avversari, ma sappiamo che hanno superato facilmente i turni precedenti. Sono arrivati quinti in un campionato competitivo come quello russo e saranno più in forma di noi perché sono già tornati in azione".
Oleg Kononov, allenatoreKrasnodar: "Servirà autostima. Per crescere è importante fare risultato con squadre del nostro livello o più forti di noi. La Real Sociedad gioca in un campionato importante ed è un club in ascesa. Ha disputato la Champions League la scorsa stagione, ma a mio parere siamo allo stesso livello".

In alto