Europa League, commenti al sorteggio

UEFA.com raccoglie i commenti provenienti dall'intero continente dopo la conclusione del sorteggio del terzo turno preliminare di UEFA Europa League.

"Bel sorteggio" per Niels Frederiksen dell'Esbjerg
"Bel sorteggio" per Niels Frederiksen dell'Esbjerg ©AFP/Getty Images

Dopo la conclusione del sorteggio del terzo turno preliminare di UEFA Europa League vi portiamo i commenti provenienti dall'intero continente mentre si cominciano a soppesare anche gli spareggi.  

IL SORTEGGIO

İshak Doğan, difensore Kardemir Karabükspor

(contro Rosenborg BK o Sligo Rovers FC)
Giocheremo in Europa per la prima volta in 45 anni di storia, quindi tutta la città e i tifosi attendono con impazienza questo momento. Vogliamo raggiungere la fase a gironi. A questo punto del torneo, tutte le squadre si equivalgono più o meno, quindi non ho preferenze per quanto riguarda gli avversari.

Se ci dovesse toccare il Rosenborg, il campionato norvegese è in corso, ma non credo che influirà sulla partita perché anche noi siamo una squadra giovane ed energica. Se invece passa lo Sligo, mi aspetto tanti contrasti e una dura battaglia in tutte le zone del campo. Siamo pronti ad affrontare chiunque.

Hubert Fournier, tecnico Olympique Lyonnais
(contro FK Mladá Boleslav o NK Široki Brijeg) 
Inizieremo a guardare entrambe le squadre per prepararci al meglio. I preliminari sono sempre difficili. Siamo stati sorteggiati contro squadre che non conosciamo, quindi dobbiamo restare umili e vigili.

Samson Pruidze, tecnico FC Chikhura Sachkhere
(contro Neftçi PFK o FC Koper) 
Abbiamo battuto il Neftçi 3-2 in una gara amichevole, mentre un'altra sfida è finita 0-0. Il Koper li ha superati in Azerbaijan, quindi la squadra slovena deve essere molto forte. Non pensiamo troppo alla successiva avversaria prima della seconda sfida contro il Bursaspor. E' una grande squadra con tanto potenziale in attacco, vedremo cosa saremo capaci di fare.

Stanislav Cherchesov, tecnico FC Dinamo Moskva 
(contro Hapoel Kiryat Shmona FC) 
Non posso dire nulla di specifico sull'Hapoel Kiryat Shmona. Tutte le squadre israeliane sono tecniche e veloci. In Europa League tutti vogliono arrivare il più lontano possibile. Non mi preoccupo mai troppo dei risultati del sorteggio, cercheremo solo di prepararci al meglio.

Evan McMillan, difensore Sligo Rovers FC
(contro Kardemir Karabükspor)

António Silva Campos, presidente Rio Ave FC
(contro Győri ETO FC o IFK Göteborg)

In teoria affronteremo il Göteborg. E' importante giocare l'andata fuori, visto che il ritorno è il 7 agosto e tre giorni dopo avremo la Supercoppa portoghese contro il Benfica. Crediamo nelle nostre qualità e nel valore della nostra rosa. Non sarà facile ma crediamo di poterci qualificare.

Per Rud, Brøndby IF direttore sportivo

(contro Club Brugge KV)
Il Club Brügge è una squadra di grande livello. Credo che abbiamo il 30 o 40% di possibilità di eliminarli dopo la gara di andata. Ovviamente per noi è un vantaggio il ritorno in casa.

Niels Frederiksen, tecnico Esbjerg fB
(contro Ruch Chorzów o FC Vaduz)
 
Se arriveremo a quel turno, credo si tratti di un buon sorteggio per noi. A prescindere da quale squadra affronteremo, sarà comqune meglio di una trasferta in Kazakistan come quella di questa settimana. Non conosco bene le due squadre, ma avremo chance di andare ancora più avanti.

Martin Ševela, tecnico AS Trencín
(contro l'Hull City AFC)
 
L'Hull era l'avversaria di maggior fascino nella nostra urna. Per i giocatori slovacchi potrebbe essere un'occasione unica quella di affrontare una squadra della Premier League. Per noi rappresenta una grande motivazione, ma prima dobbiamo superare il Vojvodina. Dirò ai miei giocatori di dare il massimo per non lasciarsi sfuggire questa occasione.

Slaven Musa, tecnico NK Široki Brijeg
(contro l'Olympique Lyonnais)
 
Il risultato dell'andata ci mette in posizione di vantaggio, ma poi ci aspetta una grande favorita come il Lione.

Adem Adžem, FK Željezničar

(contro FK Budućnost Podgorica o AC Omonia)
 
Se batteremo il Metalurg [Skopje], e possiamo farlo, avremo delle buone chance, probabilmente contro i ciprioti dell'Omonia.

Dženan Uščuplićm, tecnico FK Sarajevo
(contro Atromitos FC)
 
Anche se abbiamo perso l'andata [contro l'FK Haugesund] speriamo di qualificarci, ma poi ci aspetta una forte squadra greca.