UEFA.com funziona meglio su altri browser
Per la migliore esperienza possibile, consigliamo Chrome, Firefox or Microsoft Edge.

Petković elogia lo spirito della Lazio

Scontento per il gol subito nel finale, il tecnico dei Biancocelesti ha comunque apprezzato "la giusta cattiveria" messa in campo nel ritorno contro il Mura; Bizzarri: "Grande gara".

Vladimir Petkovic, nuovo tecnico della S.S. Lazio
Vladimir Petkovic, nuovo tecnico della S.S. Lazio ©Getty Images

Tre su tre. Avvio migliore di stagione non poteva esserci per la S.S. Lazio, che ha conquistato il 100% di vittorie nelle gare ufficiali fin qui disputate e centrato con merito la qualificazione ai gironi di UEFA Europa League. Al termine della sfida contro l’ND Mura 05, vinta 3-1 dai Biancocelesti, Vladimir Petković elogia la cattiveria della sua squadra mentre il portiere Albano Bizzarri sottolinea come i Biancocelesti abbiano sempre tenuto sotto controllo partita e qualificazione.

Vladimir Petković, allenatore S.S. Lazio
Mi è piaciuto che la squadra abbia giocato in scioltezza e con la giusta cattiveria, ma non mi è piaciuto il gol subìto: non doveva succedere. [Libor] Kozák ha fatto bene, oltre i due gol ha  dimostrato che può essere importante in certe partite; [Mauro] Zárate ha fatto di più per la squadra, ha dimostrato che può essere utile alla Lazio. Tutto dipende da lui, per me giocano i migliori. Ho sentito che nella testa dei giocatori c'è già la prossima partita: l’US Città di Palermo viene da una brutta sconfitta e cerca la rivincita, noi vogliamo continuare così.

Albano Bizzarri, portiere S.S. Lazio
Abbiamo sempre controllato la partita e la qualificazione, abbiamo fatto una grande gara davanti al nostro pubblico e ci siamo conquistati l’accesso alla fase a gironi di UEFA Europa League. Stiamo migliorando piano piano e ne siamo contenti, speriamo di continuare su questo cammino e con questo gioco. Ora il pensiero va subito al campionato, credo che i tifosi possano essere soddisfatti del gioco che sta proponendo la Lazio. Se le ambizioni sono le stesse di un anno fa? Ogni stagione fa storia a sé, abbiamo grandi giocatori e abbiamo una rosa ampia per tutte le competizioni, quindi non ci saranno problemi. La Lazio ha ambizioni in tutte e tre le competizioni. Credo che Zárate vada lasciato tranquillo, lui ha bisogno di trovare la serenità per esprimere il suo talento. E’ un giocatore importante, come tutti gli altri.

Libor Kozák, attaccante S.S. Lazio
“Siamo contenti di aver superato il turno in UEFA Europa League. Ora pensiamo al campionato e al Palermo, noi speriamo ancora di centrare la UEFA Champions League, sono due anni che l’abbiamo persa per un punto. Sarebbe molto importante. A livello personale cerco sempre di giocare di più, cerco di dare sempre il massimo... Penso di dover ancora lavorare tanto, tecnicamente devo migliorare per poter giocare in Serie A. Dopo il gol forse ero un po' arrabbiato con me stesso, per alcune palle perse, ma dentro di me ero molto felice per la doppietta”.