UEFA.com funziona meglio su altri browser
Per la migliore esperienza possibile, consigliamo Chrome, Firefox or Microsoft Edge.

Ancora un poker per il Metalist

FC Metalist Kharkiv - FC Salzburg 4-1 (and. 4-0)
La formazione ucraina segna altre quattro reti e si qualifica per gli ottavi di finale, dove se la vedrà con l'Olympiacos.

Sebastián Blanco segna il terzo gol del Metalist
Sebastián Blanco segna il terzo gol del Metalist ©Getty Images

Toccherà all'Olympiacos FC l'arduo compito di affrontare l'FC Metalist Kharkiv negli ottavi di UEFA Europa League. La formazione ucraina ha battuto 4-1 in casa l'FC Salzburg, dopo che all'andata si era imposta 4-0.

La squadra di Ricardo Moniz riesce a contenere l'esuberanza dei padroni di casa fino a metà primo tempo, quando un autogol del capitano Martin Hinteregger apre le marcature. Jakob Jantscher risponde nella ripresa, ma la rete ospite scatena la replica dei padroni di casa, a segno con Jonathan Cristaldo, Sebastián Blanco e Marlos nel finale.

Il pubblico di casa non vuole perdersi un'altra prestazione convincente dei padroni di casa dopo il netto successo ottenuto in Austria, ma il Salisburgo si difende bene riuscendo a rendersi anche pericoloso. Al 28', però, Hinteregger allunga il piede sulla conclusione di José Ernesto Sosa e infila la propria porta.
Taison manca il raddoppio a inizio ripresa. In precedenza, poco prima dell'intervallo, aveva impegnato severamente Alexander Walke con una conclusione dal limite.

Il Salisburgo pareggia sugli sviluppi di una respinta di Oleksandr Goryainov, su tiro di Jonathan Soriano, corretta in rete di testa da Jakob Jantscher. La reazione del Metalist è immediata: Jonathan Cristaldo resiste a Andreas Ulmer e in scivolata batte Walke. Sebastián Blanco firma il terzo gol vanificando il tentativo di salvataggio sulla linea di Franz Schiemer.

Il neo entrato Marko Dević fa tremare poco più tardi il palo di Walke, mentre Soriano impegna Goryainov. Il sigillo finale spetta però a Marlos, che da distanza ravvicinata spinge il pallone in rete di ginocchio su assist di Dević.