UEFA.com funziona meglio su altri browser
Per la migliore esperienza possibile, consigliamo Chrome, Firefox or Microsoft Edge.

Beckenbauer sogna l’Amburgo in finale

Il presidente onorario del Bayern Monaco si augura che l’Amburgo possa raggiungere la finale di Europa League che si giocherà nel proprio stadio il 12 maggio.

Franz Beckenbauer
Franz Beckenbauer ©UEFA.com

Pur essendo un simbolo dell’FC Bayern München, Franz Beckenbauer ha una simpatia per l’Hamburger SV. La leggenda del calcio tedesca afferma che sarebbe "un sogno" per l’HSV raggiungere la finale di UEFA Europa League nel proprio stadio.

'Der Kaiser' ha militato per due anni nell’Amburgo, dopo la parentesi americana con i New York Cosmos, contribuendo alla conquista della Bundesliga 1981/82 nella sua ultima annata prima della stagione d’addio con il Cosmos.

Pertanto, spera che la squadra di Bruno Labbadia raggiunga l’obiettivo di giocare il 12 maggio la finale inaugurale della UEFA Europa League all’Hamburg Arena. "L’Amburgo è una delle migliori squadre tedesche”, ha dichiarato Beckenbauer a UEFA.com lo scorso mese in occasione del Congresso UEFA di Tel Aviv.

"Il destino ha stabilito che la finale di Europa League si giocasse a Berlino, e sarebbe un sogno se l’Amburgo potesse raggiungere la finale. Naturalmente è possibile che questo accada, ma sarà sicuramente molto difficile”.

Beckenbauer è presidente onorario del Bayern e ieri sera ha assisto al successo dei bavaresi per 1-0 contro l’Olympique Lyonnais nella semifinale d’andata della UEFA Champions League. Un risultato analogo stasera contro il Fulham FC consentirebbe all’Amburgo di viaggiare a Londra fra una settimana con buone possibilità di successo.

L’Amburgo è uscito dal torneo in semifinale lo scorso anno per mano di un’altra squadra tedesca, il Werder Bremen, e il tecnico Labbadia esorta la squadra a cogliere "questa grande occasione". L’Amburgo insegue la prima grande finale europea dalla conquista della Coppa dei Campioni nel 1983.

Sarebbe il modo migliore per un ritorno in alto per un club dalla tradizione gloriosa, definito da Beckenbauer un "autentico monumento" del calcio tedesco.  

"L’Amburgo è un club dalla grande tradizione, fondato oltre cento anni fa. Ha prodotto campioni del calibro di Uwe Seeler, Willi Schulz e via elencando. È un club prestigioso della Bundesliga e un nome importante nel panorama internazionale”.

"La Bundesliga è stata fondata nel 1963, e l’Amburgo è l’unico club ad avere disputato tutte le edizioni. Tutti gli altri hanno fatto su e giù, mentre il Bayern si è unito soltanto nel 1965. Questo fa dell’Amburgo un monumento nazionale. I tifosi dell’Amburgo sono orgogliosi di tifare per il proprio club”.

Scelti per te