UEFA.com funziona meglio su altri browser
Per la migliore esperienza possibile, consigliamo Chrome, Firefox or Microsoft Edge.

Larga vittoria per i Rangers

KS Amica Wronki - Rangers FC 0-5
Gli scozzesi vincono dilagando in Polonia.

Peter Løvenkrands è andato a segno già al 18', ma gli uomini di  Alex McLeish hanno dilagato soltanto nella ripresa, grazie alle reti di Nacho Novo, Fernando Ricksen, Shota Arveladze e Steven Thompson. 

Dembinski pericoloso  
L'Amica sperava di mettere in difficoltà gli ospiti offendendo, come dimostra la scelta operata dal tecnico Maciej Skorza di schierare Jacek Dembinski e Pawel Kryzstalowicz in attacco. Gli scozzesi, alle prese con una lista di indisponibili piuttosto lunga, hanno aggregato alla squadra partita per la Polonia anche Michael Ball, infortunato di lunga data. Dado Pršo, pur non in perfette condizioni, è sceso in campo dall'inizio.

Avvio promettente  
L'Amica inizia bene, confezionando la prima opportunità già al 2', con Mateusz Bartczak, che da cinque metri spara di poco a lato su suggerimento di Pawel Kryszalowicz. I padroni di casa imprimono un ritmo forsennato alla gara, non lasciando possibilità di replica ai Rangers. All'8' Jacek Dembinski colpisce l'esterno della rete direttamente da calcio d'angolo, ma per il resto non appare in grado di impensierire Stefan Klos.

Rangers in vantaggio   
Poco a poco, gli scozzesi iniziano ad assumere il controllo. Al 18' Arveladze si incunea nella difesa dell'Amica e sugli sviluppi dell'azione il pallone arriva a Løvenkrands, appostato al limite dell'area. Il danese controlla e lascia partire un rasoterra micidiale che trafigge Arkadiusz Malarz.

Spettacolare cinquina  
I polacchi accusano il colpo e crollano definitivamente nella ripresa. Novo e Ricksen vanno a segno due volte, sfruttando in maniera pregevole i preziosi appoggi dell'ispirato Pršo. Al 74' tocca ad Arveladze andare a segno, su rigore, mentre è Thompson a chiudere definitivamente le marcature a 1' dal termine, con un comodo colpo di testa che supera Malarz. 

Occasioni sprecate    
Nel finale Kryzstalowicz spreca un'occasione, concludendo di poco a lato dopo aver superato Jean-Alain Boumsong all'interno dell'area di rigore. Il gol sarebbe stato il giusto premio per l'Amica, capace di creare numerose occasioni e di lottare fino alla fine nonostante il pesante passivo. È dunque la maggior concretezza dei Rangers in fase realizzativa a fare la differenza. Entrambe le formazioni affronteranno i campioni d'Austra del Grazer AK nel prossimo impegno, rispettivamente il 4 e il 25 novembre.