UEFA.com funziona meglio su altri browser
Per la migliore esperienza possibile, consigliamo Chrome, Firefox or Microsoft Edge.

Van der Sar vuole chiudere in bellezza

Il portiere del Manchester United sogna il lieto fine per la sua carriera sportiva ma non sottovaluta la pericolosità di un altro 'vecchietto' come Raúl González in occasione della sfida con lo Schalke.

Van der Sar vuole chiudere in bellezza
Van der Sar vuole chiudere in bellezza ©Getty Images

Sir Alex Ferguson ha scherzato rispondendo "Non lo so" nel suo miglior tedesco quando un giornalista locale gli ha chiesto dell'interesse per il portiere dell'FC Schalke 04, Manuel Neuer. Dietro i sorrisi di circostanza restano però i dubbi: chi prenderà il posto di Edwin van der Sar in estate?

In UEFA Champions League la difesa dello United ha brillato non subendo gol in trasferta e Van der Sar, sicuro come al solito nonostante i 40 anni, è stato sicuramente decisivo in tal senso.

L'olandese, che lascerà il calcio a fine stagione, ha fatto notare la sua importanza anche sabato quando lo United ha vinto 1-0 contro l'Everton FC arrivando con le punta delle dita sul tentativo di Jack Rodwell quando la gara era ancora ferma sullo 0-0. Grazie a questa vittoria lo United è sempre più vicino alla conquista del campionato: sarebbe il quarto per Van der Sar, che ne ha vinti altrettanti con l'AFC Ajax in Olanda.

Il sogno è anche quello di finire l'ultima stagione in UEFA Champions League come era finita la prima nel 1994/95 – sollevando cioè il trofeo più ambito. Alla settima semifinale nella competizione, Van der Sar dimostra come al solito di avere i piedi ben saldi per terra. Ripensamenti sulla decisione di ritirarsi? "Non so, mi sto divertendo. E' sempre bello far parte di una squadra vincente. Speriamo di continuare così in queste ultime gare che ci restano. Finora ho avuto una carriera accettabile e spero di concluderla nel migliore dei modi".

Definire la carriera di Van der Sar - eroe della finale vinta ai rigori nel 2008 dalla United - "accettabile" è forse come dire che Raúl González è un attaccante discreto e la sfida tra questi due 'vecchietti' – due grandi dell'era moderna della UEFA Champions League – potrebbe regalare uno spunto interessante domani.

Raúl González ha segnato 71 gol in UEFA Champions League ma non ha mai battuto Edwin van der Sar nella competizione. I due si sono affrontati nell'autunno del 1995 quando Van der Sar ha mantenuto inviolata la porta dell'Ajax in occasione di due vittorie nella fase a gironi contro il Real Madrid CF di un diciottenne Raúl.

Sono passati 16 anni e Van der Sar crede che il pericolo maggiore per la sua difesa sia rappresentato sempre dal 33enne, finora autore di cinque gol nella competizione con lo Schalke. "Di Raúl posso solo dire che si tratta di un giocatore eccezionale. Ha giocato tanti anni su grandi livelli al Real Madrid e ha segnato più di tutti in Champions League. E' un giocatore che non puoi mai perdere di vista perché è sempre pericoloso, ha bisogno di una mezza occasione per segnare, la nostra difesa dovrà stare sempre molto attenta contro di lui".

Contenuti attinenti