UEFA.com funziona meglio su altri browser
Per la migliore esperienza possibile, consigliamo Chrome, Firefox or Microsoft Edge.

Rangnick impaziente di sfidare Sir Alex

Dopo un inizio da sogno al suo ritorno sulla panchina dello Schalke, Ralf Rangnick non vede l'ora di sfidare "un'icona assoluta" quando la sua squadra se la vedrà con lo United di Sir Alex Ferguson.

Rangnick impaziente di sfidare Sir Alex
Rangnick impaziente di sfidare Sir Alex ©Getty Images

Quando Ralf Rangnick ha detto che la sua seconda parentesi come allenatore dell'FC Schalke 04 "non avrebbe potuto iniziare meglio", non stava esagerando.

Quattro vittorie nelle prime quattro partite – tra cui il 5-2 in trasferta e il 2-1 in casa rifilati ai campioni in carica dell'FC Internazionale Milano nei quarti di finale di UEFA Champions League – hanno dato a Rangnick l'inizio ideale quando è tornato al club che aveva già allenato nel 2004/05, e in semifinale se la vedrà ora con il Manchester United FC.

Lo Schalke aveva fatto bene in Europa sotto il predecessore di Rangnick, Felix Magath, faticando però in Bundesliga. In ogni caso, ci sono tutti i segnali che fanno pensare che lo Schalke sarà più continuo in futuro, come ha lasciato intravedere la vittoria di Milano. "Abbiamo iniziato in maniera molto aggressiva contro l'Inter", ha ricordato Rangnick. "Avrebbe potuto finire 6-6 o 10-7, ma siamo stati premiati per il nostro coraggio".

La gara di ritorno a Gelsenkirchen ha confermato una nuova maturità e i tedeschi sono riusciti a eliminare la squadra di Leonardo. "Penso siano stata due partite diverse", ha detto. "Non abbiamo concesso loro molte opportunità, ed è stato molto bello vincere anche la seconda gara meritatamente"."

Rangnick ha lasciato il TSG 1899 Hoffenheim il primo gennaio, e ora si trova probabilmente di fronte alla più grande sfida della sua carriera contro lo United. "E' una posizione simile rispetto a quella che avevamo contro l'Inter", ha detto. "Siamo chiaramente sfavoriti anche in questo confronto. tutti si aspettano che il Manchester United vinca facilmente".

La situazione potrebbe essere gradita dai Royal Blues, ma Rangnick sa che la squadra di Premier League è di altissimo livello. "Hanno molti giocatori tra i 29 e i 33 anni, quindi l'esperienza parla chiaramente in favore del Manchester United", ha detto. "In attacco hanno giocatori come [Wayne] Rooney e [Javier] Hernández, con [Dimitar] Berbatov in panchina. Questo dimostra le loro grandi qualità in attacco".

La presenza di Sir Alex Ferguson continua a ispirare lo United, e anche Rangnick è un tifoso del 69enne scozzese. "E' un allenatore completo" ha detto il 52enne. "Puoi solo toglierti il cappello di fronte ai suoi 30 anni da allenatore del club. Il fatto che senta ancora quel fuoco e desiderio di vincere titoli è straordinario".

L'ex allenatore del VfB Stuttgart e dell'Hannover 96, che ha giocato per i dilettanti del Southwick FC mentre studiava in Inghilterra, non vede l'ora di sfidare Sir Alex, che ha descritto come "un'assoluta icona". Ha aggiunto: "Non vedo l'ora di affrontarlo e di incontrarlo di persona prima o dopo la partita". Lo Schalke spera però che sarà una di quelle occasioni che il tecnico dello United preferirebbe dimenticare.