UEFA.com funziona meglio su altri browser
Per la migliore esperienza possibile, consigliamo Chrome, Firefox or Microsoft Edge.

L'Olympiacos ringrazia Roberto

Mentre Míchel non trova le parole per descrivere la prestazione del portiere contro la Juventus, Massimiliano Allegri rimpiange i troppi errori tecnici.

Roberto è stato miracoloso contro la Juventus
Roberto è stato miracoloso contro la Juventus ©AFP/Getty Images

• L'Olympiacos batte la Juventus grazie a un gol nel primo tempo di Patjim Kasami
Il portiere Roberto si dice "fiero e contento" dopo una prestazione straordinaria
Míchel dichiara: "Non ci sono parole per descrivere quel che ha fatto Roberto stasera"
Massimiliano Allegri ammette che la Juve è stata al di sotto dei suoi standard nel primo tempo
Prossima partita: Juventus - Olympiacos (4 novembre)

Roberto, portiere Olympiacos
Vincere era molto importante, come sempre, ma quella di oggi era una partita difficile e ci permetteva di salire nuovamente in testa al girone. Ci siamo riusciti e siamo molto contenti.

[Riguardo i cori in suo nome] Sono molto felice e questo è proprio il nostro lavoro: far contenta la gente affinché ci aiuti a vincere. Oggi è andato tutto alla perfezione ed è una di quelle serate in cui torni a casa soddisfatto.

Sono fiero e orgoglioso di poter giocare contro Gianluigi Buffon, un portiere che è sempre stato il mio punto di riferimento. Giocare in Champions League contro le squadre più forti mi esalta. Ora dobbiamo iniziare a fare punti anche fuori casa: ci proveremo a Torino, per complicare nuovamente la vita alla Juve.

Pajtim Kasami, centrocampista Olympiacos
[Kostas] Mitroglou aveva la palla e me l'ha passata. In competizioni come queste non hai il lusso di pensare. Ho cercato il palo sinistro, la palla è entrata e abbiamo vinto, l'importante è questo. Sono molto contento di questi tre punti. Abbiamo centrato una vittoria molto importante che ci alza il morale in vista delle prossime partite.

Míchel, allenatore Olympiacos
Sono molto contento, non solo per il risultato ma anche per la mentalità dei giocatori. Siamo tornati a vincere e abbiamo giocato bene per più di un'ora, come contro l'Atlético alla prima giornata ma anche contro il Manchester United, il Benfica e l'Anderlecht la scorsa stagione.

Tutte queste partite hanno un denominatore comune: un grande lavoro di squadra e il nostro portiere. Oggi Roberto è stato splendido e non ci sono parole per descrivere quello che ha fatto. Da quando è arrivato qui è migliorato molto e Vincente Del Bosque dovrebbe considerarlo.

Forse i tifosi della Juventus sono delusi, ma stasera abbiamo giocato benissimo. Quando le grandi squadre perdono ne parlano tutti. Abbiamo letto bene il loro gioco e i miei ragazzi hanno fatto esattamente quello che dovevano, guadagnando credibilità.

Paul Pogba, centrocampista Juventus
Vincere in trasferta non è mai facile. Se vogliamo superare la fase a gironi, dovremo riprendere a vincere migliorando le nostre prestazioni e cercando di essere più concreti in avanti. Se non facciamo gol, non andremo avanti. Vogliamo vincere tutte le partite che mancano, punto e basta.

Massimiliano Allegri, allenatore Juventus
Abbiamo commesso molti errori tecnici. L'Olympiacos ci ha messo sotto pressione ed è stato efficace in contropiede. Nel secondo tempo siamo migliorati. Abbiamo guadagnato metri e potevamo pareggiare, ma abbiamo sprecato tante occasioni. Sono amareggiato, ma mancano ancora tre partite e me ne assumo la responsabilità.

Nel primo tempo siamo stati nettamente al di sotto dei nostri standard. Pensavo che Andrea Pirlo potesse influenzare e organizzare il gioco, ma l'Olympiacos ha pressato bene. Anche se abbiamo perso contro l'Atlético e l'Olympiacos, sono sicuro che possiamo ancora qualificarci.

Pensavamo che l'Olympiacos si chiudesse e provasse a rispondere in contropiede, ed è proprio così che ha segnato. Dobbiamo dimenticare questa partita, che non influenzerà il morale.

Gianluigi Buffon, portiere Juventus
Nel secondo tempo abbiamo giocato molto bene e abbiamo creato molte occasioni, ma non siamo riusciti a segnare. Meritavamo almeno un pareggio, considerando tutte le opportunità. L'unico rimpianto è non aver giocato meglio nel primo tempo. Se avessimo giocato tutta la gara come nella ripresa, a quest'ora parleremmo di un risultato diverso. Queste sconfitte complicano il discorso qualificazione.

Carlos Tévez, attaccante Juventus
Roberto è stato incredibile e l'Olympiacos dovrebbe ringraziarlo per questa vittoria. Ora dobbiamo girare pagina e trovare la forza per andare avanti. Dobbiamo ricordare che siamo la Juventus. Non siamo venuti qui per perdere. Da sempre, la Juve è forte in Italia ma zoppica un po' in Europa. Dobbiamo cambiare questa situazione. È una questione di mentalità e sta a noi rimediare.