UEFA.com funziona meglio su altri browser
Per la migliore esperienza possibile, consigliamo Chrome, Firefox or Microsoft Edge.

Venancio esalta il carattere della Spagna

L'esperienza delle Furie rosse sulla tattica del portiere di movimento da parte della Romania è stata la chiave per il Ct iberico della vittoria 8-3 sulla squadra di Sito Rivera, soddisfatto per il cammino nel torneo.

Alemao stringe la mano al Ct della Romania Sito Rivera
Alemao stringe la mano al Ct della Romania Sito Rivera ©Action Images

José Venancio López, Ct Spagna
Devo congratularmi con la Romania per aver raggiunto i quarti di finale e per averci complicate le cose nel primo tempo. Hanno mostrato audacia nei primi 20 minuti e hanno dato il via a un match di uno-contro-uno. Il primo tempo è stato molto equilibrato. Ma nella ripresa abbiamo mostrato grande carattere, specialmente quando abbiamo subito il terzo gol. Poi, sul 5-3, abbiamo difeso bene contro il portiere di movimento. Li abbiamo molto limitati in quei minuti e abbiamo giocato a uno standard molto alto nella ripresa.
Hanno realizzato tre grandi gol. I primi due sono stati spettacolari, anche il terzo è stato molto bello. Avevamo giocato contro la Romania in precedenza. La prima esperienza che abbiamo avuto è stata in Spagna e in quell’occasione ci hanno sorpreso con il portiere di movimento. Ma questa volta sapevamo che avrebbero usato questa tattica. Abbiamo lavorato sodo a riguardo.

Alemao, giocatore Spagna
Penso che nei quarti di finale non ci siano incontri facili. D’ora in poi tutti gli incontri sono molto difficili. E’ necessario essere al 100%. Ci siamo un po’ rilassati quando abbiamo realizzato il primo gol e abbiamo permesso loro di ritornare in partita. Ma nel secondo tempo siamo stati decisamente migliori e abbiamo difeso molto bene contro il loro portiere di movimento. Quella è stata una delle chiavi. Siamo riusciti a segnare presto nel secondo e questo per noi è stato positive. Sapevamo che avrebbero usato il portiere di movimento per riequilibrare l’incontro, perchè altrimenti siamo nettamente superiori. E’ stata la loro arma, ma noi ne eravamo a conoscenza. 

Kike, giocatore Spagna
Il risultato non rispecchia quello che realmente è accaduto. Si sono giocati le loro carte, impiegando per molto tempo il portiere di movimento. Hanno fatto la partita giusta. E’ ero che non abbiamo sfruttato le occasioni che abbiamo costruito nel primo tempo, così abbiamo sofferto un po’. Ma nel secondo tempo siamo stati superiori e abbiamo ottenuto alla fine un risultato agevole. Sapevamo che avrebbero usato il portiere di movimento in molte occasioni, ne avevamo parlato. Ma sapevamo come gestirlo e alla fine abbiamo vinto meritatamente.

Sito Rivera, Ct Romania
Abbiamo affrontato la squara migliore nei quarti di finale e nel primo tempo abbiamo giocato bene. Però nel secondo tempo non siamo stati capaci di mantenere la pressione nello stesso modo e questo ha rappresentato un grosso problema. Non siamo riusciti a pressarli come nel primo tempo. 
Abbiamo cercato di mantenere il gioco allo stesso livello e siamo rientrati in partita con il 4-3, negli ultimi minuti avevamo programmato di giocare con il portiere di movimento. La Spagna però è una squadra molto forte, hanno segnato due gol da palle inattive e a partire da quel momento, con una differenza di tre reti, era impossibile recuperare. 
In Romania giochiamo a futsal soltanto dal 2003. Questo è un risultato molto positivo, siamo tra le prime otto nazionali in Europa, ma se avessimo avuto più fortuna avremmo potuto battere la Croazia nella prima partita, riuscendo a restare a Spalato e affrontando l’Ucraina, credo che sarebbe stata una partita molto equilibrata. Sapevamo sarebbe stata difficile contro la Spagna, se nn ci fossimo espresso al massimo livello ci avrebbero distrutto.