Metti fuorigioco il COVID-19 seguendo i cinque punti dell'Organizzazione Mondiale della Sanità e della FIFA per aiutare a fermare la diffusione della malattia.

1. Lavarsi le mani 2. Tossire sul gomito piegato 3. Non toccarsi il viso 4. Mantenere la distanza fisica 5. Stare a casa in caso di malessere.
Maggiori informazioni >

I migliori spareggi europei di sempre

In vista degli spareggi di qualificazione a UEFA EURO 2016, UEFA.com rivive alcune fra le migliori partite di questa fase, introdotta prima di EURO '96.

Il Portogallo festeggia contro la Bosnia-Eerzegovina nel 2011
Il Portogallo festeggia contro la Bosnia-Eerzegovina nel 2011 ©Fedja Krvavac

In vista degli spareggi di qualificazione a UEFA EURO 2016, in programma da giovedì, UEFA.com rivive alcune fra le migliori partite di questa fase, introdotta prima di EURO '96. 

1995: Irlanda - Olanda 0-2
Il primo spareggio della storia assegna l'ultimo posto disponibile al torneo in Inghilterra, che ospita anche la sfida qualificazione in gara unica tra Irlanda e Olanda.

I Ct Guus Hiddink e Jack Charlton
I Ct Guus Hiddink e Jack Charlton©Getty Images

Nonostante la vicinanza tra la verde isola e Liverpool, sede dell'incontro, a trionfare è l'Olanda di Guus Hiddink grazie a una doppietta del 19enne Patrick Kluivert. "Il vero protagonista, secondo me, è stato Clarence Seedorf", ha ricordato l'irlandese John Aldridge. Per Seedorf, tuttavia, la fase finale sarà stata meno fortunata, con un decisivo errore dal dischetto ai quarti di finale contro la Francia.

1999: Slovenia - Ucraina 3-2
Dall'edizione 2000 in avanti, gli spareggi prevedono una gara di andata e di ritorno e una delle sfide più avvincenti è quella tra Slovenia e Ucraina. Nella prima gara a Ljubljana, Andriy Shevchenko porta in vantaggio gli ospiti, che però vengono scavalcati dalle reti di Zlatko Zahovič e Milenko Ačimovič.

Lo sloveno Miran Pavlin contro l'Ucraina
Lo sloveno Miran Pavlin contro l'Ucraina©Getty Images

Al ritorno a Kiev, l'Ucraina apre le marcature con Serhiy Rebrov, ma Miran Pavlin pareggia a 12' dalla fine. Anche se il campo è interamente coperto dalla neve, i festeggiamenti degli ospiti al 90' sono chiaramente visibili e il Ct Srečko Katanec commenta: "Oggi siamo tutti eroi".

1999: Scozia - Inghilterra 1-2
Il fattore campo non conta niente nello spareggio tra le due nazioni britanniche, che perdono le rispettive gare in casa. La squadra allenata da Kevin Keegan ipoteca la qualificazione vincendo ad Hampden Park con due gol di Paul Scholes.

Paul Scholes segna contro la Scozia ad Hampden Park
Paul Scholes segna contro la Scozia ad Hampden Park©Getty Images

Al ritorno, però, gli scozzesi si portano sull'1-0 con un colpo di testa di Don Hutchinson al 38' e l'Inghilterra passa il resto della partita a difendere senza mai tirare in porta. "Meritavamo più di un gol", dichiara il Ct scozzese Craig Brown. In seguito, la Scozia mancherà la qualificazione a un torneo importante per altre otto volte.

2003: Lettonia - Turchia 3-2
La Turchia era uscita in semifinale di Coppa del Mondo FIFA 2002 e aveva ceduto il primo posto nel Gruppo 7 all'Inghilterra per un solo punto. La Lettonia sembra dunque spacciata, e invece vince 1-0 a Riga con un gol di Māris Verpakovskis. Quattro giorni dopo a Istanbul, i padroni di casa si portano sul 2-0 in 64' con Ilhan Mansiz e Hakan Şükür.

La Lettonia festeggia a Istanbul
La Lettonia festeggia a Istanbul©Getty Images

Un minuto dopo, però, una punizione di Juris Laizāns si infila tra una selva di gambe e termina in rete, mentre nel finale Verpakovskis si avventa su un lungo rilancio del portiere Aleksandrs Koļinko e suggella una vittoria storica. "Abbiamo sconvolto l'Europa", dichiara il Ct Aleksandrs Starkovs. Il presidente della federazione (LFF) Guntis Indriksons aggiunge: "È il più grande successo nella storia del nostro calcio".

2011: Portogallo - Bosnia 6-2
Solo un rigore di Samir Nasri al 78' nell'ultima gara del Gruppo D contro la Francia impedisce alla Bosnia-Erzegovina di raggiungere il suo primo torneo internazionale, ma la seconda occasione arriva contro il Portogallo. La gara di andata a Zenica termina 0-0 con due grossi errori di Vedad Ibišević nel finale.

Cristiano Ronaldo esulta al ritorno
Cristiano Ronaldo esulta al ritorno©Getty Images

Al ritorno, il Portogallo vince facilmente grazie a Cristiano Ronaldo ed Hélder Postiga, autori di una doppietta ciascuno. "È una vittoria speciale - commenta Nani, autore di un altro gol -. I portoghesi se la meritavano". Alla fase finale, i lusitani si arrenderanno solo ai rigori in semifinale contro la Spagna.

In alto