UEFA.com funziona meglio su altri browser
Per la migliore esperienza possibile, consigliamo Chrome, Firefox or Microsoft Edge.

Le qualificazioni mondiali girone per girone

Mentre le qualificazioni per la Coppa del Mondo FIFA hanno superato il giro di boa, UEFA.com riepiloga la situazione nei nove gironi. Solo Olanda e Russia sono a punteggio pieno, mentre Bosnia-Erzegovina e Montenegro sperano nel primo posto.

Il Montenegro è in testa al Gruppo H
Il Montenegro è in testa al Gruppo H ©Getty Images

Mentre le qualificazioni per la Coppa del Mondo FIFA hanno superato il giro di boa, UEFA.com riepiloga la situazione nei nove gironi. Solo Olanda e Russia sono a punteggio pieno, mentre Bosnia-Erzegovina e Montenegro continuano ad ambire alla prima qualificazione.

Le nove vincitrici dei gironi si qualificheranno direttamente per il torneo in Brasile. Le otto seconde con i migliori risultati contro la prima, terza, quarta e quinta classificata nel girone disputeranno gli spareggi a novembre.

Gruppo A
Il girone vede una corsa a due tra Belgio e Croazia, che hanno perso punti solo a settembre in occasione dell'1-1 nello scontro diretto a Bruxelles. La Serbia, terza, è a nove lunghezze. Le prime due in classifica giocheranno in casa il 7 giugno, quando il Belgio ospiterà la Serbia e la Croazia incontrerà la Scozia, ancora secco di vittorie. Le capolista si affronteranno a Zagabria l'11 ottobre.

Gruppo B
L'Italia ha tre punti di vantaggio sulla Bulgaria e ha giocato una gara in meno di quest'ultima, che visiterà il 6 settembre. La Bulgaria ha disputato una partita in più anche rispetto alle due inseguitrici: la Repubblica Ceca, a due lunghezze, e la Danimarca, staccata di altre due. Anche l'Armenia non è del tutto fuori dai giochi, trovandosi a tre punti dalla Danimarca con una partita in più a disposizione. Il 7 giugno, l'Italia va in Repubblica Ceca e l'Armenia ospita Malta prima di andare in Danimarca quattro giorni dopo.

Gruppo C
La Germania ha perso punti solo nello straordinario 4-4 contro la Svezia, staccata di otto lunghezze, ma ha giocato due partite in più. Austria e Repubblica d'Irlanda, che il 26 marzo hanno pareggiato 2-2, sono a pari punti con la Svezia ma hanno disputato una gara in più. Il 7 giugno, l'Austria incontra la Svezia e l'Irlanda ospita le Isole Faroe, che quattro giorni dopo fanno visita alla Svezia.

Gruppo D
L'Olanda continua a volare alto con sei vittorie consective. I tulipani staccano l'Ungheria di sette punti, mentre la Romania è ad un ulteriore lunghezza e ne ha tre di vantaggio sulla Turchia, la quale stacca a sua volta di un punto l'Estonia. Tutte queste squadre devono ancora disputare quattro partite. Prossimo appuntamento il 6 settembre, quando l'Olanda potrebbe arrivare a un passo dalla qualificazione vincendo in Estonia, mentre la Romania affronta l'Ungheria e la Turchia sfida Andorra.

Gruppo E
La Svizzera è prima con due punti di vantaggio su due squadre che puntano all'esordio nel torneo, Islanda e Albania, mentre la Norvegia è staccata di altre due lunghezze. A tre e quattro punti di distacco troviamo rispettivamente Cipro e Slovenia, in un girone dove tutte e sei le contendenti possono ancora sperare nella matematica. Il 7 giugno si giocano Albania-Norvegia e Islanda-Slovenia, mentre la Svizzera ospita Cipro il giorno dopo.

Gruppo F
La Russia è l'unica squadra a punteggio pieno oltre l'Olanda, anche se ha giocato quattro partite e non sei. Le uniche vere avversarie nel girone sono Israele e Portogallo, entrambe a un punto di distacco e con sette lunghezze di vantaggio sull'Irlanda del Nord. Il 7 giugno, la Russia affronta la sfida più impegnativa contro il Portogallo, mentre Israele non tornerà in campo fino al 6 settembre contro l'Azerbaigian.

Gruppo G
Dopo aver disputato due volte gli spareggi, la Bosnia-Erzegovina è in pole position per la qualificazione diretta grazie ai tre punti di vantaggio sulla Grecia, battuta a Zenica il 22 marzo dopo il pareggio ad Atene. La Slovacchia è staccata di due punti dagli ellenici e ne ha rispettivamente tre e quattro di vantaggio su Lituania e Lettonia. Quest'ultima verrà ospitata dalla capolista il 7 giugno, quando la Grecia andrà in Lituania e la Slovacchia farà visita al Liechtenstein.

Gruppo H
Con il pareggio del 26 marzo contro l'Inghilterra, il Montenegro resta al comando del girone con due punti di vantaggio (entrambe le squadre sono ancora imbattute). Polonia e Ucraina si trovano a quattro lunghezze dall'Inghilterra ma hanno una partita in più a disposizione. Il 7 giugno, l'Ucraina farà visita al Montenegro e la Polonia andrà in Moldavia, ospite dell'Inghilterra a Wembley il 6 settembre. Quindi, l'Inghilterra farà visita all'Ucraina, mentre a ottobre ospiterà Montenegro e Polonia.

Gruppo I
La Spagna, fermata in casa da Francia e Finlandia, ha vinto 1-0 in casa dei transalpini e ha una lunghezza di vantaggio su questi ultimi. Le due vicine di casa devono ancora disputare tre incontri nell'unico girone a cinque squadre e salteranno gli impegni di giugno, quando Finlandia e Bielorussia si affrontano in casa e fuori. Il 6 settembre, la Francia fa visita alla Georgia e la Spagna va in Finlandia nell'ultima gara esterna del girone, mentre a ottobre ospiterà Bielorussia e Georgia.