UEFA.com funziona meglio su altri browser
Per la migliore esperienza possibile, consigliamo Chrome, Firefox or Microsoft Edge.

Torres entra far parte del club dei 100

Dopo aver collezionato la presenza numero 100 con la nazionale spagnola in occasione del successo per 5-0 in amichevole contro l’Arabia Saudita, Fernando Torres non ha tenuto nascosto il suo orgoglio.

Fernando Torres sesto giocatore spagnolo a toccare il traguardo delle 100 presenze in nazionale
Fernando Torres sesto giocatore spagnolo a toccare il traguardo delle 100 presenze in nazionale ©Getty Images

Dopo aver collezionato la presenza numero 100 con la nazionale spagnola in occasione del successo per 5-0 in amichevole contro l’Arabia Saudita, Fernando Torres non ha tenuto nascosto il suo orgoglio.



In vista della prima gara nel girone di qualificazione ai Mondiali FIFA contro la Georgia in programma martedì, la squadra di Vicente del Bosque ha scaldato i motori a Pontevedra vincendo grazie alle reti di Santi Cazorla, Xavi Hernández, David Villa e Pedro Rodríguez – due – contro la formazione allenata da Frank Rijkaard.

Tutte le attenzioni erano però su Torres, sesto giocatore a tagliare il traguardo delle 100 presenze con la nazionale spagnola in una serata in cui indossava anche la fascia da capitano: "E’ un giorno che non dimenticherò mai, sono molto orgoglioso – ha spiegato il 28enne entrato a far parte di un club che include anche Iker Casillas, Andoni Zubizarreta, Raúl González, Xavi e Xabi Alonso -. E’ il premio per il duro lavoro che stiamo svolgendo e presto altri giocatori raggiungeranno questo club, giocatori come Sergio Ramos [attualmente 94 presenze] e Cesc Fàbregas [71] per esempio".

Avendo debuttato in occasione della vittoria per 3-0 in amichevole contro il Portogallo nel settembre del 2003, El Niño ha segnato 31 gol con la maglia della sua nazionale vincendo UEFA EURO 2008, Mondiali del 2010 e UEFA EURO 2012. "Questa squadra gioca ormai insieme da tanti anni e tutto è più facile adesso – ha spiegato il bomber del Chelsea FC -. E’ un privilegio far parte di questo gruppo”.

Torres è stato poi sostituito da Villa, che al rientro in nazionale ha incrementato il record che già gli apparteneva realizzando su rigore la 52esima rete con la Roja: "E’ una serata speciale, tornavo in nazionale dopo dieci mesi – ha detto il 30enne  che si era fratturato una gamba a dicembre -. La nazionale mi è mancata molto in questo periodo. Adesso mi sento molto meglio, sia fisicamente che psicologicamente”.