Mix di emozioni nel Gruppo A

Intenti educativi, orgoglio e voglia di innalzare i propri standard sono i temi che guidano le squadre che si sfideranno nel Gruppo A dei Campionati Europei UEFA Under 17 Femminili.

I Ct del Gruppo A in posa davanti al trofeo
I Ct del Gruppo A in posa davanti al trofeo ©Sportsfile

Orgoglio e soddisfazione sono i temi ricorrenti che ispirano i tecnici delle squadre che si daranno battaglia nel Gruppo A dei Campionati Europei UEFA under 17 Femminili.

Il Ct dell'Inghilterra Lois Fidler, in particolare, non ha nascosto la sua emozione in vista dell'inizio del torneo che si disputa nel 150esimo anno dalla fondazione della Federcalcio inglese (FA): "E' un privilegio essere qui per la prima volta dal 2008 - ha dichiarato -. Vogliamo innalzare gli standard del calcio femminile e coinvolgere quante più ragazze possibile. Sarà una grande opportunità".

Fidler ha anche sottolineato la valenza educativa del torneo: "Mi auguro che le ragazze se lo godano fino in fondo, imparino e apprezzino l'esperienza che ne trarranno. Tornei come questo sono molto importanti per la crescita individuale e per avvicinarsi agli standard delle nazionali maggiori".

Per il Portogallo, invece, il torneo rappresenta una ghiotta opportunità per mettere in luce il talento della squadra, qualificatasi come migliore seconda classificata nel Gruppo 3. "Vogliamo mettere in mostra le nostre qualità e portare un pizzico di magia - ha spiegato il Ct Susana Cova -. Vogliamo migliorare e far crescere le nostre calciatrici. l'interesse dei emdia è alto, quindi sarà importante mostrare le nostre qualità per invogliare altre ragazze a giocare a calcio in Portogallo".

Anche l'Italia vuole brillare nelle Midlands, con Enrico Sbardella che promette un calcio votato all'attacco nella gara di esordio contro le padrone di casa. "Giocheremo un calcio tecnico cercando di attaccare, è difficile insegnare alle ragazze a difendere senza palla. Abbiamo affrontato l'Inghilterra l'anno scorso e il Portogallo quest'anno. Abbiamo giocato anche contro l'Austria,  sarà bello sfidare di nuovo queste squadre e mostrare loro di cosa siamo capaci".

Ambiziosa anche la debuttante Austria. "C'è grande entusiasmo e orgoglio per il fatto di essere qui – ha detto il Ct Dominik Thakhammer -. Sappiamo di affrontare una squadra molto forte ma faremo del nostro meglio. Vogliamo confermare il nostro potenziale. Non ci aspettavamo di arrivare fino a qui ma lo dobbiamo alla crescita dell'accademia avviata nel 2011. Vogliamo goderci questa esperienza, le ragazze sono molto emozionate".

Le gare del Gruppo A

Martedì: Inghilterra - Italia, Austria - Portogallo
Venerdì: Italia - Portogallo, Inghilterra - Austria
Lunedì: Portogallo - Inghilterra, Italia - Austria

In alto