UEFA.com funziona meglio su altri browser
Per la migliore esperienza possibile, consigliamo Chrome, Firefox or Microsoft Edge.

UEFA Women's EURO 2022: anteprima delle partite di sabato

Una partita considerata da molti come un anticipo della finale di Wembley, e una sfida tra due possibili outsider: ecco l'anteprima della prima giornata del Gruppo C.

Svezia, Paesi Bassi, Portogallo e Svizzera inizieranno l'avventura WEURO sabato
Svezia, Paesi Bassi, Portogallo e Svizzera inizieranno l'avventura WEURO sabato UEFA

Una delle più attese partite della fase a gironi di UEFA Women's EURO 2022 si giocherà sabato a Bramall Lane quando le campionesse in carica dei Paesi Bassi affronteranno la Svezia, prima vincitrice in assoluto della competizione. Prima del big match, due possibili outsider del torneo, Portogallo e Svizzera, inizieranno il loro cammino a Wigan & Leigh.

Ecco una breve anteprima delle partite del Gruppo C che si giocheranno a Wigan & Leigh e Sheffield.

18:00 CET: Portogallo - Svizzera (Gruppo C, Wigan & Leigh)

Conosciamo le squadre: Svizzera

Le due squadre hanno esordito a EURO cinque anni fa ed entrambe hanno sfiorato la qualificazione alla fase a eliminazione diretta. In quell'edizione il Portogallo ha perso alla terza giornata contro l'Inghilterra mentre la Svizzera ha pareggiato 1-1 ed è stata scavalcata dalla Francia. In quest'edizione entrambe sono passate dagli spareggi per arrivare in Inghilterra: il Portogallo ha sostituito la squalificata Russia e la Svizzera ha vinto ai rigori - che si sono disputati per la prima volta in uno spareggio - contro la Repubblica Ceca.

Con le campionesse in carica dei Paesi Bassi e con la Svezia, medaglia d'argento alle Olimpiadi, nel girone, Portogallo e Svizzera si ritrovano nella condizione di dover vincere questa sorte di spareggio per sperare nella qualificazione. La Svizzera ha una certa familiarità con le grandi partite avendo in squadra la campionessa di UEFA Women's Champions League, Ana-Maria Crnogorčević, e la vice campionessa Ramona Bachmann, oltre al Ct Nils Nielsen, che ha condotto la Danimarca alla finale del 2017.

La statistica: le due nazioni si sono affrontate l'ultima volta in Algarve Cup del 2019, quando la Svizzera è andata sotto al 27' col gol di Andreia Norton ma ha poi vinto 3-1 con le reti nel secondo tempo di Crnogorčević, Rahel Kiwic e Melanie Müller.

21:00 CET: Paesi Bassi vs Svezia (Gruppo C, Sheffield)

2017 quarter-final: Paesi Bassi 2-0 Svezia

Rivederle avversarie a Wembley il 31 non sorprenderebbe nessuno. I Paesi Bassi difendono il titolo vinto in casa nel 2017 e due anni fa hanno raggiunto la finale di Coppa del Mondo femminile FIFA, mentre la Svezia ha vinto il bronzo in Francia e l'argento alle Olimpiadi del 2021. Inoltre le olandesi sotto la guida di Peter Gerhardsson sono arrivate al top della forma nel momento giusto e possono permettersi di sognare la vittoria del titolo che manca dall'edizione inaugurale del 1984.

I Paesi Bassi, dopo aver perso la Ct Sarina Wiegman passata all'Inghilterra, hanno scelto un inglese, Mark Parsons per la panchina, ma il nucleo della squadra di campionesse è rimasto inalterato, con Vivianne Miedema donna simbolo della squadra. Inoltre le olandesi hanno già battuto la Svezia in importanti competizioni: nei quarti di WEURO 2017 e in semifinale del Mondiale del 2019. La Svezia tuttavia può contare sulla stella Stina Blackstenius, che negli ultimi mesi ha formato una partnership letale con Miedema all'Arsenal.

La statistica: entrambe le squadre sono capitanate da una giocatrice con più di 200 presenze: Sherida Spitse (202) e Caroline Seger (record europeo di 230).