UEFA.com funziona meglio su altri browser
Dal 25 gennaio, UEFA.com non supporterà più Internet Explorer.
Per la migliore esperienza possibile, consigliamo Chrome, Firefox o Microsoft Edge.

La solidità norvegese piace a Pellerud

Il Ct della Norvegia ha elogiato la prestazione della sua squadra in fase difensiva contro la Spagna, Ignacio Quereda guarda avanti: "Il futuro è roseo per questa squadra".

Ada Hegerberg festeggiata da Even Pellerud
Ada Hegerberg festeggiata da Even Pellerud ©Getty Images

Even Pellerud, Ct Norvegia
In difesa abbiamo fatto molto bene, ma dobbiamo migliorare davanti. Quando abbiamo avuto le occasioni per affondare, abbiamo sbagliato dei tocchi facili. Pensiamo di poter controllare tutto, di poter segnare con azioni che partono dal portiere, ma a volte i gol vengono dal niente, semplicemente dal vincere un duello.

E’ un’esperienza surreale per le calciatrici, giocare davanti a tanti spettatori in campo neutro. Sembra che il calcio femminile stia davvero decollando, e sono felice di farne parte. La semifinale sarà dura a prescindere da chi affronteremo, la qualità di questo torneo è elevatissima.

Ignacio Quereda, Ct Spagna
Siamo andati all’intervallo sotto 2-0 avendo subito due gol strani. Avevamo iniziato bene, dominando chiaramente, ma non siamo riusciti a segnare. Loro invece ci sono riuscite al primo tentativo e poi l’autogol è stato un brutto colpo per il morale.

Dopo l’intervallo abbiamo provato a seguire la nostra filosofia di gioco, ma le ragazze non sono riuscite a riprendersi sul piano psicologico. In generale è stata un’esperienza davvero positiva. Mancavamo da molto tempo a questi livelli ma abbiamo comunque messo in mostra un grande spirito di gruppo. Ovviamente non siamo soddisfatte con l’eliminazione ai quarti, ma avevamo calciatrici arrivate dall’Under 19 e il futuro è sicuramente roseo.