UEFA.com funziona meglio su altri browser
Per la migliore esperienza possibile, consigliamo Chrome, Firefox or Microsoft Edge.

Esplosione di gioia per Müller e Kessler

"Ancora non riesco a descrivere tutte le emozioni", ha detto Martina Müller dopo aver segnato il gol decisivo nella seconda finale consecutiva. "Trovate le parole giuste all'intervallo", spiega Nadine Kessler.

Esplosione di gioia per Müller e Kessler
Esplosione di gioia per Müller e Kessler ©Sportsfile

Martina Müller, attaccante Wolfsburg 
Ancora non riesco a descrivere tutte le emozioni... devo calmarmi un po', sto ancora volando!

All'intervallo ho detto che potevamo farcela, ero convinta che potevamo ribaltare il risultato giocando da squadra e che potevamo solo migliorare rispetto al primo tempo. Sono così orgogliosa di questa squadra, è incredibile. Sapevamo che il Tyresö sarebbe partito forte e che non sarebbe stata una partita facile. All'inizio eravamo un po' confuse e faticavamo a trovare gli spazi. Ma in 45 minuti siamo riuscite a rimontare. Il tecnico ha trovato le parole giuste da dirci all'intervallo e credo che alla fine abbiamo meritato la vittoria.

Il gol della vittoria? Nadine [Kessler] ha saltato tre giocatrici e mi ha servito un pallone che dovevo spingere in rete. E' un gol da condividere, 50% di Nadine e 50% mio. E' fantastico!

Nadine Kessler, capitano Wolfsburg e migliore in campo 
Sono ancora senza parole. Andare sotto contro una squadra così forte e rimontare non è facile. Nel primo tempo abbiamo avuto delle occasioni, ma non abbiamo giocato bene.

Però ci abbiamo sempre creduto e questa è stata la chiave del nostro successo. All'intervallo allenatore e diverse giocatrici hanno trovato parole giuste e chiare, indicando cosa dovevamo cambiare, e che potevamo ribaltare il risultato.

Il linguaggio del corpo di [Popp] dopo il suo gol, ha trasferito forza e fiducia all'intera squadra. Non pensiamo mai alla sconfitta, neanche dopo il 3-2. Dopo tutto era solo un gol e ne avevamo già rimontati due.

Sono molto orgogliosa per come abbiamo giocato, per come le ragazze si sono sacrificate. Questo è il calcio per me, è ciò che rende la gente felice. Sono felice per il premio di migliore in campo ma lo condivido con la squadra perché questa è la nostra forza, siamo un grande collettivo.

Il Tyresö è una grande squadra che gioca un ottimo calcio. Hanno grandi individualità, come per esempio Marta. E' difficile difendere contro di lei, o contro Caroline Seger, che è una centrocampista fantastica. E' stata una gran bella partita, molto divertente da giocare ma anche per i tifosi sugli spalti e per gli spettatori davanti alla TV.