UEFA.com funziona meglio su altri browser
Per la migliore esperienza possibile, consigliamo Chrome, Firefox or Microsoft Edge.

Müller sempre decisiva, Wolfsburg campione

Tyresö FF - VfL Wolfsburg 3-4
Martina Müller segna il gol decisivo per la seconda finale di fila, il Tyresö cade dopo essere stato in vantaggio per 2-0 e 3-2.

Tyresö - Wolfsburg 3-4: la partita in foto ©AFP/Getty Images

Per il secondo anno consecutivo a decidere la finale di UEFA Women's Champions League è un gol di Martina Müller che regala al VfL Wolfsburg la vittoria per 4-3 contro il Tyresö FF al termine di una partita a dir poco palpitante.

Il Tyresö va all'intervallo sopra 2-0 grazie alle reti di Marta e Verónica Boquete, ma in apertura di ripresa Alexandra Popp e Martina Müller pareggiano in un attimo. Marta riporta avanti le svedesi ma la subentrata Verena Faisst pareggia di nuovo e Müller, al decimo gol stagionale nella competizione, decide la contesa a dieci minuti dalla fine.

Il Wolfsburg è senza le infortunate Zsanett Jakabfi e Lina Magull a centrocampo ma recupera Josephine Henning in difesa e la sua presenza si fa sentire subito con un tackle decisivo su Christen Press. Il Tyresö, che può schierare la recuperata spagnola Boquete davanti insieme a Press e Marta, parte meglio e chiude le tedesche nella loro metà campo.

Dopo una decina di minuti, però, il Wolfsburg si fa vedere davanti con il colpo di testa di Popp su cross di Anna Blässe che finisce di poco fuori. Poi Nadine Kessler innesca Müller che non riesce a superare Carola Söberg. Così è la squadra svedese a passare in vantaggio: Boquete recupera un pallone e innesca Marta, che salta tre difensori e batte Almuth Schult. Passano due minuti e Schult capitola ancora: Press taglia in due la difesa del Wolfsburg con una corsa in diagonale e poi centra per Boquete che insacca al volo.

Il Wolfsburg cerca subito di rispondere ma Söberg sventa su Müller e Selina Wagner. Faisst, che oggi festeggia il 25esimo compleanno, prende il posto di Wagner dopo l'intervallo: passano 80 secondi e Popp incorna in rete un cross dalla destra di Blässe rivitalizzando il Wolfsburg. Müller e Kessler sprecano due buone occasioni per il pari, che però arriva al 53' quando Müller scatta dalla metà campo e insacca.

Partita in discesa per il Wolfsburg? Marta ha altre idee: riceve palla in area, arretra e lascia partire un tiro 'alla Del Piero' che riporta avanti le svedesi. Il Wolfsburg ricomincia a spingere: Meghan Klingenberg si fa male ma prima della sostituzione Popp innesca Faisst che pareggia con un rasoterra.

Come 12 mesi fa l'ultima parola spetta a Müller che mette dentro capitalizzando l'ottimo lavoro in dribbling di Kessler. Il Tyresö non ne ha più per tentare una reazione. Il titolo va a una squadra tedesca per l'ottava volta in 13 edizioni.