Il Tyresö supera il PSG, tanti gol per Wolfsburg e Arsenal

La doppitta di Christen Press regala alle svedesi del Tyresö il successo sul PSG, l'Arsenal fa sette gol, il Wolfsburg addirittura 14. Vittoria in rimonta per il Tavagnacco, pari allo scadere in trasferta per la Torres.

Pari tra Standard e Glasgow
Pari tra Standard e Glasgow ©David Catry

L'andata dei sedicesimi di finale di UEFA Women's Champions League è stata in linea di massima dominata dalle teste di serie impegnate in trasferta.

Mentre VfL Wolfsburg, Arsenal LFC e Olympique Lyonnais hanno già più di un piede negli ottavi, il Tyresö FF si è imposto per 2-1 sul Paris Saint-Germain FC e altre sfide sono ancora in bilico. Domani le ultime quattro partite, mentre il sorteggio per gli ottavi è già stato effettuato.

Tyresö FF 2-1 Paris Saint-Germain FC 
 
Davanti a 3.327 spettatori, stadio tutto esaurito, le ambiziose campionesse di Svezia piegano di misura le transalpine ma il discorso qualificazione è ancora completamente aperto in vista del ritorno in programma mercoledì a Parigi. L'attaccante americana Christen Press porta avanti il Tyresö al 22' sul bel passaggio di Marta dalla sinistra. La stessa Press stende l'attaccante svedese del PSG, Kosovare Asllani, e Sabrina Dellanoy pareggia dal dischetto.

Il Tyresö aumenta la pressione nella ripresa e Marta è fermata dal legno. Poi è ancora Press a segnare capitalizzando un pallone recuperato da Megan Klingenberg al 66'. Proprio allo scadere il PSG colpisce una traversa con la centrocampista americana Tobin Heath.

UPC Tavagnacco 3-2 Fortuna Hjørring
Il Fortuna, finalista nel 2003 e sempre agli ottavi negli ultimi quattro anni, segna due reti in 28 minuti con Florentina Spânu Olar e Janni Arnth. Ma i sostenitori della squadra di casa vengono premiati quando Elisa Camporese e Alessia Tuttino pareggiano. Nella ripresa le danesi sembrano avere la meglio ma è Maria Zuliani a decidere la sfida a quattro minuti dal suo ingresso in campo.

Pärnu JK 0-14 VfL Wolfsburg

Le campionesse in carica non hanno pietà per la prima squadra cipriota a raggiungere questi livelli. Lina Magull segna quattro gol, Martina Müller tre, gli ultimi due nel giro di tre minuti dopo l'espulsione del portiere Elis Meetua a tre cambi già effettuati e con il difensore Kaire Palmaru costretta a giocare tra i pali. Conny Pohlers, capocannoniere di tutti i tempi nella competizione, entra durante l'intervallo e impiega 14 minuti a segnare una tripletta arrivando a quota 45 gol in Europa.

FC Twente 0-4 Olympique Lyonnais
Il Lione, due volte campione d'Europa e alla ricerca della quinta finale consecutiva, segna due gol per tempo. Belli soprattutto quelli nella ripresa di Laëtitia Tonazzi e Lotta Schelin. Élodie Thomis sicuramente tra le migliori. WFC

CSHVSM-Kairat 1-7 Arsenal LFC

Le campionesse kazake resistono 31 minuti contro una squadra che ha sempre raggiunto i quarti di finale negli ultimi undici anni. Poi segna Kim Little e l'Arsenal dilaga colpendo anche tre pali. Tripletta al debutto europeo per la 18enne Freda Ayisi

.

R. Standard de Liège 2-2 Glasgow City LFC
Le scozzesi partono meglio ma lo Standard passa in vantaggio a sorpresa quando Tassa Wullaert serve Vanity Lewerissa. Poco prima dell'intervallo Suzanne Lappin pareggia per il Glasgow con un tiro al volo sul cross di Nicola Docherty. La ripresa è equilibrata: Wullaert riporta avanti lo Standard, ma Lappin pareggia di nuovo al 66'.

FC Barcelona 0-0 Brøndby IF

Jenny Olsson, tra i pali della squadra ospite, effettua diverse parate decisive e il Brøndby ferma il Barcellona. L'intervento più difficile è quello sulla punizione di Sonia Bermúdez. Anche le danesi hanno una buona occasione con Emma Madsen che calcia alto da posizione favorevole al 41'. Nella ripresa il Barcellona torna a spingere e Sonia si vede negare il gol dall'ottima Olsson.

FC Zürich Frauen 2-1 AC Sparta Praha

Lo Zurigo gioca meglio nel primo tempo e va in vantaggio con Cinzia Zehder, anche se poco prima dell'intervallo Eva Bartoňová pareggia sfruttando una indecisione della difesa svizzera. Le padrone di casa tornano meritatamente in vantaggio con Rahel Kiwic a 24 minuti dalla fine.

FSK St. Pölten-Spratzern 2-2 ASD Torres Calcio

La Torres parte meglio ma il colpo di testa di Nicole Billa al 52' porta avanti le austriache. Silvia Fuselli pareggia subito, ma Elisa Bartoli viene ammonita per la seconda volta lasciando la squadra sarda in dieci. Lo Spratzern torna così in vantaggio ancora con Billa, a 20 minuti dalla fine. All'88' entra Sabrina Marchese e due minuti dopo pareggia con il primo pallone toccato.
 


ŽFK Spartak Subotica 2-4 FC Rossiyanka
Le serbe dello Spartak vanno subito in gol con José Nahi ma le più esperte russe, arrivate ai quarti nelle ultime due stagioni, ribaltano il risultato con Natalia Shlyapina e Nompumelelo Nyandeni. Shlyapina segna poi altri due reti regalando alla sua squadra un netto successo in trasferta.



PK-35 Vantaa 0-3 Birmingham City LFC
Trascinate da Karen Carney, le ragazze del Birmingham dominano in Finlandia. Melissa Lawley va a segno prima dell'intervallo, Kirsty Linnett e Kersy Harrop nella ripresa per un successo rotondo.

Thór/KA 1-2 FK Zorkiy Krasnogorsk 

Lo Zorkiy emula le connazionali del Rossiyanka anche se le islandesi sono le prime a sfiorare il gol con un colpo di testa di Katrín Ásbjörnsdóttir che manda il pallone sulla traversa. Lo Zorkiy va poi in controllo con Maria Ruiz che fornisce assist vincenti per Svenlana Tsydikova e Elena Morozova. Hafrún Olgeirsdóttir risolve una mischia regalando qualche speranza alle padrone di casa.

Tutte le gare di ritorno si giocheranno il prossimo mercoledì, tranne quelle ospitate da Arsenal, Glasgow e Rossiyanka che sono in programma giovedì.

Reporter: Oscar Lindgren, Rok Šinkovc, Viktor Solts, Timen Llurba, Tiek Ardyshev, Giovanni de Paola, Gary Keown, Miron Goihman, Ernst Schneider, Ivan Vjetrović, Mikael Eravuori & Kolbeinn Tumi Dadason