UEFA.com funziona meglio su altri browser
Per la migliore esperienza possibile, consigliamo Chrome, Firefox or Microsoft Edge.

L'Inghilterra ringrazia Lingard

Svezia - Inghilterra 0-1
Un gol del subentrato Jesse Lingard all'85' spezza il digiuno inglese e regala alla squadra nuove chance di approdare in semifinale.

Guarda gli highlights della sfida tra Svezia e Inghilterra
Highlights: Sweden 0 England 1

L'ala del Manchester United Jesse Lingard earns regala all'Inghilterra il successo sulla Svezia
La squadra di Gareth Southgate aggancia gli scandinavi a tre punti nel Gruppo B
L'Inghilterra non segnava su azione da cinque gare alle fasi finali Under 21
Prossimi incontri: Inghilterra - Italia, Portogallo - Svezia (mercoledì)

Proprio quando la situazione sembrava ormai del tutto compromessa, l'Inghilterra rilancia le sua ambizioni ai Campionati Europei UEFA Under 21.

Gareth Southgate aveva chiesto alla squadra "una prestazione di un certo tipo", ma la pazienza del Ct viene messa a dura prova all'Ander Stadium. L'Inghilterra si impegna nel fare la partita, pur apparendo spesso troppo scolastica nella manovra, e la Svezia ha buon gioco nel difendersi. Fino al guizzo di Jesse Lingard.

Il gol del subentrato arriva sugli sviluppi di un corner e la cosa non stupisce, dal momento che l'Inghilterra si era resa pericolosa soprattutto quando aveva giocato un calcio più essenziale rispetto a quanto chiesto da Southgate. Nathan Redmond, Carl Jenkinson e Harry Kane avevano combinato bene al 27', ma il colpo di testa finale dell'attaccante del Tottenham non era stato efficace. Successivamente era stato il turno di Will Hughes, imbeccato da Alex Pritchard, ma Filip Helander era riuscita a rimontare l'avversario.

Nei primi 45' la Svezia si era invece fatta vedere poco in avanti, con Simon Tibbling, John Guidetti e Isaac Kiese Thelin tutti autori di conclusioni poco pericolose. Il modulo a due punte, tuttavia, aveva impedito all'Inghilterra di attaccare a pieno organico per il timore di lasciare troppo scoperta la difesa. 

Southgate corre al riparo nell'intervallo, inserendo Danny Ings e proponendo un 4-4-2 specularev a quello avversario. Il neo-acquisto del Liverpool dà vivacità alla manovra, ma è sempre Kane l'anima dell'attacco inglese e al quarto d'ora Jenskinson coglie l'esterno della rete sugli sviluppi di un passaggio all'indietro dell'ariete degli Spurs.  

I due attaccanti inglesi, autori complessivamente di 32 reti stagionali in Premier League, non riescono tuttavia a scardinare la retroguardia scandinava. Il gol su azione nelle fasi finali manca all'Inghilterra dal 19 giugno 2011, quando Danny Welbeck era andato a segno nella sconfitta 2-1 contro la Repubblica ceca, ma il digiuno si spezza magicamente grazie a Lingaard, che controlla il pallone di petto sugli sviluppi di un corner respinto male e centra il bersaglio dal limite dell'area. Dopo 459 minuti, l'attesa è finita.