UEFA.com funziona meglio su altri browser
Per la migliore esperienza possibile, consigliamo Chrome, Firefox or Microsoft Edge.

Lopetegui si gode la nuova generazione

La Spagna Under 21 campione d'Europa in carica sembra in splendida forma anche nelle qualificazioni per il prossimo torneo, ma il Ct degli iberici Julen Lopetegui non dà niente per scontato.

Julen Lopetegui ha già vinto con l'Under 19 e Under 21
Julen Lopetegui ha già vinto con l'Under 19 e Under 21 ©Sportsfile

Ex portiere di Real Madrid CF, CD Logroñés, FC Barcelona e Rayo Vallecano de Madrid, Julen Lopetegui ora guida la Spagna Under 21. Dopo aver portato La Rojita a vincere gli Europei UEFA Undre 21 in Israele la scorsa estate, il tecnico ha parlato a UEFA.com dei suoi obiettivi.

UEFA.com: Come valuta le qualificazioni per gli Europei Under 21 UEFA del 2015?

Julen Lopetegui: Fino a ora non poteva andare meglio. Abbiamo fatto 18 punti e siamo molto contenti. Detto questo c'è ancora lavoro da fare.

UEFA.com: Ha vinto a livello Under 21 come secondo di Luis Milla in Danimarca nel 2011 e di nuovo come Ct in Israele l'ultima volta. Il prossimo obiettivo sono i Giochi Olimpici a Rio de Janeiro?

Lopetegui: Tutti stiamo pensando a guadagnare un posto per gli spareggi del 2015 e alle finali in Repubblica Ceca. Nel calcio non puoi permetterti di pensare a lungo termine. Per quello non stiamo pensando a quegli spareggi, che di solito sono difficili e potrebbero lasciarti fuori dai giochi.

UEFA.com: Le cose sono cambiate con la nuova generazione? Ad esempio Isco e Thiago Alcántara hanno fatto posto a Gerard Deulofeu e Jesé Rodríguez.

Lopetegui: Il nostro stile complessivamente è immutato, ma è vero che le caratteristiche di alcuni giocatori ti fanno affrontare certe cose in modo diverso. Abbiamo cambiato molti giocatori, e abbiamo una squadra molto giovane. Vogliamo che questa squadra diventi competitiva e matura per le partite importanti, ma il nostro spirito non è cambiato.

UEFA.com: Come valuta un giocatore come il capitano Iker Muniain?

Iker Muniain e David de Gea
Iker Muniain e David de Gea©Getty Images

Lopetegui: Lo vedo con lo stesso entusiasmo e con la stessa determinazione di quando ha iniziato, se non di più. Questa volta ha la responsabilità di indossare la fascia di capitano. Anche se è qui da molto è solo un ragazzino che è alle prime armi. Siamo molto contenti del suo atteggiamento e della sua dedizione.

UEFA.com: Come è cambiata questa nuova generazione rispetto alla precedente?

Lopetegui: Non esistono due squadre identiche. Le generazioni precedenti erano fantastiche così come la attuale. Hanno le qualità per competere. Vincere è un'altra cosa. Puoi essere bravo, ma per vincere devi riuscire ad esserlo nei momenti giusti ed è questo l'obiettivo della generazione attuale.

UEFA.com: Gli attuali portieri Under 21 giocano in seconda e terza divisione, ma hanno la responsabilità di non far rimpiangere David de Gea. Cosa ne pensa?

Lopetegui: Questa volta possiamo contare su Kepa Arrizabalaga, Fernando Pacheco e Dani Sotres e siamo felici di tutti loro. Hanno tutti abilità e forza mentale.

UEFA.com: Álvaro Morata è stato la grande sorpresa del 2013. Potrebbe essere uno dei migliori in assoluto a questi livellil?

Lopetegui: Noi allenatori non amiamo andare sul personale e dei singoli. Siamo contenti di lui. Oltre alle prestazioni sul campo noi siamo colpiti dalla sua dedizione in generale. Questi ragazzi quando non giocano tanto con i loro club apprezzano ancora di più il fatto di poter giocare con noi. Non ho dubbi sul fatto che continuerà con i suoi eccellenti progressi.

UEFA.com: Cosa si augura per il 2014?

Lopetegui: Per prima cosa auguro salute a tutti, lavoro e felicità. A livello professionale voglio continuare il mio lavoro con la stessa passione e chiedo ai ragazzi di mostrare lo stesso impegno che hanno avuto fino a ora. Spero che continueremo sulla strada intrapresa.