La Russia non perde le speranze

Pavel Yakovlev ha spiegato a UEFA.com che la sconfitta contro la Spagna ha lasciato l'amaro in bocca a tutti, ma si è detto convinto che la Russia saprà fare meglio nelle restanti gare del Gruppo B.

Pavel Yakovlev ha fallito l'unica occaasione della Russia nella sfida contro la Spagna
©Getty Images

L'attaccante della Russia Pavel Yakovlev ha dichiarato a UEFA.com che la sconfitta contro la Spagna nella prima gara dei Campionati Europei UEFA Under 21 è stata dura da digerire, ma che la squadra punta ad ottenere qualcosa di più contro Olanda e Germania.

La formazione di Nikolai Pisarev è stata quasi impeccabile in difesa e ha capitolato solo a 8' dal termine, inchinandosi ad Álvaro Morata. La sconfitta brucia soprattutto a Yakovlev, che nel primo tempo aveva fallito l'occasione per portare in vantaggio la Russia.

"Sono dispiaciuto, perché ci sono andato vicino - ha spiegato Yakovlev a UEFA.com -. Il mister ci aveva detto di seguire sempre il nostro attaccante, perché il portiere avrebbe rilanciato sempre nella sua direzione. Denis [Cheryshev] è riuscito a controllare il pallone e quando mi è arrivato tra i piedi ho deciso di calciare subito per sorprendere il portiere. Non immaginavo che quella sarebbe stata la nostra unica occasione".

"Di solito non è facile prendere sonno dopo una sconfitta - ha proseguito l'attaccante -. Quando sono tornato in albergo ho rivisto la partita e anche quella tra Olanda e Germania. La mattina successiva, quando mi sono alzato, continuavo a pensare alla punizione che ha deciso la partita. A quel punto ho pensato di andare in spiaggia e fare un bagno per sciacquare via tutte le scorie negative".

Al giocatore 22enne è servito parecchio tempo per smaltire la sconfitta contro quella che ha definito la migliore formazione del girone. "La Spagna ci ha messo in difficoltà, ma lo fa con ogni avversaria - ha aggiunto Yakovlev prima di cominciare a pensare alla prossima sfida contro l'Olanda -. Contro di loro è impossibile giocare a viso aperto. Siamo delusi per il risultato perché abbiamo disputato una gara attenta, subendo gol solo su palla inattiva".

"Contro l'Olanda e la Germania sarà più facile, ne sono certo, anche se naturalmente [Lewis] Holtby è un giocatore straordinario". La Russia potrà contare anche su Alan Dzagoev e Fedor Smolov, che si uniranno alla squadra dopo la sfida tra la nazionale maggiore e il Portogallo. "Il fatto che Dzagoev non si sia allenato con noi conta ben poco - ha concluso l'attaccante -. Lui e Smolov sono grandi giocatori e non avranno problemi".

In alto