UEFA.com funziona meglio su altri browser
Per la migliore esperienza possibile, consigliamo Chrome, Firefox or Microsoft Edge.

Botía spiega la ricetta spagnola

La Spagna Under 21 è a un passo dall'emulare quella maggiore e il difensore racconta a UEFA.com le qualità che potrebbero portare la sua squadra al titolo.

Festeggiamenti spagnoli
Festeggiamenti spagnoli ©Getty Images

Il periodo d'oro del calcio spagnolo continua. La nazionale maggiore ha conquistato gli Europei UEFA e i Mondiali FIFA, mentre la UEFA Champions League è in una bacheca del Camp Nou. Adesso la squadra Under 21 allenata da Luis Milla è vicina a conquistare un altro trofeo.

Considerando la capacità di tenere sempre il pallone e la vena realizzativa di un Adrián López che finora ha segnato cinque reti, la Spagna parte con i favori del pronostico in occasione della finale di sabato contro la Svizzera: il difensore del Real Sporting de Gijón, Alberto Botía, ci racconta le qualità che potrebbero portare al titolo:

Difesa
La nostra difesa ha concesso due soli gol. E' veloce, solida e adesso gioca con grande fiducia. Stiamo facendo un grande lavoro ma dobbiamo ringraziare anche il pressing alto del resto della squadra. Gli attaccanti e i centrocampisti ci facilitano il compito, così come i terzini sono importanti nella fase di attacco.

Centrocampo
Siamo una squadra che ama far girare il pallone e costruire il gioco. Giocatori come Thiago Alcántara e Juan Mata sono fondamentali nella costruzione della manovra e Javi Martínez sa fare un po' di tutto. Questo reparto è il motore della squadra perché è da qui che parte il nostro gioco.

Attacco
Questi sono i giocatori che decidono le partite –i risultati non arriverebbero senza i loro gol e Adrián López merita tanti elogi per questo. All'inizio qualcuno dubitava di lui ma noi abbiamo sempre creduto nelle sue qualità e sapevamo che i gol sarebbero arrivati. Sta dimostrando di essere un grande attaccante. Oltre a lui abbiamo grandi giocatori sulle fasce che fanno tanto movimento.