UEFA.com funziona meglio su altri browser
Per la migliore esperienza possibile, consigliamo Chrome, Firefox or Microsoft Edge.

Marca e Sporting per il podio

Un anno fa Baptistella e Déo si sfidavano in finale, domenica invece giocheranno per il terzo posto, traguardo di consolazione che fa gola ad entrambe le squadre.

La Marca punta a chiudere sul podio la sua prima stagione in UEFA Futsal Cup
La Marca punta a chiudere sul podio la sua prima stagione in UEFA Futsal Cup ©Sportsfile

La scorsa stagione lo Sporting Clube de Portugal aveva affrontato una formazione italiana in finale di UEFA Futsal Cup e la sfida italo-portoghese si rinnova anche quest'anno, seppur per il gradino più basso del podio, con la Marca Futsal che punta a chiudere in bellezza la sua stagione d'esordio nel torneo.

I veneti, giustizieri nel turno elite dell'ASD Città di Montesilvano C/5 campione uscente, sono stati battuti 3-0 in semifinale dall'MFK Dinamo Moskva, mentre lo Sporting, finalista sconfitto nel 2011, si è arreso 5-1 all'FC Barcelona padrone di casa. Baptistella, che come il compagno Adriano Foglia aveva contribuito al trionfo del Montesilvano ad Almaty lo scorso anno prima di trasferirsi alla Marca, è convinto che la partenza lenta contro la Dinamo sia stata pagata a caro prezzo.

"Loro sono partiti meglio, erano più concentrati. Noi abbiamo impiegato dieci minuti ad entrare in partita - ha spiegato Baptistella a UEFA.com -. Quando abbiamo preso fiducia, però, li abbiamo messi in difficoltà".

"I pali colpiti, però, non ci hanno aiutati. Lo scorso anno ho affrontato il Benfica [in semifinale] e la gara è stata molto simile. Abiamo segnato più volte e poi abbiamo resistito al loro ritorno, portando a casa il risultato. Sfortunatamente, questa volta mi sono ritrovato nella situazione opposta".

Battuto da Baptistella e dal Montesilvano un anno fa, Déo ha saltato per squalifica la semifinale dello Sporting. "E' stato difficile accettare di non poter giocare - ha spiegato -. Hai sempre la sensazione che avresti potuto aiutare la tua sqadra a fare meglio, ma in generale la nostra non è stata una buona prestazione. Abbiamo affrontato un'avversaria di grande livello, ma una sconfitta così pesante fa male. Lo Sporting avrebbe dovuto fare meglio".

Déo potrebbe rientrare nella sfida di domenica, ma una rivalsa personale contro Baptistella e Foglia gli interessa poco: "Non è una questione di rivincita, ma di orgoglio. Siamo arrivati fino a qui e vogliamo vincere almeno una partita. Il nostro obiettivo era il trofeo, sfortunatamente le cose sono andate diversamente da come ci aspettavamo".

Considerando nel complesso la stagione del club lusitano, Déo ha poi aggiunto: "Il nostro cammino è stato comunque positivo. Sapevamo che ci saremmo trovati di fronte tre ottime squadre, ora dovremo impegnarci al massimo per fare in modo di giocare la UEFA Futsal Cup anche la prossima stagione. Con l'obiettivo di vincerla".

Stessa determinazione per Baptistella, che augura alla Marca di chiudere in crescendo la sua stagione d'esordio nel torneo: "Lotteremo per ottenere il terzo posto, è un traguardo importante considerando il fatto che la squadra è al debutto nella competizione".