Milan - Olympiacos: info partita

Il Milan, capolista nel Gruppo F, ospita l'Olympiacos a San Siro dopo l'1-0 in Lussemburgo sul Dudelange, mentre la squadra greca arriva dallo 0-0 in casa contro il Betis.

Gonzalo Higuaín esulta dopo il gol alla prima giornata
Gonzalo Higuaín esulta dopo il gol alla prima giornata ©AFP/Getty Images

Il Milan, capolista nel Gruppo F di UEFA Europa League, ospita l'Olympiacos dopo l'1-0 in Lussemburgo sul Dudelange, mentre la squadra greca arriva dallo 0-0 in casa contro il Betis.

Precedenti
• L'ultimo confronto diretto fra le due squadre nelle competizioni UEFA risale a 59 anni fa. Era anche la prima gara europea assoluta dell'Olympiacos, che partecipava al turno preliminare di Coppa dei Campioni. Dopo un 2-2 in Grecia, il Milan ha vinto 3-1 in casa.

• I rossoneri non hanno mai perso in casa contro una squadra greca (V4 P1), anche se sono stati fermati sullo 0-0 dall'AEK nella scorsa fase a gironi di UEFA Europa League. In 12 trasferte in Italia, l'Olympiacos ha collezionato tre vittorie, l'ultima delle quali in UEFA Champions League 2007/08 contro la Lazio. Tuttavia, una delle otto sconfitte è stata la più pesante subita in Europa, 7-0 in casa della Juventus nel dicembre 2003.

Forma
Milan
• Il Milan si è classificato per la fase a gironi di UEFA Europa League grazie al sesto posto in Serie A. Inoltre, ha raggiunto la finale di Coppa Italia, perdendo 4-0 contro la Juventus campione d'Italia.

Highlights: Dudelange - Milan 0-1
Highlights: Dudelange - Milan 0-1

• La scorsa stagione, i rossoneri sono tornati nelle competizioni continentali dopo tre anni di assenza e hanno giocato
14 gare di UEFA Europa League, avanzando del terzo turno di qualificazione agli ottavi e uscendo con una doppia sconfitta contro l'Arsenal. Era l'esordio del Milan nella competizione, che nelle ultime cinque occasioni (dal 2009/10 al 2013/14) aveva sempre partecipato alla UEFA Champions League e si era sempre qualificato per la fase a eliminazione diretta.

• La prima gara casalinga del Milan della scorsa fase a gironi si è conclusa con un 3-2 sul Rijeka; è stata la prima delle cinque vittorie su sette a San Siro in stagione.

Olympiacos
• La scorsa stagione, l'Olympiacos ha ceduto il titolo dopo sette vittorie consecutive, finendo terzo dietro AEK Athens e PAOK. Qualificatosi al terzo turno di qualificazione di UEFA Europa League, ha eliminato il Lucerna (4-0 c, 3-1 t) e quindi il Burnley agli spareggi (3-1 c, 1-1 t).

• Anche se l'Olympiacos ha partecipato alla fase a eliminazione diretta di UEFA Europa League in cinque occasioni, disputa la fase a gironi del torneo per la seconda volta. La precedente partecipazione a questo turno risale al 2016/17 e si è conclusa con due vittorie, due pareggi e due sconfitte. La qualificazione arrivata solo grazie alla classifica avulsa.

Highlights: Olympiacos - Betis 0-0
Highlights: Olympiacos - Betis 0-0

• La squadra del Pireo è ancora imbattuta dopo cinque partite europee stagionali, con tre vittorie e due pareggi. Tuttavia, ha sempre perso fuori casa nella scorsa UEFA Champions League ed è reduce da quattro sconfitte consecutive in trasferta nella fase a gironi.

Curiosità e incroci
• Lazaros Christodoulopoulos, Vasilis Torosidis, Giannis Fetfatzidis e Guilherme dell'Olympiacos hanno giocato in Serie A. Torosidis è stato compagno di Alessio Romagnoli alla Roma dal 2012 al 2014.

• Christodoulopoulos ha affrontato il Milan nella scorsa fase a gironi di UEFA Europa League con l'AEK, pareggiando due volte 0-0.

• Gennaro Gattuso ha trascorso i primi sei mesi della stagione 2014/15 sulla panchina dell'OFI Crete.

Allenatori
• Gennaro Gattuso ha sostituito Vincenzo Montella il 27 novembre 2017, guadagnando la promozione delle giovanili del Milan. Leggendario centrocampista famoso per la sua grinta, ha vestito la maglia rossonera dal 1999 al 2012, collezionando 468 presenze fra tutte le competizioni e vincendo due scudetti, due UEFA Champions League e la Coppa del Mondo FIFA 2006 con la nazionale.

• Pedro Martins è stato nominato tecnico dell'Olympiacos ad aprile 2018, diventando il quinto allenatore portoghese del club in sei anni dopo Leonardo Jardim, Vítor Pereira, Marco Silva e Paulo Bento. In precedenza non aveva mai lavorato all'estero; nelle tre stagioni precedenti il trasferimento in Grecia, aveva raggiunto la qualificazione UEFA Europa League con Marítimo, Rio Ave e Vitória Guimarães. Ex centrocampista difensivo, ha vestito per tre anni la maglia dello Sporting CP (1995–98) e ha collezionato una presenza nel Portogallo.

In alto