La Lazio fa festa, Milan ko nel derby

A San Siro i Rossoneri perdono in extremis la stracittadina, trafitti da un gol di Icardi al 92' propiziato da un errore di Donnarumma: finisce 1-0 per l'Inter. I Biancocelesti vincono 2-0 a Parma con le reti di Immobile su rigore e Correa.

©Getty Images

Inter-Milan 1-0 (Icardi 90'+2')
Il Milan cade in extremis nel derby e rimedia la seconda - dolorosissima - sconfitta in campionato. A San Siro, nel posticipo della nona giornata, l’Inter batte 1-0 i Rossoneri grazie a un gol al 92’ di Mauro Icardi, propiziato da un errore di Gianluigi Donnarumma, dopo un gol annullato per parte e il palo colpito da Stefan de Vrij.

La prima occasione è Rossonera, ma il tiro di Suso termina largo. Stesso destino per il tentativo di Hakan Çalhanoğlu, poi l’Inter segna con Icardi ma il gol è annullato per fuorigioco dell’attaccante argentino. Donnarumma para sul colpo di testa di Ivan Perišić, poi Spalletti perde per infortunio Radja Nainggolan: al posto del ‘Ninja’, entra Borja Valero.

Al 34’ i Nerazzurri vanno vicinissimi al vantaggio, De Vrij gira sulla sponda di Perišić ma l’ex difensore olandese della Lazio centra l’incrocio dei pali. Prima dell’intervallo segna la squadra di Gennaro Gattuso, con Mateo Musacchio, ma anche in questo caso la rete è annullata per fuorigioco del difensore argentino.

Nella ripresa c’è qualche occasione da una parte e dall’altra, poi Spalletti getta nella mischia Keita Baldé al posto di Perišić; dalla parte opposta Patrick Cutrone rileva Çalhanoğlu. Borja Valero gira alto da posizione favorevole, ha un’ottima chance anche Suso ma lo spagnolo non angola il sinistro e Samir Handanović blocca.

Lo stesso portiere sloveno si salva con i pugni su un cross di Ricardo Rodríguez, poi al 92’ arriva la svolta. Donnarumma sbaglia completamente il tempo dell’uscita sul cross di Matías Vecino, Icardi come al solito è ben appostato e di testa fa centro, festeggiando il quarto gol in campionato. A San Siro, il derby è Nerazzurro. Il Milan, che ha una partita in meno, è dodicesimo.



Parma-Lazio 0-2 (Immobile su rig. 81', Correa 90'+4')
La Lazio ottiene la seconda vittoria consecutiva in campionato e sale per il momento al terzo posto in classifica. Al Tardini, i Biancocelesti di Simone Inzaghi battono 2-0 il Parma grazie a un rigore trasformato nel finale da Ciro Immobile, al suo sesto gol in campionato, e alla rete nel recupero di Joaquín Correa.

La prima chance è per Riccardo Gagliolo, ma il tiro del difensore - sugli sviluppi di un angolo - è deviato e la parata di Thomas Strakosha non è difficile. La Lazio reagisce prima con una transizione del capitano Senad Lulić, che però manda alto, poi con un tiro di Ciro Immobile, che Luigi Sepe neutralizza.

La formazione di Roberto D’Aversa ha una ghiotta occasione con Roberto Inglese: l’ex attaccante del Chievo potrebbe servire lo smarcato Antonio Di Guadio, ma preferisce calciare e manda largo con il sinistro. Ci prova anche Leo Štulac su punizione, ma il pallone finisce di poco alto.

Prima dell’intervallo è Patric, lanciato da Francesco Acerbi, ad avere sul piede il pallone del vantaggio, ma Sepe si salva sul difensore spagnolo ex Barcellona. Nella ripresa è subito Immobile ad avere una ghiotta chance, ma l’attaccante non è all’altezza della sua fama sull’invito di Sergej Milinković-Savić.

Sepe dice di no prima a Luis Alberto e poi proprio a Milinković-Savić, ma a dieci minuti dalla fine la squadra di Inzaghi passa. Valon Berisha, subentrato a Lucas Leiva, è steso in area da Gagliolo e l’arbitro assegna il rigore: dal dischetto va Immobile, il portiere dei Ducali intuisce ma non può respingere.

Sepe salva su Correa e di nuovo su Immobile, ma nel recupero - proprio sull’imbucata dell’attaccante - l’ex giocatore della Samp fa centro in diagonale di sinistro.

In alto