La personalità che piace a Di Francesco

"Sono davvero soddisfatto, nel secondo tempo siamo cresciuti tantissimo," ha dichiarato il tecnico del Sassuolo. Felice anche Pellegrini, anche se... "Con un po' di cinismo potevamo fare anche il secondo gol".

©AFP/Getty Images

Il Sassuolo ha rischiato di finire sotto le ruote di un Rapid che ha iniziato la gara col piede schiacciato sull’acceleratore, ma nel secondo tempo è arrivata quella reazione che ha riempito d’orgoglio Eusebio di Francesco.

“Sono molto contento per la personalità dimostrata dai miei ragazzi. La squadra, anche nei momenti di difficoltà, ha comunque sempre cercato di fare ciò che avevamo preparato, quindi sono davvero soddisfatto,” ha dichiarato il tecnico del Sassuolo a fine gara.

“All’inizio abbiamo commesso alcuni errori a livello tecnico, ma nel secondo tempo siamo cresciuti tantissimo e abbiamo schiacciato i nostri avversari nella loro metà campo, creando diverse situazioni pericolose e cercando sempre il gol. Certo, dobbiamo avere più cattiveria in fase di finalizzazione, ma consideriamo anche che ci sono tanti giocatori giovani in questa squadra".

Il Rapid ha spinto tantissimo, soprattutto con gli esterni: “Non dimentichiamoci che siamo il Sassuolo e che molti dei miei ragazzi non hanno esperienza a questo livello, i nostri avversari invece sono abituati a giocare in Europa. Dobbiamo ancora imparare a reggere maggiormente l’urto dal punto di vista fisico: a questo livello è così e anche gli arbitri, giustamente, non fischiano determinate situazioni,” ha poi aggiunto l’allenatore neroverde.

Il Sassuolo è sceso in campo con dieci italiani tra i titolari: “Mi sono tutti piaciuti tantissimo,“ ha commentato di Francesco. “Alessando Matri, pur senza avere avuto grandi occasioni, è stato molto bravo a lavorare per i compagni, mentre a centrocampo Luca Mazzitelli e Lorenzo Pellegrini si sono mossi benissimo".

“Possiamo essere soddisfatti del risultato, anche se alla fine abbiamo creato diverse occasioni e con un po’ più di cinismo avremmo potuto anche segnare anche il secondo gol," ha dichiarato l'ex centrocampista della AS Roma Pellegrini. "Ma per come si era messa la partita, va bene così: in Europa non è mai facile e anche il Rapid ha giocato un’ottima partita".

In alto