Storia della partita: Napoli - Trabzonspor

Eliminato allo stesso turno da un'altra squadra italiana un anno fa, il Trabzonspor AŞ sembra andare incontro allo stesso destino dopo i quattro gol subiti contro il Napoli e in vista di un'ardua trasferta al San Paolo.

Rafael Benítez spera di vincere la sua terza Coppa UEFA/UEFA Europa League
Rafael Benítez spera di vincere la sua terza Coppa UEFA/UEFA Europa League ©AFP/Getty Images

Eliminato allo stesso turno da un'altra squadra italiana un anno fa, il Trabzonspor AŞ sembra andare incontro allo stesso destino dopo i quattro gol subiti contro l'SSC Napoli e in vista di una trasferta al San Paolo.

Precedenti
• Prima di questa edizione, le squadre non si erano mai incontrate e il Napoli non aveva mai affrontato un'avversaria turca. La gara a Trebisonda è stata a senso unico, con tre gol ospiti nella prima mezz'ora. Dopo un rigore sbagliato da Dries Mertens, Duván Zapata ha suggellato il 4-0 per i partenopei.

• Dopo aver battuto l'FC Internazionale Milano nella fase a gironi di UEFA Champions League 2011/12, il Trabzonspor ha totalizzato un pareggio e una sconfitta in Italia, mentre l'anno scorso è stato eliminato dalla Juventus ai sedicesimi di UEFA Europa League.

Statistiche
• Il Napoli non perde in casa in Europa da nove partite (V7 P2), ovvero dal 3-0 subito contro l'FC Viktoria Plzeň ai sedicesimi del 2012/13. Inoltre, nelle ultime tre gare davanti al suo pubblico ha sempre segnato tre gol.

• Prima della gara di andata di quest'anno, il Trabzonspor aveva perso tutte e quattro le partite europee a eliminazione diretta (due volte per 2-0 contro la Juventus; 2-1 e 4-1 contro il PSV Eindhoven nel 2012).

Curiosità e approdondimenti
• Il centrocampista ivoriano del Trabzonspor, Kévin Constant, ha giocato in Italia con AC Chievo Verona, Genoa CFC e AC Milan. Lui e Giandomenico Mesto del Napoli sono stati compagni di squadra al Genoa nella stagione 2011/12.

• Il Napoli (1989) è tra le 11 squadre dei sedicesimi a essersi aggiudicato la Coppa UEFA o la UEFA Europa League insieme a: Tottenham Hotspur FC (1972, 1984), Liverpool FC (1973, 1976, 2001), VfL Borussia Mönchengladbach (1974, 1979) Feyenoord (1975, 2002), PSV Eindhoven (1978), RSC Anderlecht (1983), Inter (1991, 1994, 1998), AFC Ajax (1992), Sevilla FC (2006, 2007, 2013) e FC Zenit (2008).

Gli allenatori
• Allenatore del Napoli dal maggio 2013, Rafael Benítez ha vinto due titoli in Liga e la Coppa UEFA 2003/04 con il Valencia CF, la UEFA Champions League 2004/05 con il Liverpool FC e la UEFA Europa League 2012/13 con il Chelsea FC. Lo spagnolo ha vinto la Coppa Italia alla prima stagione sulla panchina del Napoli e potrebbe diventare il secondo tecnico dopo Giovanni Trapattoni a vincere Coppa UEFA/UEFA Europa League per la terza volta.

• Benítez (Chelsea, 2013) è uno dei tre allenatori dei sedicesimi ad aver vinto la UEFA Europa League da quando si disputa con il nuovo formato. Gli altri due tecnici sono André Villas-Boas dello Zenit (con l'FC Porto, 2011) e Unai Emery del Siviglia (nel 2014). Benitez è l'unico allenatore dei sedicesimi a essersi aggiudicato la UEFA Champions League.

• Tecnico votato all'attacco, Ersun Yanal è tornato per la seconda volta al Trabzonspor a novembre, sostituendo l'ex attaccante della Jugoslavia, Vahid Halilhodžić. Ct della Turchia dal 2004 al 2005, l'ex tecnico di MKE Ankaragüçü e Gençlerbirliği SK aveva allenato il Trabzonspor dal 2007 al 2009 e più recentemente aveva condotto il Fenerbahçe SK alla conquista del campionato turco nella stagione 2013/14, rassegnando le dimissioni in estate.

In alto