UEFA.com funziona meglio su altri browser
Per la migliore esperienza possibile, consigliamo Chrome, Firefox or Microsoft Edge.

Cosa guardare nelle semifinali di andata di UEFA Europa League

Le semifinali aprono le porte a una serie di possibilità, come una finale tutta italiana, il settimo successo del Siviglia e il primo trofeo da allenatore per Xabi Alonso.

Angel Di Maria, Youssef En-Nesyri  Stephan El Shaarawy e  Florian Wirtz
Angel Di Maria, Youssef En-Nesyri Stephan El Shaarawy e Florian Wirtz

Nelle semifinali di UEFA Europa League, la Juventus affronta i sei volte vincitori del Siviglia, mentre la Roma incontra il Leverkusen allenato da un ex giocatore allenato da José Mourinho.

In questo articolo presentato da Enterprise, selezioniamo alcuni temi chiave in vista delle semifinali di andata.

Semifinali di andata: 11 maggio 2023
Juventus - Sevilla
Roma - Leverkusen

Cosa guardare

La Juve cavalca la nuova onda

Highlights: Sporting CP - Juventus 1-1

"La competitività è nel DNA della Juventus", ha detto Adrien Rabiot dopo il pareggio contro lo Sporting CP al ritorno dei quarti. La squadra di Massimiliano Allegri non ha sempre brillato - anche se Ángel Di María rimane un gioiello - ma è ancora in gara.

I bianconeri non subiscono gol su azione da cinque partite, una statistica di cui la Juve degli anni '90 sarebbero andata orgogliosa. Ai tempi, i club di Serie A dominavano l'Europa: con cinque semifinaliste nelle tre competizioni maschili per club di questa stagione, la Juve cavalca una nuova onda: dove arriverà?

La rinascita del Siviglia

Highlights: Siviglia - Man United 3-0

Il tempismo è tutto. Il Siviglia ha avuto una stagione difficile e ha cambiato due allenatori, arrivando anche a un passo dalla zona retrocessione. Tuttavia, la squadra sembra aver ritrovato la via, tanto da credere nel settimo successo in UEFA Europa League.

La squadra di José Luis Mendilibar ha eliminato il Manchester United ai quarti di finale e non è intimorita dalla Juve, anche se il bilancio contro i bianconeri recita V1 P2 S2. Mendilibar dice di aver semplificato le cose e vuole continuare a sognare: "Ho iniziato dal calcio regionale e ora siamo in semifinale di Europa League con una squadra forte". Quanto forte? Aspettiamo e lo sapremo.

La Roma cerca l'upgrade

Highlights: Roma - Feyenoord 4-1

I giallorossi sono arrivati a un minuto dall'eliminazione contro il Feyenoord, ma la girata vincente di Paulo Dybala ha portato l'incontro ai supplementari. Con José Mourinho a dirigere l'orchestra dalla panchina, la Roma ha poi messo a tacere i suoi avversari, vincendo 4-1.

La vincitrice della scorsa Europa Conference League vanta ottimi risultati in casa, con una sola sconfitta nelle ultime 25 partite europee allo Stadio Olimpico. "Stiamo acquisendo la mentalità vincente che il mister cerca di trasmetterci", ha commentato Stephan El Shaarawy. "L'anno scorso è arrivato il primo trofeo, quest'anno c'è un'altra semifinale...".

Leverkusen concreto con Xabi

Highlights: Union SG - Leverkusen 1-4

Xabi Alonso stava muovendo i primi passi da allenatore nel 2019, quando Mourinho gli ha augurato di vincere tanti trofei quanti ne aveva vinti da giocatore. I primi segnali sono certamente promettenti mentre i due tecnici si preparano per la battaglia in semifinale di Europa League.

Chiamato al primo incarico importante a ottobre, Alonso ha osservato miglioramenti costanti nel Leverkusen. I recenti successi sono coincisi con il ritorno da un lungo infortunio del 19enne Florian Wirtz, un centrocampista creativo non troppo diverso dall'Alonso così apprezzato da Mourinho. "C'è una bella energia", ha commentato l'ex centrocampista del Real Madrid. "Essere in semifinale è fantastico, ma una volta che ci arrivi vuoi di più".

Dove si gioca la finale di UEFA Europa League 2023?

La finale di Europa League si giocherà alla Puskás Aréna di Budapest il 31 maggio 2023.

Inaugurato ufficialmente nel 2019, l'impianto, con una capienza di oltre 65.000 posti, sorge sul sito del vecchio stadio della nazionale ungherese, chiamato anche in onore dell'ex attaccante dell'Honvéd e del Real Madrid, Ferenc Puskás. L'impianto si trova nel quartiere Zugló della capitale ungherese.