UEFA.com funziona meglio su altri browser
Per la migliore esperienza possibile, consigliamo Chrome, Firefox or Microsoft Edge.

Xabi Alonso parla della sua carriera e della UEFA Europa League

L'ex centrocampista di Liverpool, Real Madrid e Bayern fa quattro chiacchiere con Kia.

The former Liverpool, Real Madrid and Bayern star, and KIA ambassador, on Mikel Oyarzabal, "special talent" Take Kubo and Real Sociedad's Europa League credentials.
Xabi Alonso parla dell'Europa League

Vincitore della UEFA Champions League con il Liverpool e il Real Madrid, nonché campione d'Europa e del mondo con la Spagna, Xabi Alonso ha avuto una carriera spettacolare ed è stato uno dei migliori centrocampisti della sua epoca.

L'attuale allenatore della Real Sociedad B, 38 anni, segue attentamente la UEFA Europa League. A Kia, partner ufficiale della competizione, ha parlato dei giocatori che osserva di più e ha raccontato la sua carriera.

Gli osservati speciali in Europa League

Takefusa Kubo (Villarreal): "Un talento speciale"
Takefusa Kubo (Villarreal): "Un talento speciale"Getty Images

Alleno la seconda squadra della Real Sociedad e giocatori come [Mikel] Oyarzabal, Mikel Merino e Martin Zubimendi stanno facendo molto bene con la prima. Siamo molto ottimisti sulle nostre possibilità in Europa League. Per come giocano, i ragazzi possono battere chiunque perché sono molto determinati e si impegnano al massimo. Non cambiano mai, qualunque sia il loro avversario.

Ci sono molte squadre [che possono vincerla], come Arsenal, Roma e Milan. Le terze classificate nei gironi di UEFA Champions League porteranno grandi giocatori in Europa League, quindi è troppo presto per dirlo. Un'altra squadra da guardare è il Villarreal. Unai Emery è un allenatore esperto e ha anche grandi giocatori. Takefusa Kubo è un talento speciale. L'anno scorso, a Mallorca, ha dimostrato di saper cambiare il gioco della squadra, ma anche quest'anno può avere un ruolo importante.

La carriera da giocatore

Xabi Alonso e  Zinédine Zidane
Xabi Alonso e Zinédine ZidaneGetty Images

Giocavo al servizio della squadra: stavo in mezzo, cercando di dare alternative ai miei compagni e di aiutare sia i difensori che gli attaccanti. Non ero velocissimo, ma cercavo di prevedere quello che succedeva.

Ho avuto il grande privilegio di giocare con i più grandi centrocampisti del mondo: Stevie G [Steven Gerrard], Luka Modrić, [Andrés] Iniesta, Xavi [Hernández], Thiago [Alcántara] e Philipp Lahm. Mi sarebbe piaciuto giocare con Zinédine Zidane. Tutti i sui movimenti erano fluidi, coordinati e controllati: era un po' come guardare [Roger] Federer giocare a tennis. Era come un ballerino che giocava a calcio, mentre noi stavamo sempre a rincorrere il pallone.

Il suo attuale centrocampista preferito

Xabi Alonso e Thiago Alcántara al Bayern
Xabi Alonso e Thiago Alcántara al BayernGetty Images

Mi piace molto Thiago Alcántara, sia per come serve gli attaccanti che per come difende. È un grande amico, ma soprattutto è uno dei centrocampisti più forti. È anche un ragazzo favoloso, intelligente, interessante e divertente, in allenamento come in spogliatoio. Al Bayern [München] ha fatto grandi cose e penso che farà altrettanto a Liverpool.