UEFA.com funziona meglio su altri browser
Per la migliore esperienza possibile, consigliamo Chrome, Firefox or Microsoft Edge.

Julen Lopetegui prepara la finale contro l'Inter

Il tecnico del Siviglia parla della sfida contro i nerazzurri in finale di UEFA Europa League.

Julen Lopetegui: 'È inutile guardare indietro, la realtà è qui e ora'.
Julen Lopetegui: 'È inutile guardare indietro, la realtà è qui e ora'. AFP via Getty Images

Julen Lopetegui, 53 anni, è arrivato alla finale di UEFA Europa League alla sua prima stagione sulla panchina del Siviglia, ma non vuole ancora fare bilanci.

In attesa della sfida di venerdì contro l'Inter a Colonia, l'ex portiere di riserva del Barcellona e allenatore di Porto, Spagna e Real Madrid sottolinea che i cinque trionfi precedenti del Siviglia in Coppa UEFA/UEFA Europa League conteranno ben poco quando sarà il momento di affrontare la squadra di Antonio Conte.

Sull'Inter

Highlights: Inter - Shakhtar 5-0
Highlights: Inter - Shakhtar 5-0

L'Inter è una squadra da Champions League perché ha giocatori straordinari e un tecnico molto esperto che ha allenato grandi squadre. Mi aspetto una partita di altissimo livello che richiederà il massimo da noi. Ovviamente, cercheremo di prepararci bene e di essere all'altezza di una sfida così impegnativa.

L'Inter ha grandi giocatori nel vero senso della parola, oltre a uno stile di gioco ben assimilato da tutti grazie all'allenatore. Dovremo spingerci al limite da tutti i punti di vista. Loro hanno avuto una buona stagione e hanno perso lo scudetto di un solo punto. Anche in Champions League hanno dimostrato chi sono e hanno raggiunto la finale di Europa League in modo convincente. Dobbiamo essere pronti.

Sulla tradizione del Siviglia in Europa League

I cinque trionfi del Siviglia in Europa League
I cinque trionfi del Siviglia in Europa League

La squadra è nuova e ha giocatori diversi. Ovviamente, aver giocato la finale in passato aiuta, ma insisto nel dire che non è un vantaggio per nessuno.

È inutile guardare indietro, la realtà è qui e ora. Loro sono una squadra e noi siamo un'altra: questo aiuterà a concentrarci. Siamo contenti di giocare una finale e di contenderci un trofeo contro una squadra come l'Inter, in una competizione così importante come l'Europa League.

Sulla prima stagione al Siviglia

Non so come verrà ricordata. Pensiamo al presente e non a quello che arriverà in futuro. Il tempo che abbiamo a disposizione è limitato alla preparazione della partita. Ci concentriamo su una gara molto importante e non è il momento di fare valutazioni: stiamo ancora lottando.