Le tre vittorie del Liverpool in Coppa UEFA

Alla sua prima finale di UEFA Europa League, il Liverpool può eguagliare il Siviglia nel computo delle vittorie totali nella competizione. UEFA.com vi racconta le tre precedenti vittorie dei Reds in Coppa UEFA.

Il Liverpool festeggia la vittoria della Coppa UEFA del 2001
Il Liverpool festeggia la vittoria della Coppa UEFA del 2001 ©Getty Images

 1973: Liverpool - Mönchengladbach 3-0
(Keegan 21' e 32', Lloyd 61')
Mönchengladbach - Liverpool 2-0 
(Heynckes 29' e 40')
Complessivo: 3-2 per il Liverpool

Ray Clemence para un rigore nella finale del 1973
Ray Clemence para un rigore nella finale del 1973©Getty Images

L'andata era stata sospesa dopo 27 minuti per le avverse condizioni del tempo e così la gara viene ripetuta il giorno dopo quando i Reds di Bill Shankly avevano già preso le misure dei loro avversari. Gli inglesi vincono 3-0, e Ray Clemence para anche un rigore a Jupp Heynckes. Nel ritorno Heynckes segna una doppietta ma il Liverpool mantiene il risultato e vince la sua prima coppa europea.

"Ho radunato la squadra e subito dopo abbiamo giocato una buona partita dal punto di vista tattico", ricorda il difensore Tommy Smith riferendosi al ritorno. "Joe Fagan [l'allora allenatore] non era uno dai complimenti facili, ma ricordo che alla fine della partita venne da me e mi disse: 'Smithy, questa è la miglior partita che hai mai giocato, figliolo'. E se l'ha detto lui, allora c'era da fidarsi!".

1976: Liverpool - Club Brugge 3-2
(Kennedy 59', Case 61', Keegan 65'rig.; Lambert 5', Cool 15')
Club Brugge 1-1 Liverpool
(Lambert 11'rig.; Keegan 15')
Complessivo: 4-3 per il Liverpool

Il Liverpool con la coppa nel 1976
Il Liverpool con la coppa nel 1976©Bob Thomas/Getty Images

I Reds vanno in svantaggio in entrambe le gare ma riescono a rimontare fino a vincere complessivamente per 4-3 e sollevare così la seconda Coppa UEFA dopo pochi anni. Nelle due stagioni successive inoltre gli inglesi vincono per due volte consecutive la Coppa dei Campioni. Nella gara d'andata il Liverpool è sotto per 2-0 ad Anfield, ma nell'arco di sette minuti nel secondo tempo ribalta il risultato. Nel ritorno il quarto gol complessivo di Kevin Keegan spegne le velleità di rimonta degli avversari a Bruges.

"La Kop e tutti i tifosi sono stati magnifici quella sera", ricorda il centrocampista Jimmy Case riferendosi all'andata ad Anfield. "Le gole si saranno infiammate con tutte quelle urla. Ma sai, credo che a quei tifosi piacesse vederci con le spalle al muro perché sapevano che eravamo in grado di vincere".

2001: Liverpool - Deportivo Alavés 5-4 (dts)
(Babbel 4', Gerrard 16', McAllister 41'rig., Fowler 73', Gelí (aut.) 116'; Alonso 27', Moreno 48' e 51', Cruyff 89')

La ‘folle’ vittoria del Liverpool
La ‘folle’ vittoria del Liverpool

In vantaggio per 2-0 dopo 20 minuti e 3-1 a fine primo tempo, la squadra di Gérard Houllier pensava che la gara di Dortmund fosse ormai chiusa. L'Alavés però non si arrende e riesce ad agguantare il pareggio all'88' grazie a Jordi Cruyff. Dopo il 4-4 dei tempi regolamentari, la partita va ai supplementari. Gli spagnoli rimangono in nove dopo due cartellini rossi e gli inglesi trovano il golden gol grazie a un autogol di Delfí Geli al 116'.

"È stata senza dubbio la più bella finale europea di sempre... fino a quella di Istanbul", ha detto una volta Gary McAllister, facendo riferimento alla vittoria del Liverpool nella finale di UEFA Champions League del 2005. "Dopo l'avvio incoraggiante, pensavamo di vincere facilmente. Onore a loro per l'impresa. Non è facile rimontare in quella maniera, quindi deve essere stato più dura da digerire la sconfitta".