Si torna a giocare: la UEFA si sta preparando per un ritorno alle sue competizioni d'elite nella massima sicurezza.

Maggiori informazioni >

Il trionfo del Siviglia: le mosse vincenti

Il tempismo perfetto di Kevin Gameiro, un paio di mosse da maestro di Unai Emery, la solidità del centrocampo e l'importanza della fiducia e dell'esperienza hanno regalato al Siviglia un meritato trionfo.

L'esultanza di Kevin Gameiro per la rete del pareggio
L'esultanza di Kevin Gameiro per la rete del pareggio ©AFP/Getty Images

La mossa vincente
La decisione di Unai Emery di mettere Coke a centrocampo con Mariano Ferreira impiegato come terzino destro è stata una mossa già provata con successo nella semifinale contro lo Shakhtar Donetsk. A Basilea questo stratagemma ha funzionato talmente bene che è sembrato quasi un sogno. Da una bella sgroppata sulla fascia di Mariano è nato il cross per il primo gol di Kevin Gameiro, poi Coke ha rubato la scena. La copertura sulla mediana di Grzegorz Krychowiak gli ha permesso infatti di spingersi più in profondità e segnare la sua prima doppietta in carriera. La più importante.

Highlights: La quinta vittoria del Siviglia, è record
Highlights: La quinta vittoria del Siviglia, è record

La decisione di Emery
Mentre in difesa sul versante destro il Siviglia era ben coperto, sulla sinistra Sergio Escudero era rimasto abbastanza isolato per gran parte del primo tempo, consentendo ad Adam Lallana e Roberto Firmino di fare il bello e il cattivo tempo per il Liverpool. Emery all'intervallo è corso ai ripari dando maggiore responsabilità difensiva a Vitolo, pur non snaturalizzando la predisposizione offensiva del 26enne - da una bella corsa di Vitolo infatti è nato il primo gol di Coke. Con Krychowiak chiamato al raddoppio quando necessario, il punto debole del Siviglia si è trasformato così in un punto di forza.

Gameiro (coperto) deposita la palla in rete
Gameiro (coperto) deposita la palla in rete©Sportsfile

Il tempismo perfetto di Gameiro
Secondo i manuali del calcio, segnare poco prima della fine del primo tempo è il momento migliore, ma segnare qualche secondo dopo l'inizio del secondo tempo è ancora meglio. E così il gol di Kevin Gameiro ha cambiato l'inerzia della gara. Il Liverpool ha perso la testa tanto che lo stesso Klopp ha ammesso che i suoi giocatori non sono stati in grado di riprendersi dallo shock del gol. Dopo il gol il Siviglia sembra un'altra squadra. Nella prima metà della partita infatti sembravano passeggiare, dopo il gol di Gameiro hanno cominciato a correre.

Krychowiak l'incubo di James Milner
Krychowiak l'incubo di James Milner©Getty Images

Il centrocampo impenetrabile del Siviglia
Steven N'Zonzi ha cominciato la gara come se stesse continuando la sua ultima partita contro il Liverpool - un incredibile 6-1 nell'ultima giornata della passata stagione quando vestiva i colori rosso e bianco dello Stoke City. Lui e Krychowiak hanno imposto il proprio ritmo e bloccato tutte le linee di passaggio del Liverpool. Hanno giocato con ordine, si sono intesi alla perfezione e hanno dimostrato un incredibile senso della posizione. Dopo il gol di Gameiro, il Liverpool ha abbassato i ritmi e così la mediana del Siviglia ha alzato una barriera difficile da penetrare, impedendo agli inglesi di tornare in partita.

L'esperienza conta
Molte squadre sarebbero andate in panico dopo aver chiuso il primo tempo sotto e in palese difficoltà. Ma il Siviglia è una vecchia volpe della competizione. Non sono rimasti tanti giocatori delle ultime vittorie in finale ma quelli che c'erano sono venuti alla ribalta nel secondo tempo: Coke, Gameiro, Vitolo, Daniel Carriço. E, ovviamente, i tifosi. Loro non hanno mai dubitato!

In alto