UEFA.com funziona meglio su altri browser
Per la migliore esperienza possibile, consigliamo Chrome, Firefox or Microsoft Edge.

Fermo immagine: lo Shakhtar vince la Coppa UEFA 2009

UEFA.com rivive il trionfo dello Shakhtar Donetsk in Coppa UEFA 2009, primo titolo europeo di una squadra ucraina dopo l'indipendenza.

Fermo immagine: lo Shakhtar vince la Coppa UEFA 2009
Fermo immagine: lo Shakhtar vince la Coppa UEFA 2009 ©Bob Thomas/Getty Images

La vittoria contro la Dinamo Kiev in semifinale non è stata la migliore impresa dello Shakhtar Donetsk in Coppa UEFA 2008/09. Grazie alla sapiente miscela di fantasia brasiliana e operosità europea, la squadra ucraina ha infatti vinto il torneo grazie a un 2-1 sul Werder Bremen in finale a Istanbul.

Dopo il gol di Luiz Adriano al 25', il Werder ha pareggiato con Naldo, ma una rete di Jádson ai supplementari ha suggellato il primo trionfo europeo di una squadra ucraina dopo l'indipendenza.

1. Luiz Adriano
Il gol del brasiliano contro il Werder è stato il terzo in quella edizione di Coppa UEFA. L'attaccante ha passato otto anni allo Shakhtar, diventandone il capocannoniere assoluto con 128 gol fra tutte le competizioni. Nell'estate 2015 è stato acquistato dall'AC Milan.

La squadra a cinque ideale di Willian

2. Willian
Protagonista nelle vittoriose semifinali contro la Dynamo, l'esterno ha colpito una traversa anche negli ultimi minuti della finale. A febbraio 2013 è passato all'Anji per 35 milioni di euro, poi è stato acquistato dal Chelsea ed è diventato una delle pedine fondamentali.

3. Dmytro Chygrynksiy
Il centrale è stato acquistato dal Barcellona pochi giorni dopo averlo affrontato in Supercoppa UEFA 2009 ma ha trascorso solo una stagione al Camp Nou. Tornato allo Shakhtar, è stato condizionato dagli infortuni e a febbraio 2015 è passato al Dnipro Dnipropetrovsk.

4. Jádson
Il regista brasiliano è tornato in patria nel 2012, militando nel São Paulo e nel Corinthians. Attualmente gioca in Cina al Tianjin Quanjian ed è allenato da Vanderlei Luxemburgo, ex tecnico del Real Madrid.

Fernandinho al Manchester City
Fernandinho al Manchester City©Getty Images

5. Fernandinho
Tra i primi brasiliani voluti da Mircea Lucescu, il centrocampista ha giocato 284 partite in otto stagioni allo Shakhtar, vincendo sei titoli. Nel 2013 è andato al Manchester City, che questa stagione è impegnato nelle semifinali di UEFA Champions League.

6. Ilsinho
Il versatile centrocampista ha segnato il gol della vittoria in semifinale contro la Dynamo, ma contro il Werder è stato ammonito e quindi sostituito. È tornato in Brasile nel 2010 ma ha trascorso un secondo periodo allo Shakhtar dal 2012 al 2015. Oggi gioca negli Stati Uniti nei Philadelphia Union.

I primi 10 anni di Lucescu allo Shakhtar

7. Mircea Lucescu
Lucescu è approdato sulla panchina dello Shakhtar nel 2004 dopo un periodo al Beşiktaş. Oggi vanta 12 anni di permanenza in Ucraina e otto campionati vinti.

8. Răzvan Raţ
Per coronare una delle sue migliori stagioni a Donetsk, il terzino sinistro ha servito l'assist per il primo gol di Luiz Adriano. Dopo 300 partite fra tutte le competizioni con lo Shakhtar, il capitano della Romania è passato al West Ham nel 2013, mentre ora gioca in Spagna al Rayo Vallecano.

9. Mariusz Lewandowski
Il centrocampista polacco ha sfiorato il gol a Istanbul con un tiro dalla distanza. Ha vinto cinque titoli in nove stagioni allo Shakhtar, chiudendo la carriera al Sevastopol nel 2013. Oggi fa l'imprenditore e ha da poco aperto un ristorante a Dubai.

Olexandr Kucher è ancora allo Shakhtar
Olexandr Kucher è ancora allo Shakhtar©AFP/Getty Images

10. Olexandr Kucher
Nato a Kiev, il difensore rimane uno dei titolari inamovibili dello Shakhtar e della nazionale ucraina, che si prepara a disputare UEFA EURO 2016. Lucescu lo considera uno dei giocatori più affidabili del club.

11. Olexandr Gladkiy
Entrato al posto di Luiz Adriano verso la fine dei tempi regolamentari a Istanbul finale, Gladkiy è al suo secondo periodo allo Shakhtar ma non è mai diventato titolare fisso. Tra le altre squadre in cui ha giocato figurano Metalist Kharkiv, Kharkiv, Dnipro Dnipropetrovsk e Karpaty Lviv.

Non inquadrati:
Darijo Srna
Capitano di lungo corso dello Shakhtar, Srna ha disputato oltre 500 partite con il club ed è stato onnipresente in Coppa UEFA 2008/09, ispirando il gol di Jádson in finale. È stato il primo giocatore a mettere le mani sul trofeo.

Andriy Pyatov
Pyatov ha subito solo sei gol in Coppa UEFA 2008/09. Anche se un suo errore ha favorito il pareggio di Naldo, il portiere si è riscattato con una serie di parate. Allo Shakhtar dal 2007, oggi è titolare in nazionale.