UEFA.com funziona meglio su altri browser
Per la migliore esperienza possibile, consigliamo Chrome, Firefox or Microsoft Edge.

Il segreto del Bilbao: la forma di Aritz Aduriz

Il 35enne Aritz Aduriz deve parte della sua fortuna al beach soccer, e oggi è uno dei protagonisti dell'Athletic in quella che sembra essere la sua migliore stagione di sempre. Richard Martin di UEFA.com ci racconta la carriera dello spagnolo.

Aritz Aduriz festeggia la sua sesta rete personale nella fase a gironi di questa stagione
Aritz Aduriz festeggia la sua sesta rete personale nella fase a gironi di questa stagione ©Getty Images

Capocannoniere in UEFA Europa League con sette gol, il 35enne Aritz Aduriz sembra migliorare con l'avanzare dell'età. In vista della sfida contro il Valencia, suo ex club, UEFA.com vi racconta le origini e la carriera del potente attaccante spagnolo.

Data di nascita: 11/02/1981

Palmares
• Supercoppa di Spagna: 2015

• Aduriz nasce a San Sebastian, città natale della Real Sociedad - squadra rivale dell'Athletic - ma non indossa mai la maglia dei Txuri-urdin. Il suocero tuttavia è un tifoso accanito del La Real, tanto che, racconta Aduriz: "Ogni volta che segno contro di loro, devo poi chiarirmi con lui che tra l'altro viene preso in giro dai suoi amici. Non deve essere facile per lui".

• Aduriz ha sviluppato alcune delle sue caratteristiche giocando sulla spiaggia mozzafiato di San Sebastian, ovvero La Concha. "Chiunque abbia giocato a La Concha è cresciuto molto in fretta. Lì è diverso rispetto ai campetti artificiali perché ci sono tante cose che aumentano la difficoltà: superfici allagate, sabbia asciutta, vento, il rimbalzo irregolare del pallone. Non c'è nulla di simile".

• Da ragazzo, Aduriz gioca per le giovanili della squadra basca dell'Antiguoko, insieme a Xabi Alonso, Mikel Arteta e Andoni Iraloa, ma mentre i suoi compagni fanno il salto nel calcio professionistico, lui umilmente si accasa con l'Aurrera de Vitoria in modo da prendere in contemporanea una laurea in educazione fisica. Quando la sua carriera comincia a decollare, tuttavia, è costretto ad abbandonare gli studi.

• L'attaccante è oggi alla terza avventura con l'Athletic. La prima volta con l'Athletic aveva infatti 19 anni, poi dopo un periodo al Vallaloid ha fatto rientro nel 2005, e infine è tornato nel 2012 dopo aver vestito le maglie di Mallorca e Valencia.

Aduriz ai tempi del Mallorca
Aduriz ai tempi del Mallorca©Getty Images

• I tifosi del Mallorca non hanno mai dimenticato i 23 gol segnati nelle due stagioni nell'isola, tanto che l'hanno inneggiato dopo che gli aveva fatto gol con la maglia del Valencia a San Moix. "Quel coro mi ha fatto drizzare i capelli", ha poi ammesso uno stordito Aduriz. Il suo ex tecnico al Mallorca, Gregorio Marzano, invece non era affatto stupito: "È naturale dato che è un ragazzo davvero eccezionale".

• Aduriz è stato fondamentale per l'Athletic nella vittoria della Supercoppa di Spagna di questa stagione – primo trofeo dopo 31 anni. Nel 4-0 dell'andata contro i campioni d'Europa del Barcellona, ha segnato una tripletta nel secondo tempo, mentre nella gara di ritorno al Camp Nou ha siglato la rete del pari. "È passato tanto tempo dall'ultima volta che la gente di Bilbao ha potuto festeggiare qualcosa. La gente di due o tre generazioni fa merita davvero questa coppa".

• A febbraio ha compiuto 35 anni e sta vivendo la miglior stagione della sua carriera con 30 reti segnate fra tutte le competizioni. Il suo precedente record era di 26 centri. "Migliora ogni anno che passa", ha ammesso il tecnico dell'Athletic, Ernesto Valverde.

• Il calcio è solo uno degli sport in cui Aduriz eccelle. Da bambino ha giocato alla pelota basca — ovvero una specie di squash dei Paesi Baschi —, poi ha praticato con buoni risultati il tennis e il surf. Si è cimentato inoltre nello sci di fondo, arrivando persino secondo in una gara nazionale quando aveva nove anni.

Aduriz nella sua unica presenza con la nazionale spagnola
Aduriz nella sua unica presenza con la nazionale spagnola©Getty Images

• Aduriz ha anche giocato in nazionale 13 minuti subentrando a partita in corso nel 3-1 della Spagna sulla Lituania nelle qualificazioni a UEFA EURO 2012. In questa stagione è il giocatore spagnolo più prolifico della Liga e il Ct Vicente del Bosque ha ammesso che potrebbe riengtrare in squadra in vista di UEFA EURO 2016.

• Nonostante i suoi 182 centimetri d'altezza, è la sua bravura nel gioco aereo a rendere Aduriz letale sotto porta. In questa stagione infatti ha segnato di testa più reti di tutti in Liga, mentre lo scorso anno ha realizzato una tripletta di testa in amichevole contro il Mönchengladbach. "Non sono stato mai molto alto ma da bambino mi piaceva molto colpirla di testa. È tutta una questione di allenamento e pratica", ha spiegato. "Spesso non conta saltare molto in alto, ma raggiungere la posizione più in alto possibile. Il tempismo al momento del salto è tutto nel colpo di testa".

Aritz Aduriz festeggia un gol segnato con la maglia del Valencia
Aritz Aduriz festeggia un gol segnato con la maglia del Valencia©Getty Images