UEFA.com funziona meglio su altri browser
Per la migliore esperienza possibile, consigliamo Chrome, Firefox or Microsoft Edge.

Seleznyov intravede la finale

Dopo aver vinto la Coppa UEFA 2009 con lo Shakhtar Donetsk, l'autore del gol contro il Napoli insegue un altro titolo europeo con il Dnipro Dnipropetrovsk.

Yevhen Seleznyov esulta dopo il gol all'81' contro il Napoli
Yevhen Seleznyov esulta dopo il gol all'81' contro il Napoli ©AFP/Getty Images

Dopo aver vinto la Coppa UEFA 2009 con l'FC Shakhtar Donetsk, l'attaccante Yevhen Seleznyov insegue un altro titolo europeo con l'FC Dnipro Dnipropetrovsk.

"Significherebbe molto, perché una vittoria aumenterebbe il nostro prestigio in Europa", dichiara il giocatore. Il Dnipro, in semifinale di UEFA Europa League per la prima volta, continua a sorprendere tutto il mondo del calcio e vive la sua migliore stagione dal 1989/90. "Nessuno avrebbe mai scommesso su di noi", aggiunge l'attaccante, otto presenze nell'edizione 2014/15.

Il giocatore ha iniziato la gara contro l'SSC Napoli dalla panchina ma ha dato un contributo importantissimo. Nonostante il dominio dei partenopei con 19 tiri a rete, il Dnipro è riuscito a fermarli proprio grazie al gol di Seleznyov a 9 minuti dal termine.

"Questo club è unico, ha grandi tifosi e viene da Dnipropetrovsk, una città che ama molto il calcio. Ci conosciamo da un po' e abbiamo un grande spirito di squadra: credo sia questo il motivo principale del nostro successo", commenta l'ex FC Arsenal Kyiv .

"Mi ci sono voluti tre o quattro anni per capire quanto fosse importante aver vinto la Coppa UEFA - prosegue il numero 11 del Dnipro, che ha contribuito solo in parte al primo titolo europeo dello Shakhtar nonostante le frequenti presenze in campionato -. Non mi sono reso conto del significato di quel trionfo per la città di Donetsk e per lo Shakhtar. Vincere una coppa europea era molto importante ed è ancora così".

Grazie al gol fuori casa, il Dnipro si prepara con ottimismo per il ritorno contro la squadra di Rafael Benítez e sa di essere a soli 90 minuti dalla finale del 27 maggio a Varsavia. "Nessuno crede in noi, ma faremo il possibile per battere il Napoli", promette Seleznyov.