La Squadra della Settimana di UEFA.com

Il Napoli domina il dream team delle gare di andata dei quarti di finale con quattro giocatori, spazio anche per l'incontenibile Salah, per un 'super-sub' e per un 19enne schierato a sorpresa.

Gökhan Inler e Marek Hamšík nella Squadra della Settimana
Gökhan Inler e Marek Hamšík nella Squadra della Settimana ©Getty Images

P: Mathew Ryan (Club Brugge KV)
Il portiere australiano ha confermato la sua ottima reputazione con tre interventi decisivi contro l'FC Dnipro Dnipropetrovsk. Ruslan Rotan e Yevhen Konoplyanka – due volte – si sono visti negare la gioia del gol dalle prodezze di Ryan.

DF: Danilo Silva (FC Dynamo Kyiv)
La favolosa chiusura in scivolata su Mohamed Salah è l'esempio che più rappresenta l'ottima prestazione del terzino destro brasiliano. La Dynamo ha sofferto la pressione dell'ACF Fiorentina, ma ha mantenuto la porta inviolata fino ai minuti di recupero anche grazie alla prestazione super di Danilo Silva.

DF: Douglas (FC Dnipro Dnipropetrovsk)
Il centrale brasiliano è stato superbo al centro della difesa aiutando la squadra di Myron Markevych a mantenere la porta inviolata. Il 24enne è stato coraggioso negli interventi, bravo nel possesso palla, e tempestivo nelle chiusure.

DF: Miguel Britos (SSC Napoli)
Il Napoli ha subito molti gol in campionato ma in Europa la difesa è stata di ferro con appena cinque reti subite in 11 partite. Britos è stato grande protagonista con otto palloni intercettati solo nel primo tempo e un'ottima distribuzione di palla in fase di impostazione.

C: Gökhan Inler (SSC Napoli)
Il 30enne centrocampista svizzero si è fatto sentire davanti alla difesa del Napoli sia con i suoi tackle che con i passaggi accurati. Ha completato più passaggi di tutti nella competizione.

C: Marek Hamšík (SSC Napoli)
Il centrocampista slovacco ha detto che non si aspettava un risultato del genere in Germania, ma il 4-1 del Napoli è gran parte merito suo e della sua intesa con José Callejón e Gonzalo Higuaín. Hamšík ha segnato due reti raddoppiando il suo totale stagionale in UEFA Europa League.

©Getty Images

C: Denis Suárez (Sevilla FC)
I campioni in carica erano con le spalle al muro quando il giovane centrocampista in prestito dall'FC Barcelona è entrato, cambiando la partita. Scatti, dribbling e un gran gol al volo per la sua serata perfetta.

C: Aleksandr Ryazantsev (FC Zenit)
Sarà stata la prima gara giocata dall'inizio per lui questa stagione, ma così non sembrava. Ha orchestrato alla grande le ripartenze dello Zenit e ha portato anche la sua squadra in vantaggio.

A: Obbi Oularé (Club Brugge KV)
Preferito a sorpresa a Tom De Sutter, il 19enne ha sfruttato a pieno la sua occasione. Un suo passaggio filtrante ha creato la migliore occasione del primo tempo: José Izquierdo si è fatto però ipnotizzare da Denys Boyko.

A: Mohamed Salah (ACF Fiorentina)
Non sarà entrato nell'azione del gol viola, ma il nazionale egiziano ha tormentato la difesa della Dynamo per tutta la partita. Incredibili le sue accelerazioni: il difensore che doveva marcarlo è uscito al 24' non riuscendo a contenerlo.

A: Gonzalo Higuaín (SSC Napoli)
L'attaccante è arrivato alla gara contro il Wolfsburg dopo aver giocato sette gare senza segnare. Ha subito interrotto la striscia negativa e poi ha fornito a Hamšík il pallone del 2-0. Soprattutto nel primo tempo è stato immarcabile per la difesa del Wolfsburg.